Giulia Castellani

Se nel vostro futuro più prossimo avete in programma di pronunciare davanti al vostro consorte le fatidiche frasi per promesse di matrimonio, l’entusiasmo (condito di una buona dose di fretta) sarà alle stelle. Ma se avete un lavoro full time, come farete a organizzare la ricerca dell’abito da sposa, la scelta della location e il disbrigo di tutte quelle incombenze che vi si presenteranno nei prossimi mesi? Ecco un po’ di consigli per conciliare le ore da trascorrere in ufficio con le telefonate per le prove dell’acconciatura da sposa e del menù, risparmiandovi inutili attacchi di panico!

Colleghi preziosi

Di certo non vi consigliamo di farvi gli affari vostri in orario di lavoro, navigando su internet per organizzare il vostro matrimonio o telefonando ai vostri fornitori ogni due per tre, ma nulla vi vieta di parlare delle vostre nozze con i colleghi, durante le pause. Quando siete davanti alla macchinetta del caffè e state scegliendo il tasto della bevanda, la vicina di ufficio potrebbe chiedervi se avete già fatto una scelta ben più importante: “Che tipo di abito da sposa 2018 vorresti?”.

Creative Couple Studio

Non sarà difficile iniziare conversazioni sul vostro matrimonio, durante le quali avrete modo di schiarivi le idee e magari catturarne di nuove. Chi “ci è già passato” prima di voi, per esempio, potrebbe cedervi l’indirizzo del suo fiorista di fiducia, oppure spiegarvi come ha realizzato delle bellissime bomboniere di matrimonio fai da te. Come fare per non perdervi neanche un’informazione? Tenete sulla scrivania un blocco note dedicato agli spunti di nozze forniti dai colleghi e appuntali di mano in mano: nel weekend avrete tutto il tempo per raccogliere le idee!

Lavori flessibili

Oggigiorno sono molte le persone che svolgono lavori flessibili: ci sono professioni che prevedono turni di lavoro a rotazione, alcune aziende attivano per i dipendenti il telelavoro e poi ci sono i liberi professionisti, che lavorano full time ma gestiscono in autonomia il proprio tempo. Se fate parte di una realtà che focalizza l’attenzione sui risultati e non sulla modalità in cui sono stati raggiunti, sarà più facile per voi incastrare gli impegni personali al lavoro. In questo caso, la cosa importante è concepire l’organizzazione delle nozze come uno svago e non come un ulteriore impegno: al contrario, i risultati saranno una stanchezza infinita e una bassa produttività in entrambi i campi.

NDPhoto

Come fare? All’inizio della giornata stilate un piano organizzativo con delle voci da spuntare: in alto mettete le vostre priorità di lavoro (mandare mail, scrivere articoli, completare test, svolgere telefonate a determinate persone…) mentre sotto inserite gli impegni legati al vostro matrimonio (pensare a idee per segnaposto di matrimonio e chiamare atelier per prova vestito da sposa, per esempio). Vi raccomandiamo di non esagerare con il carico giornaliero: l’appuntamento per la prova dell’acconciatura da sposa per capelli lunghi prendetelo la prossima settimana.

Lavoratori in viaggio

Un’altra ampia categoria di lavoratori è quella dei pendolari. Chi è costretto a fare avanti e indietro tra casa e lavoro, potrebbe fare ricerche per le nozze usando il proprio computer portatile durante il viaggio in treno (anche se sappiamo che in Italia è più facile trovare le scarpe eleganti ideali per il proprio vestito da sposa, che un posto a sedere su un vagone ferroviario). E chi viaggia in automobile? Direte voi. In tal caso distrarsi non è un’opzione contemplabile, ma ci sono altre cose che potete fare senza distogliere l’attenzione dalla strada: telefonare. Ovviamente potrete farlo solo prendendo tutte le precauzioni del caso: connettere lo smartphone alla consolle digitale dell’auto oppure utilizzare gli auricolari. Inoltre, grazie alle più recenti tecnologie di assistenza vocale, è possibile anche inviare sms, email e messaggi in chat semplicemente “dettando” al proprio telefono (ben fissato sul cruscotto dell’auto) le parole da inviare e comunicandogli il destinatario desiderato.

Ordine della Giarrettiera

Delegare non fa male

Infine vi diamo un consiglio sempre valido: non abbiate paura a delegare. Se lavorate 8 ore al giorno (e magari anche di più) e non avete il tempo nemmeno per respirare, non stressatevi ulteriormente… non ha alcun senso. Ci sono tantissimi validi wedding planner pronti ad aiutarvi in base alle vostre particolari esigenze e forse avete la fortuna di essere circondati da amici e parenti che sarebbero felicissimi di dare un contributo alle vostre nozze, anche solo per accompagnarvi alla prova dell’abito da sposa Pronovias o del make up… perché non accontentarli?

Vi abbiamo dato un po’ di suggerimenti, immaginando come potrebbero essere le vostre vite, ma ora lasciamo parlare voi: quali sono le vostre tattiche per incastrare gli impegni in una giornata di lavoro? Lo sappiamo che avete mille risorse da sfoderare in caso di necessità e che siete abilissimi nell’usare il nostro portale per la scelta dei fornitori: lo scorso fine settimana avete già individuato un fotografo in linea con i vostri gusti e visto una foto delle bomboniere di matrimonio che vorreste. Il fiorista? Ci pensa la mamma a indicarvi il migliore della città… il bouquet da sposa lo scegliete voi però.