Vai ai contenuti principali
Matrimonio

Le nozze toscane di Alessia e Valerio: un viaggio vintage tra i sorrisi

“Abbiamo seguito ogni minimo dettaglio, realizzando il matrimonio dei nostri sogni: abbiamo goduto al massimo di questa giornata, prendendo ogni cosa con il sorriso” - Alessia

Cerchi un fotografo? 📷
Richiedi informazioni e prezzi per servizi di Fotografia alle aziende della tua zona
NDPhoto

Ogni dettaglio del matrimonio di Valerio e Alessia fu pianificato con attenzione, grazie al supporto dei migliori esperti: solo così i due giovani poterono vivere senza preoccupazioni il giorno più incredibile della loro vita, sorridenti come solo loro sanno essere.

Una serata come tante, speciale come poche

Pisa, ottobre 2006. Due ragazzi vanno in discoteca con i loro rispettivi amici, pronti per lasciarsi andare e magari vivere qualcosa di sorprendente. Capita spesso di conoscere persone casualmente, ma quante volte accade di incontrare l’anima gemella? Poche forse, ma mai smettere di sperare, perché è proprio così che cominciò la storia speciale di Alessia e Valerio.

Il fatidico «Sì» in un giardino incantato

I due ragazzi si fidanzarono l’anno successivo e rimasero insieme per sette anni, coronando il loro amore con una convivenza che si rivelò una felice routine quotidiana lunga due anni e mezzo. Cos’altro avrebbero potuto desiderare? Un giorno, Valerio chiese ad Alessia di andare a fare un giro al Giardino delle Rose di Firenze, una proposta difficile da rifiutare: quel luogo è immerso in un verde fiabesco e regala un vista della città indimenticabile. Proprio lì, ai piedi di Piazzale Michelangelo, il ragazzo pronunciò le parole magiche e Alessia si ritrovò inaspettatamente con un anello al dito e gli occhi stracolmi di felicità: si stavano davvero per sposare!

Organizzare un viaggio… vintage

Fu facile trovare il tema nuziale che li mettesse d’accordo, grazie alla comune passione per i viaggi. Lo stile vintage poi, fece il resto: ne risultò un matrimonio accurato, in cui emerse l’amore per il territorio che li fece incontrare e che avrebbe portato il loro amore tra spighe di grano, antiche valigie e mappe della felicità. Entrambi gli sposi acquistarono da Gabriella Sposa gli abiti che avrebbero indossato il giorno delle nozze. Lei lo scelse candido, composto da un corpetto avvitato e una gonna a balze di tulle, con un lunghissimo strascico al seguito. Quello di Valerio era un modello classico, con camicia bianca e gilet blu intonato a papillon. Piccolo tocco di classe? I gemelli personalizzati con le iniziali degli sposi, incisi nello stesso logo usato nelle partecipazioni e negli altri accessori del matrimonio. Grazie anche all’organizzazione Divinamente Eventi di Pisa, era tutto pronto per la fatidica data: l’8 luglio 2017.

Dettagli 100% toscani

Dopo la cerimonia religiosa nella suggestiva Pieve di Santa Maria Assunta a Chianni nel comune di Gambassi Terme, adornata con armonia dalle decorazioni floreali di Elena Mainoldi Floral Designer, gli sposi si immersero nella campagna toscana più splendente, tra l’ombra di alti cipressi e le sfumature dorate dei campi di grano: le foto di NDPhoto non potevano trovare uno sfondo migliore per i loro volti raggianti.

Ma la festa era appena cominciata! Sfrecciando su una Cinquecento rossa fiammante, noleggiata da Chianti 500 , la coppia raggiunse il Castello di Oliveto, dove si sarebbe svolto il ricevimento. In poco tempo la corte del castello divenne un luogo felice, dove il tempo sembrava essersi fermato da qualche parte tra le risate e gli abbracci. A fianco degli sposi, la spensieratezza fu la protagonista della giornata, mentre Papaveri e Papere Catering non faceva mancare nulla sui tavoli rotondi addobbati a festa.

“Forse la cosa che ci ha colpito di più è stato il tableau de mariage fatto con cartoline invecchiate e le nostre foto nelle varie città visitate insieme, sorrette da valigie antiche e fiori dai colori tenui” confida Alessia. E poi, quasi inaspettatamente, arrivò il momento di tagliare l’elegante torta nuziale preparata da Mario Barone, con i suoi strati candidi come la neve, da cui si diramava dolcemente una cascata di rose sfumate di fucsia. Il cielo era ormai coperto di stelle e venne naturale abbandonarsi al ritmo della musica del Dj Andrea Paci, che ricreò il clima eccitato di una fantastica discoteca, proprio come quando tutto cominciò.

Cerchi un fotografo? 📷
Richiedi informazioni e prezzi per servizi di Fotografia alle aziende della tua zona