Lungo il percorso della nostra vita le circostanze ci presentano degli incontri inaspettati, ed è proprio nel susseguirsi di eventi che caratterizzano la quotidianità che capita di incontrare l'anima gemella. Sara e Danilo hanno incrociato per la prima volta i loro sguardi ad una cena a casa di amici in comune, erano entrambi impegnati in altre relazioni e mai avrebbero pensato che dopo qualche tempo si sarebbero ritrovati. Si sono rincontrati in un secondo momento, all'inaugurazione del centro di Yoga di Sara: un'occasione che ha dato loro la possibilità di consolidare la loro amicizia e di avvicinarsi sempre di più, fino a scoprirsi innamorati!

Due splendidi anni di fidanzamento, prima delle nozze, un tempo cronologicamente breve ma vissuto in un modo intensissimo. La loro storia è nata in un momento un po' burrascoso della loro vita, lontano dalle classiche atmosfere dell'innamoramento; questa congiunzione però li ha paradossalmente avvicinati sin da subito, consolidandoli come coppia e legandoli in modo significativo.

Una coppia che ama definirsi fuori dai canoni comuni

Sara e Danilo agli esordi della loro relazione non amavano definirsi la classica coppia che dopo tanti anni “inevitabilmente” si sposa per sancire il proprio rapporto dinnanzi alla legge: sono state sin da sempre due persone alla ricerca di conferme, che cercavano di capire di essere l'uno il compagno di viaggio giusto per l'altra. Nonostante la loro ideologia poco convenzionale, Danilo ha onorato la tradizione facendo a Sara una romantica proposta di matrimonio con tanto di anello.

Le nozze colorate dalle tonalità più ricercate

Hanno celebrato sia il rito simbolico che il ricevimento alla Tenuta Agrivillage, nella splendida cornice verde di un vigoroso bosco a pochi km dalla capitale; luogo in cui Sara è giunta con un elegante abito di pizzo color cipria e una coroncina di fiori in pendant con un delicato bouquet da polso dalle tonalità autunnali: arancio, Marsala, terra di Siena. Danilo invece, indossava un completo scozzese in tartan blue verde scuro con panciotto.

Una grande festa in un rigoglioso bosco romano

Desideravano una location immersa nella natura, semplice e rilassante, in cui celebrare una festa con una lunga tavolata, musica, cibo e uno stretto cerchio di amici più cari. E così è stato, ogni minuzioso dettaglio rifletteva la loro personalità e tutto ciò che amano in assoluto: persino le loro fedi nuziali avevano una leggera lavorazione che richiamavano il legno.

I tavoli e l'intera location erano abbelliti con fiori, erbe aromatiche e candele: un armonioso insieme che dava vita ad un'atmosfera intima e raffinata ma al tempo stesso molto conviviale.

Nell’immaginare il loro matrimonio volevamo strenuamente fosse lo specchio della loro personalità, non una recita preconfezionata: erano lontani dall'idea classica di cerimonia principesca, alle tradizioni e alla sviscerazione della personalità degli sposi. Desideravano fortemente che la cerimonia parlasse esclusivamente di loro.

La fotografa Emily Photography è stata bravissima nel catturare proprio quell'atmosfera speciale che caratterizzava le loro nozze e le Good Vibrations (come recita il solenne successo dei Beach Boys) della giornata, mediante degli scatti emozionanti e densi di sentimento.