Il vissero per sempre felici e contenti non è solo il lieto fine delle favole d’amore, a volte questa espressione può racchiudere anni di progetti, desideri, attese e conquiste. Sì, perché un sentimento vero va curato e alimentato giorno dopo giorno, nel tempo, proprio come è successo a Mario e Tea che dopo dodici lunghi anni di fidanzamento hanno deciso di unirsi per sempre. Ad incorniciare la loro storia d’amore, una famiglia stretta in un unico abbraccio fraterno e l’obiettivo fotografico di Russotto Photography.

So che nelle fiabe succede sempre che…

La decisione è maturata nei loro cuori con grande consapevolezza perché quando si cresce fianco a fianco hai modo di assaporare un progetto di vita e di famiglia. Il segreto di questi grandi amori sta nel saper sorprendere l’altro senza darsi mai per scontati ecco perché, nonostante le idee per il grande giorno stessero prendendo forma, Mario non ha voluto rinunciare all’idea di stupire la sua Tea con una vera proposta di matrimonio fatta in ginocchio, sulle scale di una vecchia chiesetta, durante la festa di paese. Questa proposta resterà nella memoria e nei cuori di molte persone. Siamo a Collegentilesco, una frazione di Amatrice, duramente colpita dal terremoto dell’agosto 2016.

Arriva un principe e porta la bella al castello…

L’idea di avere un’unica location per cerimonia e festeggiamenti è sembrata fin da subito la scelta più consona alle loro esigenze e a quelle dei loro ospiti, tranquilli e rilassati nel godersi appieno una giornata ricca di grande amore. La naturalezza dell’evento ha contraddistinto le loro scelte già a partire dalle decorazioni usate per gli allestimenti: nulla di troppo ricercato e sfarzoso ma piccoli dettagli colorati ad opera di Girafiore che hanno rallegrato una giornata uggiosa con deliziosi fiorellini di campo inframmezzati dai luminosi braccialetti starlight distribuiti agli ospiti che hanno reso tutto più brioso e scintillante, nonostante la pioggia.

E sarà amore per l’eternità…

Matrmonio.com è stata la loro piattaforma ispiratrice per la ricerca dei fornitori: da Alessia Buzzi, consulente di bellezza per makeup e hair styling che, nonostante le pretese di semplicità di Tea, è riuscita a farla splendere di una bellezza molto naturale e poco artefatta; a tutto lo staff della location Villa Tavernucole a Setteville di Guidonia che ha seguito e curato le loro richieste, facendoli sentire importanti e coccolati; per finire con il fotografo, la loro prima scelta, Francesco Russotto con cui hanno curato il servizio prematrimoniale e il reportage delle nozze, all’insegna della complicità vera, giocando con delle maschere che, insieme alla pioggia, hanno dato un tocco dark, così misterioso ed affascinante, tanto da mimetizzarsi perfettamente nel mood della giornata.

Con chi ti ama accanto a te…

Naturalezza anche nel look degli sposi. Tea ha indossato un abito con “vita naturale” ed una gonna a ruota in organza di seta realizzata a mano da una sua amica d’infanzia, mentre il corpetto in pizzo è stato interamente lavorato al tombolo per 300 ore, da un’artigiana di Aprilia e come acconciatura un semplice e delicato cerchietto di fiori; tutti dettagli sartoriali che Tea ama ricordare e raccontare con grande orgoglio perché hanno reso il suo outfit ancora più originale e intriso di valori. Per Mario invece, un originale mezzo tight blu, con papillon in vero stile gentleman d’altri tempi.

Tra tutti i Real Wedding raccontati nella nostra gallery di sposi questo forse è stato quello che ha toccato maggiormente le corde del cuore perché per Tea e Mario le premesse per realizzare un grande festa non erano delle migliori dal momento che il terremoto del 24 agosto 2016 ha colpito duramente le loro famiglie. Famiglie che in quello stesso giorno si trovavano in un’altra località perché impegnate ad organizzare una festa in piazza per loro, durante la quale Mario avrebbe dovuto dedicare a Tea una serenata. Da quel giorno il loro matrimonio ha preso una piega differente, poco concentrata su dettagli futili e mondani ma estremamente imperniata di significati veri e profondi; per tutti è diventato un inno alla vita, all’amore e alla famiglia, un giorno in cui ricordare e ringraziare. Perché l’amore vero vince su tutto, nelle gioie e nelle difficoltà.