Una volta pronunciate le classiche frasi per matrimonio e terminata la funzione civile o religiosa, vi toccherà uscire dal luogo della cerimonia per salire insieme a bordo della vostra auto che vi condurrà alla location del banchetto. Come sarà questo percorso? A volte capita che gli invitati nei loro bellissimi abiti da cerimonia, decidano di scortarvi dando vita al classico corteo nuziale. Ecco come strutturarlo tra buon gusto e regole di galateo.    

Il corteo tra simbologia e tradizione

Sono innumerevoli i momenti legati al matrimonio in cui le radici della tradizione si fondono con quella simbologia che sempre più spesso ha a che fare con la parola superstizione. Questo è esattamente il caso del corteo di macchine a fine cerimonia le cui origini risalgono a tempi ormai lontani in cui gli invitati si munivano di oggetti e arnesi per “fare rumore” intorno agli sposi, allontanando gli spiriti cattivi che, invidiosi, avrebbero arrecato cattivi presagi alla nuova coppia. Da qui il senso del corteo ha preso una nuova forma divenendo nel tempo un vero e proprio rituale organizzato con dovizia dagli amici della coppia. Agli oggetti rumorosi sono sopraggiunti i clacson delle auto, così il corteo nuziale è diventato un modo simpatico per scortare gli sposi dal luogo della cerimonia a quello del banchetto.

Marco Bernardi Photography
Marco Bernardi Photography

Prima di tutto: l’ordine

In principio occorre ordine! Una volta pronunciate le frasi per promessa di matrimonio durante il rito civile, o espresso il consenso sul sacro altare, può iniziare la parte più divertente e sfrenata della giornata. I festeggiamenti hanno inizio esattamente dopo la cerimonia e per gli amici, il corteo di auto non è altro che l’occasione giusta per far calare l’emozione. Occorre però fissare un’esatta disposizione delle auto cosicché tutti sappiano dove incanalarsi all'interno del corteo. Gli sposi saliranno insieme nell'auto destinata alla coppia (la stessa che avrà scortato la sposa per il suo ingresso) e da lì può snodarsi il corteo di auto che giungerà poi fino al luogo del banchetto. In molti ritengono che agli sposi spetta l’onore di aprire il corteo posizionandosi in prima fila mentre altri preferiscono inserire l’auto nuziale nel bel mezzo del corteo così da garantire una giusta dose di “rumore” lungo tutta la fila.

Un punto fondamentale: le decorazioni

Un corteo che si rispetti deve necessariamente avere un buon gusto estetico. Se quindi vi state occupando di organizzare il vostro corteo nuziale, questo è un altro di quei punti che potete segnare in agenda insieme ai centrotavola e alle idee segnaposto matrimonio: le decorazioni per le auto del corteo sono fondamentali per non passare inosservati. Gli elementi tradizionalmente usati per la decorazione dell’auto degli sposi sono:

  • i nastri bianchi
  • il fiocco in tulle
  • il bouquet di fiori posizionato sul cofano
  • i palloncini
  • le composizioni di fiori a forma di cuore
  • la scritta “just married” sul retro
  • i barattoli in latta

Senza entrare troppo in competizione con l’auto nuziale, che dovrà essere la più accessoriata del corteo, tutte le altre auto dovranno essere agghindante a festa con dei semplici nastri in raso sugli specchietti laterali, sull'antenna della radio o sulle maniglie.

Nice Wedding
Nice Wedding

Mai dimenticarsi dell’itinerario

Comunicare l’itinerario cerimonia-location agli invitati è sempre fonte di ansia, tanto che molti sposi decidono di inserire il percorso o le coordinate GPS sugli inviti di matrimonio proprio per far in modo che nessuno si perda o trovi difficoltoso raggiungere il luogo del banchetto. Eppure in questo caso al semplice itinerario occorre aggiungere qualche “variante”:

  • se preferite deviare verso il centro città, dovrete tenere conto del traffico, che varia a seconda dell’orario della giornata, in particolare se volete evitare gli ingorghi;
  • fate passaparola e comunicate ai vari ospiti che vorranno unirsi al corteo, il percorso di massima che intendete fare, prospettando anche le distanze da percorrere in km e i tempi di percorrenza per giungere poi in location;
  • una volta giunti in location, accertatevi che ci sia una persona indicata all'organizzazione del parcheggio delle auto a seconda dell’ordine d’arrivo, evitando così che alcune macchine ostruiscano il passaggio a quelle che seguono e occupino più spazio di quello necessario;
  • riservate alcuni posti vicino all'ingresso della location per l’auto degli sposi, i loro genitori, gli organizzatori e le persone anziane, affinché il loro accesso sia facilitato.

Matteo Innocenti Photography
Matteo Innocenti Photography

Il bon ton che non deve mancare

Affinché il corteo si svolga nel miglior modo possibile, ricordate ai vostri ospiti alcune pillole di galateo:

  • il bon ton non ammette il cosiddetto inquinamento acustico per le vie della città;
  • se il folclore prende il sopravvento, accertatevi di non utilizzare i clacson in prossimità di ospedali e luoghi di culto;
  • accendete gli anabbaglianti e rispettate i limiti di velocità;
  • prevedete un’auto in testa al corteo per aprire la strada e un’altra alla fine per chiuderlo. Questo vi consentirà di tenerlo unito più facilmente ed evitare che qualche macchina si perda. Invece, sarà assolutamente inutile tentare di evitare che alcune automobili che non appartengono al corteo vi si inseriscano.

Qualunque sia la vostra scelta, ricordatevi che il corteo nuziale rientra tra le tradizioni più bizzarre e ricche di significati, esattamente come il lancio del bouquet sposa. Insomma divertitevi ma cercate sempre di rispettare queste regole di galateo affinché possiate ricordare questa cosa come una simpatica iniziativa che non eccede dai comuni canoni del buon gusto.