* Articolo e foto concessi dal fotografo professionista Gianluca Adovasio

Raffinato il matrimonio di Paolo e Mariateresa, svoltosi l’11 settembre 2010 nel foggiano, a Torremeggiore, paese d’origine della sposa. Lo sposo, invece, è di Termoli, città in cui gli sposi vivono e lavorano. Un esempio di una riuscitissima organizzazione del matrimonio a distanza!

Un bouquet di rose bianche e rosa quello scelto da Mariateresa, che per il Grande Giorno, raggiante, si presentava in bianco. Un abito da sposa spezzato, con bustier senza spalline e, per coronare l’insieme, un copri spalle incrociato dietro, che lasciava libera una spalla. Il bianco del cerchietto, poi, contrastava con il rosso dei capelli mossi della sposa, corti e ad effetto “spettinato”.

Paolo, invece, nella chiesa di Santa Maria della Strada, aspettava l’entrata in chiesa della sua futura moglie in abito classico e fiore all’occhiello. A officiare il rito religioso c'era Don Teo.

Per Mariateresa era finalmente giunto il momento di incamminarsi, a braccetto con il padre, verso la chiesa di Torremaggiore, dove ad aspettarla intrepidi c'erano amici, parenti, e, ovviamente, Paolo.

Una cerimonia solenne e commovente, suggellata dallo scambio degli anelli. Nelle decorazioni floreali della chiesa, molto delicate, a predominare era, senza dubbio, il bianco.

Colore, colore e ancora colore li aspettava, invece fuori dalla chiesa! Una pioggia di petali colorati è scesa su Paolo e Mariateresa:sorpresa inaspettata per loro, nonché deliziosa fonte di divertimento per gli invitati!

Era arrivata l’ora di posare: abbracci e sorrisi fuori dalla chiesa davanti alla macchina fotografica sono continuati poi a Cerignola...

Immersa nel verde, itra oliveti e vigneti, la Masseria San Lorenzo, ha rappresentato la scenografia di un giorno così speciale.