Foto Quaranta
Foto Quaranta

Abbiamo intervistato Andrea La Leggia di Romagioielli, esperto orafo che ci ha svelato tutti i segreti degli importanti gioielli che completeranno l’abito da sposa e da sposo: le vere nuziali. Con la loro forma circolare, simbolo di completezza ed eternità, tali anelli incarnano la frase d’amore più potente che esista. Ma perché dovreste scegliere proprio fedi nuziali in oro bianco per le vostre nozze? Ecco tutti i dettagli che forse non sapevate su questa preziosa tipologia di anelli.

Quello che non sapevate sui gioielli in oro

Prima di specificare le caratteristiche dell’oro bianco, l’esperto ritiene opportuno lasciare per un attimo da parte le frasi romantiche, per parlare di questioni più tecniche e fare chiarezza sulle leghe in oro in generale.

Tutti i gioielli in oro e quindi anche le fedi, ci spiega Andrea, non vengono creati in oro puro, a causa della troppa malleabilità di tale metallo. Essi sono quindi realizzati in una lega preziosa con percentuali fisse tra oro puro e altri metalli. Generalmente in Italia viene utilizzata la lega 18 Kt.750 millesimi: questo significa che un gioiello è costituito da 750 parti di oro puro e 250 parti di altri metalli più duri, di solito rame e argento.

Alessandro Galatoli
Alessandro Galatoli

La percentuale di oro puro rimane invariata, mentre quelle degli altri metalli possono variare. È proprio la variazione della quantità di questi ultimi a determinare il colore finale del gioiello, che potrà essere quindi chiamato oro rosa, oro bianco oppure oro giallo.

Quali sono le caratteristiche delle fedi in oro bianco?

Nel dettaglio, la lega in oro bianco è quindi realizzata da una percentuale fissa di oro puro (giallo) e da una di metalli bianchi (argento, palladio). Il risultato finale grezzo è un colore giallo sbiadito. Una volta realizzato il gioiello in oro bianco, esso deve essere rodiato. In pratica la rodiatura è un procedimento elettrolitico per placcare di bianco il gioiello e renderlo lucente.

Alessandro Galatoli
Alessandro Galatoli

Il professionista ci fa notare che occorre fare attenzione, perché la rodiatura tende a svanire con il tempo, facendo emergere il vero colore della lega; di conseguenza il gioiello comincerà a presentare riflessi “giallognoli”. In particolare, nelle fedi il processo di usura è accelerato poiché vengono indossate giornalmente e, senza accorgersene, vengono sottoposte di continuo a colpi e abrasioni. Nonostante questo, Andrea assicura che non c’è nulla da temere: “Basta portare i gioielli in un laboratorio orafo specializzato e torneranno nuovi e lucenti come il primo giorno!”, afferma con sicurezza.

Le fedi in oro bianco per gli sposi

Le fedi in oro bianco si presentano quindi con un colore argenteo lucente, prive di riflessi colorati. Perché una coppia di sposi dovrebbe optare per tale scelta? Essa dipende naturalmente dal proprio gusto personale, tuttavia è vero che le fedi bianche siano più moderne rispetto a quelle gialle o rosa, perfette insieme a un abito da sposa vintage.

Alessandro Galatoli
Alessandro Galatoli

Abbiamo quindi chiesto ad Andrea quali tra i suoi clienti prediligessero fedi in oro bianco e la risposta è stata circa il 15% sul totale. Forse tale risultato dipende dal fatto che tale tipologia di anello non abbia punti di forza tecnici o pratici particolari rispetto ai suoi “colleghi” in oro giallo o rosa: si tratta meramente di una scelta estetica.

Una scelta delicata

Oltre a essere estetica, la scelta di fedi in oro bianco è anche piuttosto delicata. Del motivo abbiamo già parlato: sì, si tratta proprio della rodiatura. “Se volete che le fedi bianche siano sempre lucenti, dovete considerare che dovranno essere portate almeno una volta l’anno in laboratorio” informa Andrea, spiegando quanto questo non avvenga nel caso di leghe rosa e gialle, che vengono solo lucidate. Nonostante le fedi in oro bianco abbiano bisogno di più attenzione e manutenzione, questo non significa che si debba rinunciare ad accompagnare le frasi per la promessa di matrimonio con tali preziosi gioielli.

Dopo aver ringraziato l’esperto per le utili informazioni forniteci su questo interessante argomento, siamo curiosi di sapere cosa ne pensate a riguardo. Naturalmente, non dovrete solo pensare agli scatti che immortaleranno la fede sulla mano che stringe il bouquet da sposa, ma anche al fatto che la indosserete tutti i giorni, nella vostra quotidianità. Vi piacerebbe avere sempre al dito una fede in oro bianco?