Matrimonio

Lancio del bouquet da sposa: tradizioni e falsi miti

Un gesto simbolico come il lancio del bouquet è quanto di più imprescindibile in ogni matrimonio. Sei sicura di conoscere i segreti che si celano dietro questo rituale così iconico? Non preoccuparti, ti illustreremo tutto nelle prossime righe!

Studio Fotografico Salvatore Cimino

Non esiste sposa che si presenti all’altare senza il suo bouquet! Un accessorio tanto elegante quanto personalizzato indispensabile per rendere caratteristico qualsiasi bridal look. Al contrario di scarpe e gioielli però il bouquet ha un valore fortemente simbolico: al termine della cerimonia infatti la sposa si vedrà costretta ad abbandonarlo gettandolo tra le mani di una delle sue invitate! 

Un’usanza dalle radici profonde che nel corso dei decenni ha saputo come modernizzarsi, il lancio bouquet sposa è ancora oggi fonte di divergenze e pareri contrastanti. Come risolvere ogni dubbio? Consultando questo articolo ovviamente, di certo non ne rimarrai delusa!

Tradizione lancio bouquet sposa

Sarebbe quasi impossibile riuscire a stabilire con certezza quando è stato introdotto per la prima volta il bouquet nel look di una sposa. La sua origine è talmente antica che al giorno d’oggi se ne possono sentire tra le più svariate leggende! Ciò che è certo è il suo valore fortemente simbolico: sia in epoca pre-cristiana che nella cultura araba più tradizionale questo oggetto aveva il significato di esprimere purezza ed augurare buon auspicio alla futura sposa.

E perchè se il bouquet è metafora di augurio positivo una donna se ne dovrebbe liberare al termine del suo matrimonio? Per comprendere pienamente la nascita di questo gesto occorre osservare la tradizione più diffusa, secondo la quale il mazzo il fiori le veniva regalato dal futuro marito il giorno prima delle nozze come ultimo dono nelle vesti di fidanzato. Una volta pronunciato il fatidico Sì, la sposa potrà cedere ad una delle invitate nubili il suo prezioso bouquet, come segno di buon auspicio affinchè essa possa presto trovare l’anima gemella.

PHplus

Chi procura il bouquet?

Una tradizione così antica però negli anni non poteva che essere influenzata da usanza moderne e nuovi rituali.  Al giorno d’oggi ad esempio si ritiene sia di cattivo presagio per una coppia incontrarsi il giorno prima del matrimonio, ed è per questo che spesso il futuro sposo sceglie di far recapitare a casa dell’amata il suo dono la mattina delle nozze.

Da non dimenticare inoltre che per una donna, al di là del valore simbolico, quello sarà anche un complemento del look e sarebbe davvero un guaio se non fosse perfettamente abbinato al suo abito! Contro ogni antica tradizione al giorno d’oggi è proprio la sposa che spesso sceglie in autonomia il bouquet, senza però trascurare il suo significato autentico.

PHplus

Il momento del lancio

Un altro argomento di forte discussione riguarda il momento del lancio: quando dovrebbe avvenire? Stando a quanto afferma la tradizione, una sposa dovrebbe liberarsi del suo pregiato accessorio esattamente al termine della cerimonia, voltando le spalle alle invitate già schierate per accoglierla. Sarà il caso infatti a decidere quale delle amiche si aggiudicherà la preziosa composizione floreale confermandosi così come la prossima a sposarsi!

Nei matrimoni moderni però sono sempre più le spose che scelgono di rimandare il celebre gesto alla fine del ricevimento, creando un vero e proprio momento di condivisione e coinvolgimento per tutte invitate donne, rigorosamente single. Molto spesso questo evento acquista un’importanza decisamente rilevante, tanto da portare le coppie ad incaricare un esperto dj per la realizzare una playlist apposita. Per il lancio bouquet sposa le canzoni non potrebbero che essere un inno all’amicizia tutta al femminile, oltre a brani divertenti suonati al fine di alleggerire la tensione tra le invitate bramose di aggiudicarsi per prime l’attesissimo mazzolino di fiori!

Fotocinque

Soluzioni alternative

Nonostante il fascino della tradizione e l’antico valore simbolico ancora oggi in grado di affascinare qualsiasi futura sposa, alcune donne non amano l’ipotesi di cedere il proprio bouquet nelle mani di una delle invitate. Per loro infatti questo oggetto potrebbe rappresentare un romanticissimo ricordo della giornata da voler conservare lasciando che segua il suo naturale processo di essiccazione.

A questo proposito ci potrà ricorrere ad alcune idee lancio bouquet sposa alternative e tutt’altro che tradizionali! Una bride-to-be potrebbe ordinare una seconda composizione floreale, una sorta di esemplare in versione ridotta del suo bouquet principale, da utilizzare appositamente per il rituale del lancio. Così facendo avrà modo di tenerne uno con sé senza però venire a meno alla tradizione! Un’altra ipotesi invece è quella di donare direttamente il mazzo di fiori a un’amica precedentemente selezionata: potrebbe trattarsi di un segno di riconoscimento nei confronti della damigella d’onore o di un sentito augurio per quell’invitata che si spera possa presto convolare a nozze!

Quante tra queste usanze e tradizioni conoscevi già in precedenza? Ora si può proprio affermare che l’indistruttibile mito del lancio del bouquet nuziale non abbia più alcun segreto per te. A questo punto non ti resta che decidere se rimanere fedele alla tradizione o se scegliere una via alternativa per il tuo matrimonio, in ogni caso ricorda che i risultati di maggior successo si ottengono solo rimanendo fedeli al mood delle nozze e alla propria inconfondibile personalità!

Altri articoli che potrebbero interessarti