Photoweddingstudio
Photoweddingstudio

Pensavate che dopo le nozze il capitolo degli obblighi e doveri legati al matrimonio si sarebbe chiuso? Ci dispiace disilludervi: anche se avete già portato in lavanderia l’abito da sposa semplice e pulito accuratamente le vostre scarpe da sposa, ci sono ancora un paio di questioni da sbrigare. Un esempio? I cognomi che avete scritto a caratteri corsivi sulle partecipazioni di matrimonio dovranno essere riportati anche sul campanello della nuova casa!

Collezionare i ricordi

Non posticipate la sistemazione delle immagini che hanno reso speciale il vostro matrimonio, perché potreste pentirvene. Fatelo subito: stampate le foto delle nozze e inviate ai vostri amici quelle in cui compaiono… sarà un gesto gradito e un modo per ringraziarli della loro presenza. Conservate anche qualche oggetto utilizzato durante la festa, che sia un segnaposto di matrimonio fai da te o un fiore da far seccare, per riempirvi la casa di ricordi felici.

L’inaugurazione della casa

Una volta sposati, vi siete trasferiti in una nuova casa? Benissimo, è arrivato il momento di organizzare una bella inaugurazione! Capita spesso che, dopo le nozze, gli sposi tendano a isolarsi, talmente presi dalla loro nuova vita. Cercate di dimostrare ai vostri amici che non siete spariti e invitateli a passare una serata insieme a voi, per includerli in una routine in cui c’è sempre spazio per loro. Infine, cambiare abitazione per i credenti significa anche ricercare la benedizione della casa: andate a conoscere il parroco della nuova chiesa dove assisterete alla messa della domenica e prendete un appuntamento con lui per riceverla.

Matteo Fotografia
Matteo Fotografia

Cognomi e residenza

In fondo sposarsi al giorno d’oggi non vi farà percepire grossi cambiamenti come poteva avvenire in passato. Informalmente, le donne continueranno a usare il cognome che avevano da nubili e magari come coppia rimarrete a vivere nella casa dove avete convissuto prima delle nozze. A tal proposito, però, c’è una cosa molto importante che dovrete fare: cambiare residenza. Secondo l’articolo 144 del Codice Civile, infatti, “i coniugi concordano tra loro l’indirizzo della vita familiare e fissano la residenza della famiglia secondo le esigenze di entrambi e quelle preminenti della famiglia stessa”.

Attenzione: questo non significa che non potrete mantenere diverse residenze individuali (lo dice l’articolo 43, considerando esigenze particolari di lavoro o di salute) ma solo che è obbligatorio indicare un indirizzo unico ai fini fiscali, immediatamente o entro 18 mesi dall’acquisto dell’immobile.

Decidere le nuove tradizioni

Dopo il matrimonio, non diverrete solo “Signore e Signora” ma cambieranno anche le vostre tradizioni. Avete sempre celebrato le festività religiose nella vostra famiglia di origine? Quest’anno dovrete decidere come comportarvi: magari alternerete la cena della Vigilia dai genitori di lui e il pranzo del 25 dicembre da quelli di lei, oppure opterete per organizzare un pasto tutti insieme nella vostra nuova casa. Creare nuove tradizioni è fondamentale per rafforzare il vostro legame e dare ai vostri figli, se li desiderate, il calore familiare che si meritano. Per adesso però, armatevi di pazienza e indossate un bell’abito da cerimonia da donna… si va al pranzo di Natale dai suoi!

Fotografo Matrimoni Pro
Fotografo Matrimoni Pro

Nuove possibilità

Anche se non siamo più negli anni Sessanta, il vincolo del matrimonio porta ancora uno strascico di “responsabilità formale” da avere l’uno nei confronti dell’altro. Si tratta di impegni che ci si aspetta di mantenere una volta sposati, ma sui quali si chiuderebbe un occhio se foste solo fidanzati. Alcuni casi sono la cena di lavoro in cui viene invitato anche il marito o la moglie, le nozze o il battesimo di un parente o un altro impegno familiare.

Queste non sono per forza costrizioni, ma possono tradursi in opportunità di conoscere ambienti diversi e frequentare un nuovo giro di amicizie. Infine, pensate a tutti gli amici che si accingono a compiere il percorso che voi avete appena concluso: di certo vi faranno mille domande su come trovare idee per partecipazioni di matrimonio originali e simili. Sarà bello essere loro utili, mettendo a disposizione le vostre conoscenze.

Il viaggio di nozze… e non solo!

Infine, se proprio non ne volete sapere di ulteriori impegni e non vedete l’ora di rilassarvi su una spiaggia deserta, ci sono buone notizie: dopo il matrimonio è vostro diritto partire per il viaggio di nozze! Tuttavia, rimane un problema… e se il viaggio fosse stato pianificato dopo alcune settimane? Non temete, potete sempre regalarvi un weekend fuori porta da soli o con gli amici: siete sposati ma questo non significa che non possiate continuare a festeggiare. Magari per l’occasione riproporrete quell’acconciatura da sposa laterale che vi stava così bene!

Enrico Grassi Fotografo
Enrico Grassi Fotografo

Avete capito cosa dovrete fare dopo il matrimonio? Molto bene. A questo punto, dopo aver riposto l’abito da sposa nell’armadio e stirato ogni componente dell’abito da cerimonia da uomo, non vi resta che godervi la vostra nuova vita da coniugi. In realtà c’è un’ultima cosa: quando uno dei due non è presente ma state facendo riferimento al vostro consorte parlando con una terza persona… ricordatevi di chiamarlo rispettivamente marito o moglie!