Con una scenografia che riprendeva l’atelier di taglio e cucito dell’azienda, hanno sfilato a Barcellona i modelli che rendono onore alla Jesús Peiró, presente in Italia da alcuni anni con oltre 100 punti vendita.


Filo conduttore della sfilata, i dettagli in forma di lacci neri. che ricordano la forma dei manichi degli atelier e incastrano in reticolati originali gli abiti candidi. Il vestito manichino è quello che ha aperto la sfilata composta, poi, da modelli alla portata delle spose.

I nastri neri, persino nell’acconciatura, hanno caratterizzato molti pezzi della collezione che, per il resto, è formata da abiti semplici, scivolati o svasati. Poche le redingote, a sottolineare la volontà di vestire una sposa più attuale e dinamica: una donna dei giorni nostri.





Colore dominante: il bianco puro che, a volte, si trova declinato in abiti virginali ricoperti di pizzo a forma di nido d’ape, a sottolineare un certo ritorno alla fanciullezza.





I tessuti, dalla garza, al tulle, all’organza, fino al satin duchesse e al mikado in taffetà assecondano le linee degli abiti, dalle silhouette snelle e allungate, a quelle di maggiore volume e movimento.




Non mancano le linee che traggono spunto dagli anni ’20, ispirazione ripresa anche nelle acconciature, con paillettes, Swarovski e pietre. Sensazionali gli scolli halter (alcuni allacciati con l’immancabile nastro nero): il look Belle Epoque è servito!




Lo stile ellenico rappresenta il secondo atout della collezione. Linee a sottoveste e scolli asimmetrici decorano questa parte più semplice e infallibile della collezione.






Pizzi esagerati e applicazioni debordanti (reminescenze della collezione 2013 di altrettanto successo) hanno ri-attraversato la passerella. Per un attimo è sembrato un déjà vu di linee e modelli, come, subito dopo, per quelli a mantella. In realtà, si tratta di scoprire aspetti sempre nuovi di modelli che si ripetono re-interpretando se stessi.





La manica lunga ricamata e le trasparenze si susseguono in questa collezione che ha voluto rendere omaggio all’atelier e alla sua anima ispiratrice. La proposta di modelli è completa e capace di soddisfare le diverse esigenze delle spose.