Alessia Gatta Wedding Reporter

Vi accompagnerà all’altare e durante il lancio del bouquet da sposa. Potrà essere di sottofondo mentre gli invitati cercheranno il loro tavolo in sala e sarà di supporto durante il taglio della torta.
La musica può incorniciare il vostro ricevimento: è ciò che fa per voi, se volete creare un momento romantico, se desiderate essere accolte al ristorante mentre camminate nel vostro splendido abito da sposa, se volete ballare in modo sfrenato con gli amici al termine della giornata: scalze, senza le vostre scarpe eleganti, seguendo il ritmo dei festeggiamenti.

In chiesa o in comune

La primissima questione da affrontare è capire se desiderate musica che accompagni il rito. Quale musica vi accompagnerà all’altare o verso il celebrante, avvolte in un velo superbo e in un abito da sposa in pizzo meraviglioso, verso la vostra nuova vita?
Esistono band acustiche che possono prendere il posto dei cori parrocchiali o collaborare con loro: sono spesso formazioni ridotte e con strumenti non elettrificati. Quindi, se sapete già di voler ingaggiare una band per il ricevimento e gradireste qualcosa di speciale durante il rito, chiedete a loro se hanno una formazione ridotta e acustica che possa musicare la prima parte della giornata.

Solo o anche al ricevimento

Di certo, al ricevimento nuziale non può mancare la musica che allieta gli ospiti per tutta la giornata. Un tripudio di abiti da cerimonia corti e colorati che ruotano, si agitano, svolazzano. Gli invitati che ancheggiano a ritmo di musica e si commuovono.

Per la musica dal vivo si possono scegliere band di ogni genere. Alcuni gruppi musicali, oltre a suonare dal vivo, sono attrezzati anche per trasmettere brani registrati, nel caso lo chiediate. Inoltre, la band (chiedete se ve lo consentono) potrebbe permettere di usare l’impianto con casse e microfono agli invitati che vorranno intervenire con frasi per matrimonio divertenti e aneddoti sui due sposi; o agli amici che vi sorprenderanno con gli scherzi.

Kframe fotografia & video

  • AREA PER I MUSICISTI
    Di certo, è bene consideriate il luogo esatto in cui i musicisti si esibiranno durante il ricevimento: dedicando un’area specifica o individuando più di un luogo nel quale suoneranno. Se, ad esempio, la band dovesse esibirsi in chiesa, al ricevimento e durante il pasto, bisognerà individuare tre aree differenti dove i musicisti potranno esibirsi e spostare l’attrezzatura.

Meglio fare un sopralluogo assieme e a chi suonerà nel luogo del ricevimento, in modo da pianificare tutto per tempo. Questo permetterà di determinare che strumentazione serve e se occorre allestire un palco o una pedana rialzata apposita, per rendere la band più visibile.

I generi musicali

C’è l’imbarazzo della scelta. Qualunque sia il vostro gusto in fatto di musica, troverete di certo la formazione che fa per voi.
È molto semplice farsi un’idea di quante band possono impreziosire il vostro matrimonio, anche solo sfogliando questo elenco di fornitori di musica da matrimonio e selezionando la vostra città. Eccone alcune:

  • Pop/Rock. Se amate Laura Pausini, Gianna Nannini, Tiziano Ferro e Vasco Rossi o Ligabue, di certo siete affamati di questo tipo di musica: racchiude i più grandi successi intramontabili che hanno accompagnato la vostra vita. I medley da cantare a squarciagola, tutti assieme.
  • Jazz & Swing. Linee ricercate e musica delicata per chi desidera un intrattenimento sofisticato: sono tante le formazioni puramente jazz che colorano il matrimonio con tenui ed eleganti brani latin, bossa, acid jazz, o addirittura con canzoni di altri repertori, riarrangiate in chiave jazz.
  • Only Rock & Dintorni. Indisciplinati, con molta voglia di divertirsi. Nel matrimonio che non ti aspetti, ci sarà di certo una band rock o metal che accompagna il ricevimento. Una scelta inusuale, ma d’obbligo se gli sposi non possono fare a meno di Pink Floyd, Dire Straits o addirittura di Metallica e Dream Theater.

Ci sono molte band che fanno spettacoli durante l’anno: andatele a sentire dal vivo e decidete chi non deve assolutamente mancare il giorno delle vostre nozze.

Ilaria Pedercini

  • Funk e Anni ‘70/’80. Se la vostra passione è il funky e tutte le atmosfere ‘70/’80, state pronti a scatenarvi con Earth Wind & Fire, Kool & the Gang, James Brown, Jamiroquai e Donna Summer.
  • Classica. Nel caso in cui il vostro matrimonio sia raffinato e stiate pensando ad un intrattenimento elegante, potete ingaggiare un quartetto d’archi, o formazioni che includono arpe, violini, violoncelli, flauti e voci.
  • Blues, Country & American Style. Direttamente dagli U.S.A., John Denver, Bob Dylan, Creedence Clearwater revival, Eric Clapton fino all’intera mitica discografia firmata dai Blues Brothers: eccovi un matrimonio dalle sonorità che provengono direttamente dal Mississippi o dalla Route 66.
  • Anni ‘50. Per un matrimonio in pieno stile anni ‘50 potete optare o per una band a tema che suona brani specifici di quegli anni, o per una formazione gipsy/tzigana, o anche una band specializzate in rock&roll e boogie.
  • Acustico e nuovi generi musicali. Se state cercando musica delicata che faccia da cornice a tutto il ricevimento, potete optare per piccole band, molto giovani, che riarrangiano brani in chiave acustica (senza strumenti elettrificati).

In alternativa potete optare per chi sceglie di proporvi pezzi di diverse epoche storiche, legate però dal fil rouge del new soul: Amy Winehouse, Ed Sheeran, ma anche brani non più recenti rivisitati con voce attuale, come pezzi di Ray Charles o di Sting.

  • Cover Band. Se siete fan sfegatati di un’artista o di un gruppo musicale, può essere divertente ingaggiare la relativa cover band. E via... partirà una giornata intera all’insegna di gruppi storici che hanno segnato la vostra storia d’amore; Queen, Toto, Beatles, ma anche Battisti e Nomadi.

    Lumina Wedding Photography

I costi

Il prezzo per ingaggiare dei musicisti varia in base a molti fattori, come il numero do elementi della band, ad esempio. Il costo può variare dai 100 euro fino ad oltre i 2000 euro.
Non dimenticate, quindi, di considerare il costo della musica, durante i preparativi. Nel vostro gestore del budget tenete conto fin da subito di questa spesa. Se sapete di tenere tanto che ci sia al matrimonio una band che costa un po’ di più di quello che vi aspettavate, potrete fare economia su un elemento che vi interessa di meno, ad esempio scegliendo un abito da sposa economico o risparmiando sul viaggio di nozze.

Pensate anche al fatto che i musicisti hanno, di norma, un posto per ciascuno riservato al ricevimento: tenetelo presente quando comunicate il numero degli invitati e quando create la disposizione ai tavoli.

Inoltre, non dimenticate di capire se l’impianto audio serve e se la band lo comprende nel prezzo. Se occorre un impianto luci, cercate di capire per tempo se è incluso nel preventivo o se dovete chiedere prezzi a terzi.

Infine non dimenticate di precisare chi si occuperà di S.I.A.E. ed EMPALS. La S.I.A.E. è sempre obbligatoria, il costo dell’ENPALS è da considerare solo se i musicisti suonano come principale attività e hanno partita IVA. Se vostra cugina ha una bellissima voce e vuole regalarvi un po’ di musica non professionale... può farlo! E dovrete pagare solo la S.I.A.E.

CauliWeddings

La musica fa parte della nostra vita. Per cui scegliete cosa è perfetto per voi in base ai vostri gusti personali e al tipo di ricevimento.
Un matrimonio in stile anni ‘50 può prevedere un’orchestrina swing, perfetta per gli sposi che scelgono abito da sposa vintage e Vespa per arrivare al ricevimento. Invece, uno stile romantico può richiedere un violinista e un arpista per accompagnare marito e moglie, dopo le promesse.
E un matrimonio alternativo? In quel caso può essere perfetta una band rock o metal, birra invece che vino, come aperitivo; e per la protagonista delle nozze, un’acconciatura da sposa glam-rock. Non esiste la musica giusta; esiste la vostra musica.