JeS-Titanium Design
JeS-Titanium Design

Esistono tanti modelli di abiti da sposa: possono essere bianchi o colorati, moderni o classici come un abito da sposa vintage, oppure con la gonna stretta, larga o addirittura con il pantalone. Lo stesso discorso può essere fatto con le scarpe da sposa, ma avreste mai immaginato che anche delle apparentemente semplici fedi nuziali possono variare in forma, colore e modello? Tra quelle più originali, al primo posto c'è sicuramente la vera in titanio e per scoprire tutto a riguardo abbiamo rivolto alcune domande a Jessica di Jes Titanium Design e a Davide Spagnolo di També... sentite cosa ci hanno spiegato!

Le proprietà del titanio

Senza esitazione, gli esperti si sono mostrati concordi sulle numerose proprietà del titanio, tra cui emerge la resistenza: non si rompe e non si deforma, oltre a non rovinarsi a causa di profumi, lacche, detersivi, acqua di mare o cloro. Jessica fa un confronto interessante, spiegando che i graffi che si potranno creare sulla vostra vera in titanio saranno senza dubbio meno profondi di quelli che segneranno una fede in oro: come si sa, quest'ultimo metallo è eccezionale ma decisamente più tenero. Attenzione, questo non significa che il titanio sia pesante... anzi! A tal proposito, Davide Spagnolo ci ha spiegato che si tratta di un elemento con una resistenza tre volte più alta di quella dell’acciaio, ma molto più leggero.

JeS-Titanium Design
JeS-Titanium Design

Anche l'esperta conferma questa straordinaria proprietà: se doveste optare per fedi nuziali in titanio, avreste la piacevole sensazione di non indossare nulla... ad eccezione del vostro abito da cerimonia da uomo e da quello da sposa, ovvio! Inoltre – dice Davide - questo metallo difficilmente si graffia, non scolorisce ed è completamente anallergico. Infine, Jessica pone l'accento su quest'ultima importante caratteristica del materiale: “pensate che col titanio si fanno anche le protesi ortopediche, in quanto è totalmente biocompatibile”.

Come appaiono gli anelli in titanio

Il proprietario di També chiarisce ogni dubbio: il colore del titanio è simile a quello dell’argento grezzo prima della rodiatura, per intenderci risulta simile all’alluminio. Inoltre, non è particolarmente lucido e, per avere dei metri di paragone, l’effetto si avvicina più a quello leggermente opaco del platino, piuttosto che a quello lucido dell’oro bianco. Anche la titolare di Jes Titanium Design è d'accordo sul fatto che il colore naturale del titanio sia un “grigio brillante tipo acciaio”, ma spiega che esistono altre possibilità. Il titanio può infatti essere colorato di nero, attraverso un trattamento superficiale che si effettua, nello specifico, sulla fede che è stata precedentemente sabbiata o lucidata. L'effetto è una superficie di un colore nero antracite molto seducente e decisamente non convenzionale, perfetto se siete alla ricerca di originalità, dalle idee per le bomboniere di matrimonio originali alle fedi nuziali diverse dal solito.

Davide Spagnolo Tambè
Davide Spagnolo Tambè

Per chi desiderasse colorazioni ancora più particolari, Davide spiega che il titanio può anche essere trattato con una procedura che prevede di anodizzare il metallo, di sottoporlo cioè a delle scariche elettriche che fanno sì che esso rilasci degli ossidi. Questi, in base all'intensità delle scariche, possono assumere diverse colorazioni come nero, blu, rosa-rosso e giallo. L'esperto fa notare che il titanio anodizzato non scolorisce, ma può perdere lo strato di ossido e quindi il grado di colore può leggermente cambiare. Ugualmente, Jessica parla delle finiture possibili, le quali variano da un risultato lucido, satinato o sabbiato.

Perché scegliere fedi nuziali in titanio?

Jessica non ha dubbi: “Sicuramente la prima cosa che spinge una coppia ad avvicinarsi a una fede in titanio è la curiosità di uscire dalla tradizione, di osare, di cambiare, di essere originali. Allo stesso tempo, questa scelta permette di mantenere l’eleganza tipica di una gioiello nuziale, perché nelle forme abbinate al materiale si può trovare una buona armonia tra tradizione e innovazione”. Esatto, un'originale fede nuziale in titanio cadrà a pennello anche sul vostro principesco abito da sposa in pizzo! Davide spiega che consiglierebbe fedi nuziali in titanio a quelle persone che soffrono di forti allergie a tutti gli altri materiali.

Auralma
Auralma

Pro e contro degli anelli in titanio

Entrambi i professionisti si mostrano totalmente concordi sui vantaggi di scegliere anelli in titanio. I pro sono infatti:

  • la leggerezza: indossare un anello diventa impercettibile
  • l'inossidabilità: il colore rimane invariato
  • l'eternità: l'usura è molto lenta, quindi gli strisci e le abrasioni compaiono dopo molto tempo di utilizzo
  • l'immutabilità: una fede in titanio non si deforma e non si assottiglia nemmeno dopo moltissimi anni
  • la biocompatibilità: è totalmente anallergico e quindi assolutamente compatibile col corpo umano
  • il prezzo: costa meno rispetto all'oro

L’unico svantaggio è rappresentato dal fatto che le fedi in titanio non possono essere ristrette, proprio perché – come detto – una delle loro caratteristiche principali è l'elevata resistenza: è molto difficile e costoso lavorare il titanio.

Quello che non sapevate sul titanio

Ed eccoci arrivati ai piccoli segreti del mestiere! Jessica ci racconta che spesso molti clienti le chiedono se le fedi in titanio possano essere allargate, proprio come un abito da sposa a sirena che non calza più: la risposta è sì. L'operazione non è semplice e i costi sono importanti, ma rimane un'operazione fattibile in casi estremi.

Auralma
Auralma

Davide ci fa riflettere, spiegandoci che una fede è un gioiello che si indossa a partire da un’età media di 28 anni per tutta la vita e che durante questo tempo capiterà molto spesso di avere la necessità di allargarlo o stringerlo, anche sei o sette volte. Ma come si fa ad allargare una fede? Bisogna tagliarla, allargare la sua curvatura, aggiungere un pezzo di materiale e saldarla. In particolare, tagliare e curvare il titanio è molto complesso: se per fondere l'oro occorre una fiamma di 1000 °C, per il titanio ne serve una di 1700 °C, che non può essere raggiunta con i tradizionali strumenti di un laboratorio orafo. Ecco quindi che per modificare una fede in titanio bisogna rivolgersi a laboratori specializzati, a costi elevati. “Per capirci meglio, un lavoro di manutenzione come questo può arrivare a costare 130-150€, contro i 20-30 che servirebbero ad allargare una fede in oro.” conclude l'esperto.

Infine, se voleste realizzare un'incisione sulle vostre fedi, il titanio non è il metallo più indicato: è infatti così resistente che la punta di diamante che viene normalmente utilizzata per le incisioni sull'oro, si romperebbe. Occorre infatti inciderlo con il laser, ad un costo più che doppio (si parla di una trentina di euro, contro la decina delle fedi in oro) ma che dopo qualche anno si sbiadirebbe e andrebbe rifatta.

Tutto chiaro? Speriamo che abbiate trovato questa intervista interessante e siamo curiosi di sapere se nel momento del lancio del bouquet da sposa, avrete al dito una fede in titanio. Qualunque sia la vostra decisione finale sulle fedi nuziali ideali per voi, avete sicuramente imparato qualcosa di nuovo su questo intrigante materiale e chissà che non vi venga in mente di realizzare qualche altro elemento del matrimonio, che si tratti di segnaposto di matrimonio o di tableau de mariage, proprio in titanio!