Dopo il grande successo della prima edizione, Sì White Carpet by Sposaitalia Collezioni – la sfilata evento che inaugura il più importante appuntamento per i professionisti del bridal – torna ricca di novità e allo stesso tempo riconferma i grandi nomi che hanno contribuito al successo iniziale. Anche per quest’anno infatti la supervisione artistica si avvarrà dell’autorevole giudizio della fashion critic Giusi Ferré. “Se la prima edizione dello scorso aprile è stata quella delle scoperte, la prossima si annuncia come quella delle sorprese – dichiara la Ferré.

Combinare le coppie è un esercizio creativo al quale è richiesto di tener conto anche del futuro produttivo, che deve mantenere e accrescere la qualità che è caratteristica della moda italiana. L’impegno è offrire una proposta completa di collezioni speciali, dall’abito da sposa a quello da cerimonia sempre in cerca di soluzioni coerenti con la velocità e l’imprenditorialità del settore moda”. L’evento porterà in passerella le grandi aziende del segmento wedding, che anche per questa edizione collaboreranno in sinergia con i nomi più contemporanei del prêt-à-porter. L’eccellenza manifatturiera e l’heritage di lungo corso incontrano la creatività della nuova generazione di designer e danno vita a collezioni inedite, che spaziano dalla dimensione bridal a quella della cerimonia per il giorno delle nozze.

Gli abiti proposti saranno infatti unici - nella forma, nei tagli e nei colori - fortemente distinti dalla collezione già presentata nel contesto fiera da ciascuna maison. Sperimentazioni stilistiche che vogliono indagare tutte le possibilità dell’abito per la cerimonia. Savoir faire e stile rimangono i principi cardine di un progetto che, partendo dalle solide basi del passato, riscrive i codici di un futuro che deve saper rispondere alle mutate esigenze della società, anche quando coinvolgono il più classico dei cerimoniali. Cresce intanto l’attesa per conoscere i nomi delle coppie che sfileranno alla prossima edizione...