Sara Lorenzoni

Tra le spose più giovani, quelle creative e un po’ pazze, questa moda del Trash the Dress è puro divertimento. Altro non si tratta che indossare l’abito da sposa usato al vostro matrimonio, questa volta senza avere in mano il bouquet da sposa, in una location spettacolare a vostra scelta. A quel punto, scatenatevi! Saltate, ballate, gettatevi in acqua e schizzatevi con mille colori. Non capite il motivo di tutto ciò? Ve ne diamo subito 4 e se avete paura che il vostro fantastico abito da sposa 2018 si rovinerà… ehm, fate bene!

1. Una coppia folle: le foto più belle

Non vi abbiamo detto tutto: insieme a voi ci sarà anche vostro marito, con indosso l’abito da cerimonia da uomo e un’altra persona: il fotografo o la fotografa. Il professionista sarà lì apposta per realizzare un album di fotografie assolutamente non convenzionale, in cui emergerà la vostra vera essenza. Immaginatevi la bellezza di non avere freni o preoccupazioni e di pensare solo alle cose importanti nella vita: il Trash the Dress è un potente simbolo di libertà, valore fondamentale in una coppia di innamorati anche se con un pizzico di follia.

Superfoto

2. Rovinare il vestito? Sì, lo voglio

Vi sembra assurda l’idea di sgualcire appositamente l’abito da sposa in pizzo che vi è costato un patrimonio? Beh, non avete tutti i torti: si tratta di un gesto forte, ma non insensato. In realtà un senso c’è, bisogna solo riuscire a ribaltare il punto di vista, cacciando in basso il denaro nella scala dei valori. Danneggiare irrimediabilmente il vostro vestito da sposa, infatti, da un lato rappresenta un grande gesto d’amore: non lo potrete più riutilizzare con nessun altro. Dall’altro lato, può assumere un significato positivo: verrà segnato per sempre con ciò che vi rende felici, che si tratti dei segni verdi del prato in cui vi siete rotolati, della fetta di torta al cioccolato che avete mangiato o dei colori con cui avete dipinto come bambini.

JWD Photo

3. Una buona scusa per festeggiare

Il Trash the Dress può trasformarsi in un vero e proprio evento, a cui invitare amici e conoscenti. In certi casi può diventare un’ottima occasione per promuovere un’attività in cui credete, come un’associazione legata all’infanzia. Chi meglio dei bambini potrebbe insegnarvi come ci si diverte senza pensare al vestito che si indossa? In fondo lo sapete anche voi, gli abiti da cerimonia per bambine sono sempre ad alto rischio di danneggiamento, perché in fondo, è questo quello che succede quando ci si gode la vita!

CreamyColors

4. Rideteci sopra!

Infine, il Trash the Dress è un modo per ironizzare sul matrimonio. Proprio così: non è detto che a tutte le donne piaccia rispettare i cliché legati alle nozze (perché dovete proprio comprarvi delle scarpe eleganti se gli altri 364 giorni dell’anno portate quelle da ginnastica?) e non è scontato nemmeno che la sposa voglia sentirsi una principessa, isolata sul proprio piedistallo nel giorno più importante della sua vita.

Alessandro Gauci Photography

Cosa ne pensate? Vi sentite spose da Trash the dress o pensate che questa pratica sia un vero spreco di denaro e di tempo? Se siete della seconda opinione, non vi preoccupate: da voi tutti si aspettano delle fantastiche bomboniere di matrimonio, ma nessuno freme per partecipare a questo evento post-nozze (molti nemmeno sanno che cos’è!). Se invece l’idea vi piace, allora vi consigliamo di dare un’occhiata agli abiti da sposa economici… va bene divertirsi, ma bruciare così i proprio risparmi sarebbe un vero peccato!