Couture - Club
Couture - Club

In questo periodo impazza la moda di velette, fascinator e cappelli sugli abiti da sposa ma che dire delle invitate? Quante volte vi sarà capitato di guardare un cappello pensando che possa essere l’accessorio ideale da abbinare al vostro abito da cerimonia? In questo articolo vi proporremo cinque differenti modelli da invitata di nozze così che possiate ispirarvi e magari creare il vostro total look senza rinunciare a stile ed eleganza, pur scegliendo qualcosa di unico ed originale.

1. Cappello di paglia: un must have per le nozze di giorno

Se la regola aurea vuole che il cappello sia indossato solo per nozze diurne o comunque non oltre il calar del sole, tutto questo, per il cappello in paglia vale ancor di più senza ombra di dubbio. In questo caso la stagione fa la differenza: il cappello in paglia è perfetto per le nozze primaverili, estive ed autunnali ma solo entro fine settembre, quando questo accessorio riporta alla mente l’idea delle campagnole durante la vendemmia. Immaginatelo in un contesto nuziale ben preciso: un matrimonio in stile provenzale all'aperto, in campagna, in masseria o tra le vigne; ecco che questa scelta si fonde perfettamente in un’atmosfera capace di tirar fuori tutta la sua personalità. L’outfit ideale per un cappello di paglia a tesa larga (morbida o rigida) è un abito da cerimonia corto, dai colori chiari e con gonna a pieghe, non eccessivamente elegante; quasi un daily outfit in stile bon ton.

2. Cappello in stoffa: poesie d’autore per look sofisticati

Se volte proporre un look più ricercato e glamour allora il nostro consiglio è quello di scegliere tra i cappelli in fibre naturali. Si abbinano perfettamente con gli abiti eleganti da cerimonia donando fascino e carattere specie se siete testimoni o parenti molto vicini alla coppia. Nella loro versione più piccola, ricordano i vezzosi cappellini indossati dalle donne negli anni Venti mentre nelle proposte a falde larghe, magari con l’aggiunta di dettagli, ricordano l’imponenza delle dame ottocentesche. Attenzione all'abbinamento dei materiali tra cappello ed abito: evitate ad esempio che la lucentezza di un materiale in raso possa incontrare l’opacità del velluto creando una combo visiva (e tattile) poco armonica e piacevole.

3. Cappello eccentrico: quando la forma è tutto

Ben diversi dai piccoli cappellini in stile minimal sono le proposte decisamente fuori dagli schemi che molti stilisti portano in passerella sapendo di poter far breccia nei cuori delle donne che, in un evento mondano come le nozze, non rinunceranno ad esternare tutta la loro personalità. Un cappello per essere eccentrico, non è necessario che sia esageratamente grande; a volte si tratta di forme bizzarre, animalesche o geometriche, di tessuti accartocciati ed incastonati in modo quasi surreale da indossare, però, con estrema grazia e disinvoltura. In particolare tenete a mente queste ultimi due segreti di stile, altrimenti il rischio è quello di sentirsi un pesce fuor d’acqua, costretti in un accessorio che poco vi rappresenta. L’outfit ideale da abbinare ad un cappello così è minimal e sobrio come un tailleur con gonna longuette o un raffinato tubino; il consiglio è quello di puntare su una scarpa elegante e importante così, una volta tolto il cappello, sarà quello l’accessorio che vi distinguerà.

4. Total black : il cappello per le amanti del dark

Se il nero rientra in quella temibile palette da non considerare per i look da cerimonia, il cappello è una storia a parte. Sceglierlo di colore nero, in qualsiasi materiale e lavorazione, è sinonimo di indiscutibile eleganza; l’abbinamento con il resto dell’outfit è quasi scontato dal momento che saprà perfettamente fondersi con colori, tessuti e modelli di abiti. I più belli sono quelli realizzati in lino e seta. Evitate di sceglierlo con la veletta visto l’effetto dark dato dal colore, piuttosto puntate su un’applicazione removibile come un fiore un tessuto appuntato sulla falda del cappello, che potete poi staccare ed applicare sul vostro abito.

5. Effetto plumage per cappelli in stile burlesque

Pensateci un attimo e non vi sbaglierete: se immaginate i cappelli delle nobildonne inglesi durante un party glamour, noterete subito che la maggior parte di loro indossa cappelli arricchiti con piume di ogni genere. A volte si tratta di una sola lunga piuma, altre volte si tratta di veri capolavori con effetto piumaggio totale. Non è facile indossarli, a volte si costruisce l’intero total look partendo proprio dal questo estroso accessorio; per un modello integralmente ricoperto da piume effetto burlesque, puntate ad esempio su un outfit dall'ispirazione rock mentre per un cappello con piume incastonate in piccoli punti, potete ricreare quell'inconfondibile stile british ideale su raffinati abiti da cerimonia donna dalle tinte pastello. Ricordatevi che l’autunno e l’inverno sono le stagioni perfette per indossare un cappello ricco di piume.

In ogni caso, scegliete un modello che abbia carattere purché restiate nei limiti della sobrietà. Il cappello va tenuto per tutta la durata della festa, fatta eccezione del pranzo, quindi è bene non dare troppo nell'occhio e non avere un modello che sia d’intralcio a chi vi sta accanto. Ricordatevi: il galateo prevede che questo accessorio può essere utilizzato solo se ad indossarlo è la madre della sposa o se sono gli sposi ad averlo indicato nel dress code delle loro partecipazioni di matrimonio.