Matteo Innocenti Photography

A differenza dell'abito da sposa esiste la possibilità di poter nuovamente utilizzare la mise del futuro marito una volta conclusosi il grande evento. In misura diversa della propria consorte che semplicemente potrà limitarsi solo alle scarpe da sposa e pochi altri elementi del suo outfit di quel giorno, lo sposo è assolutamente libero da questi limiti poiché un vestito classico o di qualsiasi altro stile, è molto più versatile e facilmente adattabile ad altre situazioni in un contesto formale. Oggi soffermiamo la nostra attenzione sull'abito nuziale dello sposo proponendovi 4 modi per potergli dare nuova vita a seconda del modello.

Un abito classico: il jolly

L'abito da cerimonia uomo di solito è tradizionalmente costituito da due o tre pezzi a seconda dell'utilizzo del gilet. La giacca deve essere monopetto e il colore scelto, in genere, è il blu o grigio. Questo tipo di abito classico è la giusta via di mezzo per chi non ama troppi formalismi ma ci tiene ad avere un aspetto elegante nel suo grande giorno. Proprio per la sua sobrietà è un modello che può essere facilmente utilizzato in altre occasioni speciali senza dover ricorrere cosi a modifiche sartoriali. Quindi, nel caso vi siate decisi per questo modello sappiate che avete fatto la scelta più azzeccata in vista di un eventuale riutilizzo.

Russotto Photography

Tight senza code per eventi diurni

Ma se invece avete deciso di indossare uno degli abiti più scelti dagli sposi per le proprie nozze, cioè il tight, questo vi complicherà un po' di più le possibilità. Questo modello è estremamente elegante e formale, adatto ad occasioni importanti ed eventi che si svolgono di giorno. Ma così come la vostra consorte potrà "sdrammatizzare" il suo abito da sposa in pizzo facendogli apportare le appropriate modifiche, anche voi potreste far eliminare le code della giacca per "abbassare" i toni formali; in questo modo l'intera mise diventerà molto più versatile senza perdere il suo charme.

Carosi

Frac, estrema formalità dopo le 18

Da indossare esclusivamente per eventi serali a partire dalle 18, se avete deciso di pronunciare il vostro “Sì, lo voglio” con la preziosa giacca con le code di rondine, per indossarlo in altre occasioni sarà il caso di fargli apportare alcune modifiche così come per il tight. C'è da sottolineare che questo modello oltre ad essere indossato dagli sposi è richiesto in occasioni molto specifiche quali la consegna dei premi Nobel o per i direttori d'orchestra; a meno che voi non rientriate nelle categorie appena citate, le occasioni in cui potrete indossare qualcosa di questo genere saranno molto più limitate, ma in ogni caso sarà sempre riutilizzabile in un contesto nuziale se esplicitamente richiesto sugli inviti di matrimonio.

Yoghi Bimbo

Smoking: un abito da eventi mondani

Passimo infine allo smoking. Anche se non è da annoverare tra gli abiti più indossati dallo sposo, anzi il galateo è abbastanza rigido al riguardo, è sempre una possibile soluzione per chi decide di sposarsi, soprattutto per seguire gli ultimi trend sposo. Se anche voi avete fatto questa elegante scelta per le vostre nozze, sappiate che il bellissimo ed elegantissimo abito nero potrà essere riutilizzato per altre occasioni mondane come una serata all'Opera o per ricevimenti di alta portata. Potreste comunque sempre decidere di utilizzare uno dei pezzi dell'abito separatamente, come la giacca o i pantaloni, e abbinarli ad una camicia o a delle scarpe di colore diverso.

Luca Genga

Tenete ben presente che il vostro abito, così come quello della sposa, dovrà rispettare lo stile e il dress code del matrimonio. Perciò se avete specificato nelle vostre partecipazioni di matrimonio uno stile informale e il vostro fil rouge non rispetterà delle regole ben precise, allora pensate bene verso cosa orientarvi (un consiglio in più dell'atelier è sempre un' ottima soluzione). Sicuramente, un frac non è la scelta ideale in mezzo a degli abiti da cerimonia boho e delle decorazioni shabby chic!