Gabriella Rotondi Wedding Reporter

 

Se, in media, gli invitati alle nozze hanno un preavviso di circa un anno - e tutte le nostre spose del forum potranno confermarlo - è vero anche che un matrimonio senza preavviso, “a sorpresa” come vuole il termine di tendenza, può avvenire nel giro di qualche ora…  

Una vera follia? Forse! Vero è che questo modo di convolare a giuste nozze, “il matrimonio a sorpresa”, sta prendendo sempre più piede e non cessa di avere i suoi fan in giro per il mondo, mentre sta entrando timidamente anche nei costumi dei futuri sposi italiani.

Ma, fare una sorpresa (e di questo genere!) non significa essere disorganizzati, anzi, è vero esattamente il contrario, quindi leggete qui.

 

Gabriella Rotondi Wedding Reporter


Una sorpresa organizzata
Avete mai partecipato (o organizzato) a un compleanno a sorpresa? Ebbene il concetto è più o meno lo stesso: le sorprese devono essere studiate sin nei minimi dettagli, figuriamoci una di questa portata! Nel caso di un matrimonio lampo bisogna valutare tutte le eventualità e pensare ai minimi dettagli, cosa che, del resto, è vera anche per il matrimonio che si organizza con un anno di tempo o forse più. E come per quest’ultimo dovete scegliere la location, i fiori, le decorazioni, l’abito da sposa. Ma, e qui sta il bello, avrete molto meno stress e pressione. Stupite? In realtà, siccome avete preso i vostri invitati in contropiede, questi non si aspetteranno nulla, per cui anche voi sarete più rilassate e meno esigenti perché non avrete i “terrore” di essere criticate e giudicate per le mancanze. Questo è il lato positivo della medaglia!

 

Gabriella Rotondi Wedding Reporter


Come riunire gli invitati e “sorprenderli”!
Vi consigliamo di trovare il pretesto per festeggiare un altro avvenimento: un compleanno, un avanzamento di carriera, un anniversario, avvisando che avete voglia di fare una festa in pompa magna… Ogni scusa può essere valida. Almeno, in questo modo, la data sarà fissata, saprete chi verrà e chi no e avrete tutto il tempo di continuare con i vostri preparativi. Ma, un primo ostacolo c’è: come fare ad invitare la gente, dando come appuntamento l’indirizzo di una chiesa (se vi sposate con cerimonia religiosa), senza destare sospetti? Un’idea, può essere prevedere un mezzo di trasporto (min bus) che li raccolga tutti e li trasporti in chiesa senza che loro se ne accorgano. Una volta ce vi vedranno sul sagrato in abito bianco, sarà l’ora di capire, ma l’effetto sarà strepitoso. Per il ricevimento, ovvero il festeggiamento del vostro matrimonio, prevedete un ambiente intimo e confortevole: loft di un amico, hotel, ristorante chic, parco di una villa o castello: voi la scelta!

 


I rischi
Ma esistono dei rischi per questo genere di matrimoni? Certo che sì. Però, sono proprio questi che rendono la cosa più divertente ed eccitante. Il primo è quello di tradirsi, lasciandosi, magari, scappare una parolina di più mentre si parla con la migliore amica oppure, farete dei giri tanto rocamboleschi per fare arrivare gli invitati lì dove dovranno essere, che nessuno vi crederà e non si presenterà. E poi, ci saranno quelli che non saranno mai contenti, perché “avreste dovuto avvisarli”, “si sarebbero vestiti per l’occasione”, “vi avrebbero portato un regalo decente” o quelli che: “beh avete esagerato, così non si fa…”. Però, ne siamo certi, coloro che vi amano, resteranno al vostro fianco e saranno felici di condividere con voi questo momento ancora più bello e gioiso proprio perché inatteso. Non abbiate paura di lanciarvi in quest’avventura!

 

Gabriella Rotondi Wedding Reporter