Marini Diego Fotografo
Marini Diego Fotografo

La promessa è solitamente il preludio alle frasi per matrimonio che verranno pronunciate davanti all'altare. Chiedere la mano della sposa è ancora in voga o possiamo ritenerla un’usanza legata al passato? Qualunque sia la vostra posizione, sappiamo di certo che troverete un momento, un modo per ritagliarvi uno spazio tutto vostro, guardarvi negli occhi e decidere che sì, forse è giunto il momento di percorre una cammino insieme. Noi abbiamo pensato di suggerirvi dei poemi d’amore ricchi di frasi romantiche.

Perché chiedere la mano?

C’è ancora qualcuno che lo fa? Se è proprio questo quello che state pensando mentre rileggete il titolo dell’articolo, a prescindere che siate uomini o donne, vi aiutiamo a entrare nel merito della questione. Chiedere la mano è sicuramente un retaggio storico: se avete deciso di indossare un abito da sposa vintage e restare fedeli alle classiche tradizioni del grande giorno allora probabilmente vi sentirete legati anche all'idea della proposta di matrimonio e questi poemi saranno, per voi, la vera ciliegina sulla torta.

Se invece avete scelto un abito da sposa colorato e magari avete storto il naso ai classici formalismi del bon ton puntando sulla parità dei sessi, potete comunque dare un’altra chiave di lettura a questi poemi d’amore ovvero la possibilità di concedervi una serata romantica, in cui scambiarvi le prime promesse che vi terranno compagnia fino a quando pronuncerete i voti nuziali.

Tozzi Studio
Tozzi Studio

Poemi d’amore

Immaginate quindi un contesto romantico ed estremamente intimo: una cena, un abito elegante da cerimonia, le luci soffuse oppure un momento informale nel vostro luogo del cuore, con i vostri occhi che si incrociano ed una fatidica frase scritta esattamente dopo uno di questi poemi d’amore.

1. Il tuo cuore lo porto con me di Edward Estlin Cummings

"Il tuo cuore lo porto con me.
Lo porto nel mio
Non me ne divido mai.
Dove vado io, vieni anche tu, mia amata;
qualsiasi cosa sia fatta da me,
la fai anche tu, mia cara.
Non temo il fato
perché il mio fato sei tu, mia dolce.
Non voglio il mondo, perché il mio,
il più bello, il più vero sei tu.
Tu sei quel che luna sempre fu
e quel che un sole sempre canterà sei tu
Questo è il nostro segreto profondo
radice di tutte le radici
germoglio di tutti i germogli
e cielo dei cieli
di un albero chiamato vita,
che cresce più alto
di quanto l'anima spera,
e la mente nasconde.
Questa è la meraviglia che le stelle separa.
Il tuo cuore lo porto con me,
lo porto nel mio''

2. Rimani di Gabriele D'Annunzio

"Rimani! Riposati accanto a me.
Non te ne andare.
Io ti veglierò. Io ti proteggerò.
Ti pentirai di tutto fuorché d'essere venuta a me, liberamente, fieramente.
Ti amo. Non ho nessun pensiero che non sia tuo;
non ho nel sangue nessun desiderio che non sia per te.
Lo sai. Non vedo nella mia vita altra compagna, non vedo altra gioia.
Rimani.
Riposati. Non temere di nulla.
Dormi stanotte sul mio cuore…"

3. I ragazzi che si amano di Jacques Prévert

"I ragazzi che si amano si baciano in piedi
Contro le porte della notte
E i passanti che passano li segnano a dito
Ma i ragazzi che si amano
Non ci sono per nessuno
Ed è la loro ombra soltanto
Che trema nella notte
Stimolando la rabbia dei passanti
La loro rabbia e il loro disprezzo le risa la loro invidia
I ragazzi che si amano non ci sono per nessuno
Essi sono altrove molto più lontano della notte
Molto più in alto del giorno
Nell'abbagliante splendore del loro primo amore."

4. Io non ti conoscevo di Pieter Van Der Meer

"Non ti pare meraviglioso?
Io non ti conoscevo,
tu ignoravi la mia esistenza.
Pensa; e se le strade della vita
sulle quali noi camminiamo
non si fossero mai incontrate?
Una inezia, un ostacolo qualunque,
e noi saremmo rimasti lontani,
non ci saremmo conosciuti mai.
Sono talmente convinto
che era necessario che noi ci incontrassimo
che questo pensiero mi fa paura.
Dovevamo incontrarci,
perché qualcuno ci guidava."

Ruberti & Lentini Wedding Photography
Ruberti & Lentini Wedding Photography

5. Il più bello dei mari di Nazim Hikmet

"Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello che vorrei dirti di più bello
non te l’ho ancora detto."

6. Se saprai starmi vicino di Pablo Neruda

"Se saprai starmi vicino,
e potremo essere diversi,
se il sole illuminerà entrambi
senza che le nostre ombre si sovrappongano,
se riusciremo ad essere “noi” in mezzo al mondo
e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere.
Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo
e non il ricordo di come eravamo,
se sapremo darci l’un l’altro
senza sapere chi sarà il primo e chi l’ultimo
se il tuo corpo canterà con il mio perchè insieme è gioia…
Allora sarà amore
e non sarà stato vano aspettarsi tanto."

7. Il modo tuo d’amare di Pedro Salinas

"Il modo tuo d’amare
È lasciare che io ti ami.
Il si con cui ti abbandoni
È il silenzio. I tuoi baci
Sono offrirmi le labbra
Perché io le baci.
Mai parole o abbracci
Mi diranno che esistevi
E mi hai amato: mai.
Me lo dicono fogli bianchi,
mappe, telefoni, presagi,
tu, no.
E sto abbracciato a te
Senza chiederti nulla, per timore
Che non sia vero
Che tu vivi e mi ami.
E sto abbracciato a te
Senza guardare e senza toccarti.
Non debba mai scoprire
Con domande, con carezze,
quella solitudine immensa
d’amarti solo io."

8. Farò della mia anima di Kahlil Gibran

"Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene.
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l’eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde."

Studio165
Studio165

Lettere d’amore

Se siete da sempre legati al mondo delle lettere, allora vi suggeriamo un'alternativa ai poemi. Si tratta di due missive scritte da Goethe e Frida Kahlo che raccontano, attraverso delle ricercatissime frasi d’amore, dei pensieri, degli stati d’animo e delle emozioni rivolti ai propri amati. Un modo differente ma molto intimo per la vostra proposta di matrimonio.

9. Lettera di Goethe a Charlotte Von Stein

"Il tuo amore è per me come la stella della sera e quella del mattino: tramonta dopo il sole e sorge prima di esso. Come la stella polare che non tramonta mai, e intreccia sopra le nostre teste una corona eternamente viva. Prego gli dèi che mi concedano di non veder mai oscurato il cammino della mia vita. La prima pioggia di primavera sciuperà la nostra passeggiata: ma rinverdirà le piante, e fra poco noi potremo rallegrarci del primo vento. Non abbiamo, finora, mai goduto insieme di una così bella primavera: Dio voglia che essa non si muti in autunno. Addio. Verso mezzogiorno verrò a prendere sue notizie. Addio, cara, buona."

10. Lettera di Frida Kahlo a Josè Bartoli

"Voglio darti i colori più belli, voglio baciarti… voglio che i nostri mondi da sogno siano uno solo. Vorrei vedere dai tuoi occhi, sentire dalle tue orecchie, sentire con la tua pelle, baciare con la tua bocca. Per vederti dal di sotto, vorrei essere la tua ombra nata dalla suola del tuo piede, che si estende lungo il terreno su cui cammini… Voglio essere l’acqua che ti lava, la luce che ti dà forma, vorrei che la mia sostanza fosse la tua sostanza, che la tua voce uscisse dalla mia gola così che tu mi accarezzassi da dentro… nel tuo desiderio e nella tua lotta rivoluzionaria per una vita migliore per tutti, voglio accompagnarti e aiutarti, amarti e nella tua risata trovare la mia gioia. Se a volte soffri, voglio riempirti di tenerezza così che tu ti senta meglio. Quando hai bisogno di me, mi troverai sempre vicino a te. Sempre aspettandoti. E vorrei essere leggera e soffusa quando vuoi restare solo."

Se l’idea di utilizzare dei versi poetici vi ha travolto, incuriosito e affascinato tanto da non saper cosa scegliere, ricordatevi che potete estrapolare dei versi o delle piccole frasi da riprodurre per realizzare i vostri segnaposto di matrimonio. Stampateli ad esempio su cartoncini rigidi, decorati con una grafica speciale: diventeranno dei bellissimi segnalibro che i vostri ospiti potranno utilizzare nel tempo.