L'amore è quella magia che ti prende e ti travolge in un vortice incandescente, rendendo le anime invincibili dinanzi a qualsiasi ostacolo. Quello di cui stiamo per parlarvi oggi è il memorabile giorno delle nozze di Rossella e Valerio Jovine, noto artista della scena reggae italiana, nonché membro della storica band napoletana 99 Posse. Un amore fatto di poesia e tanta musica, ogni canzone di Valerio, infatti, forma una parte del loro straordinario viaggio insieme.

Molti appassionati del reggae italiano lo conosceranno per la sua vastissima produzione musicale, altri lo avranno apprezzato per la straordinaria performance di Isn’t she lovely a The Voice Italia. Ma come avrà conosciuto la donna che gli ha fatto vibrare l’anima?

Incontrarsi, perdersi e poi ritrovarsi per non lasciarsi più

Era il 2004 in occasione di un concerto di Valerio a S.Bartolomeo in Galdo, paese di Rossella in provincia di Benevento. Un incontro fortuito seguito da molti altri nel corso degli anni...
Per entrambi la musica rappresenta molto di più che una semplice passione, è parte fondamentale delle loro vite, questo ha fatto sì che si ritrovassero a lavorare insieme in diversi eventi, incontrandosi e perdendosi di vista varie volte.

Si sono ritrovati nel 2008 al Rising South, storico locale napoletano durante una dancehall reggae, in quel mondo che li ha accomunati sin dal primo momento.

Quel momento è stato seguito da una romantica storia d'amore tra Napoli e Formentera, luoghi in cui hanno convissuto e messo al mondo due splendidi bambini. Le note di “Sei” raccontano tutta la magia e la purezza del loro amore.

Il giorno del sì in una suggestiva location

Hanno pronunciato il fatidico sì il 16 settembre del 2017 in una suggestiva chiesa situata nell’antico porto di Miseno, nella punta più estrema della penisola flegrea.
Elegantissimi in un’occasione unica come quella delle loro nozze: Rossella è giunta all'altare con un abito a sirena in seta e intrecci di pizzo lungo il corpetto e lo scollo a illusione in tulle. Ad attenderla c'era Valerio in smoking nero, dread raccolti e un anello con inciso un estratto di uno dei suoi più grandi successi e l'immancabile Vesuvio.

Al termine della funzione, gli sposi hanno dato il via al ricevimento alla Villa il Soffione a Bacoli, una location immersa nell’idilliaco golfo di Pozzuoli, adornata e personalizzata ad hoc con un originale tableau de mariage in cui ogni tavolo aveva il nome di ogni canzone di Valerio.

Lontana dai canoni convenzionali, quella di Valerio e Rossella può definirsi una grande festa, semplice come lo sono le loro personalità, ma contraddistinta dall’incanto di un legame ineguagliabile e dalla gioia di coloro che hanno voluto esserci.

Dulcis in fundo, al termine del banchetto nuziale, la location si è trasformata in un grande palcoscenico, Valerio ha dedicato a Rossella i brani più significativi per la loro storia e, con la collaborazione di Luca Persico detto Zulù ha reso omaggio ai presenti con una straordinaria performance targata 99 Posse.

La magistrale professionalità di Marco Maraniello e dell’intera equipe fotografica di 8mm Photo&Cinema Production ha saputo fermare nel tempo attimi indimenticabili che ancora oggi fanno battere forte il cuore.