Rossella Putino Photographer
Rossella Putino Photographer

Catering o cucina interna? Questa, insieme alle preoccupazioni legate alla scelta delle bomboniere matrimonio, è una domanda che attanaglia la maggior parte degli sposi in piena fase di preparativi. Non esiste una scelta migliore dell'altra, se non la scelta più appropriata per soddisfare le proprie esigenze, un po’ come capita con l’abito da sposa. Infatti, optare per un catering piuttosto che per la cucina interna della location riguarda soprattutto il gusto soggettivo degli interessati.

Come veri padroni di casa: la cucina interna

Sono moltissime le location che dispongono di una loro cucina interna. Alla base vi è proprio la volontà di offrire un servizio a tutto tondo senza rivolgersi a strutture o brigate esterne. Al di là dei ristoranti, tipicamente scelti per la cucina interna, le location come castelli, ville o dimore possono affiancare ai saloni adibiti per il banchetto, lo spazio necessario per le cucine. Si tratta di ambienti appositamente pensati per l’organizzazione di un ricevimento ad altissimi livelli con attrezzature, fuochi e apposite stoviglie.

VDA Studio Wedding Artists
VDA Studio Wedding Artists

Quali figure riconoscerete

Disporre di una cucina interna, per una location, significa puntare in modo preponderante sul menù. La combinazione ideale è infatti quella di unire bellissimi spazi a una cucina stellare. In questo caso, le figure professionali, alle dirette dipendenze della location, sono molte: innanzitutto, insieme ai vari appuntamenti per scegliere il bouquet di fiori o il trucco ideale, avrete modo di parlare in sala con il maître ovvero il responsabile della ricezione, del ricevimento e dell'accoglienza, insomma colui che si occuperà di illustrarvi gli spazi, i servizi, il preventivo e che vi seguirà durante tutta la fase organizzativa. Nelle cucine invece opererà la brigata interna composta quindi da chef, cuochi e i vari aiuto cuochi.

I plus su cui puntare

Nella maggior parte dei casi, vi confronterete solo ed esclusivamente con il maître per quel che riguarda l’organizzazione dei tavoli, i segnaposto matrimonio originali da posizionare ma anche e soprattutto, per decidere la composizione del vostro menù di nozze che, quasi sempre, ruota intorno a set di proposte predefinite dallo chef in base alle tendenze, alla stagione e al territorio.

Francesco Rossi
Francesco Rossi

Come già detto, la cucina interna è il fulcro essenziale di una location, questo vi permetterà di usufruire di una serie di servizi utili a gestire le richieste improvvise degli ospiti, senza generare panico o confusione. Altro fattore importante da considerare è la possibilità di avvalervi di una specifica equipe interna di maître pâtissier pronti a realizzare qualsiasi leccornia (dalla torta nuziale allo sweet table).

Il banqueting: il nuovo volto del catering

Capita a volte che spazi affascinanti, incasellati in scenari fiabeschi, siano privi di una cucina interna. In questo caso, oltre a scegliere la location, dovrete selezionare il catering a cui affidare il servizio cucina del vostro grande giorno. Rivolgersi a un catering oggi, è ben differente da quel che si pensava tempo fa, proprio perché ora le aziende sono altamente specializzate tanto nel food & beverage quanto nei servizi accessori. Ecco che la nuova evoluzione del catering è proprio il banqueting. Ma vediamo tutto nel dettaglio.

Andrea Mutti Photography
Andrea Mutti Photography

Il vostro menù cucito su misura

Chi sceglie di rivolgersi a un catering avrà già abbattuto il muro di diffidenza che spesso è legato questa scelta. Rivolgersi a un catering vi darà la possibilità di entrare subito in contatto con chi si occupa dal lato operativo della cucina. È proprio con gli chef che strutturerete l’intero menù nuziale; saranno loro a proporvi alternative, gusti o accostamenti, valutando attentamente fattori come stagionalità, territorialità o semplicemente le vostre preferenze. Quindi, ampie possibilità di personalizzazione ma limitata elasticità nel gestire improvvise richieste degli ospiti. Alcuni catering si specializzano su determinate cucine (dalla tradizione, alla cucina etnica o vegana), mentre altri scelgono di esternalizzare il servizio pasticceria, per cui valutate attentamente l’azienda a cui affidavi.

Un servizio a tutto tondo

Perché si parla di banqueting? La nuova era del catering è sbocciata quando molte aziende hanno deciso di differenziarsi sul mercato proponendo non più una cucina da “rinfresco” ma un servizio altamente specializzato per galà, meeting e grandi eventi.

Gabriele Latrofa
Gabriele Latrofa

Da qui infatti si snodano numerosi servizi che comprendono oltre alla struttura del menù, anche il coordinato grafico in base ai vostri inviti matrimonio, la mise en place, l’intrattenimento musicale, l’allestimento floreale, il noleggio delle tensostrutture utili per il banchetto o per la cerimonia civile in cui pronuncerete le vostre frasi per promessa di matrimonio.

Infine, valutate anche l’opzione di scegliere una location che abbia gli appositi spazi cucina senza una brigata interna. Questo vi permetterà di affidarvi a un’azienda di catering o banqueting che potrà comodamente utilizzare le cucine senza preparare in precedenza i vari piatti. Insomma, qualunque sia la vostra scelta, affidatevi solo a veri professionisti ma questa è una regola generale da seguire sia per la location che per il bouquet sposa, il fotografo o tutti gli altri servizi connessi al grande giorno!