Alessia Gatta Wedding Reporter
Alessia Gatta Wedding Reporter

Nel vostro giorno speciale l’animazione può davvero fare la differenza. Non si tratta solo di trovare qualcuno che insceni siparietti con divertenti frasi da matrimonio, piuttosto la figura da cercare deve riuscire a mantenere focalizzata l’attenzione su di voi, intrattenendo i vostri ospiti senza sembrare invadente. Far volteggiare gli invitati nei loro bellissimi abiti da cerimonia è solo una delle prerogative di una buona animazione, ma meglio un complesso musicale o un dj accompagnato da un animatore? La prima risposta sta nel tipo di festa che avete in mente di organizzare, poi... leggete qui!

Dj o complesso: differenze sostanziali

Sebbene entrambi si occupino di musica le differenze sono molte, quella più evidente è senza dubbio il numero di persone. Un dj solitamente è una sola persona che con la propria strumentazione (microfono, consolle, ecc.), anima la festa coinvolgendo gli invitati in danze sfrenate e situazioni divertenti.

Andrea Antohi Fotografia
Andrea Antohi Fotografia

Un complesso viceversa varia da due o più persone che suonano strumenti live. Anche il complesso solitamente fa un minimo di animazione tuttavia questo non è l’obiettivo principale.

Per sintetizzare, un dj non suona strumenti ma riproduce canzoni altrui, è da solo e svolge anche il ruolo di animatore. Un complesso invece, è composto da più persone e ha lo scopo principale di suonare musica dal vivo, l’animazione c’è ma è focalizzata principalmente sull’intrattenimento musicale.

Sara Imbesi Fotografia
Sara Imbesi Fotografia

L’animatore Dj

Questa figura si pone a metà fra l’intrattenimento musicale e quello più classico che prevede giochi per gli sposi, piccoli aneddoti e il coinvolgimento diretto degli invitati.
È un professionista che se scelto con attenzione, potrebbe essere un valido supporto nella gestione delle attese o nel richiamare l’attenzione degli ospiti durante i momenti fondamentali come, il lancio del bouquet di fiori o il taglio della torta.

Le proposte di questa figura possono essere tante e variegate. Molti, infatti, offrono la possibilità del classico “momento karaoke”, amato e odiato a seconda dei gusti degli sposi. Ma c’è anche un tipo d’intrattenimento fatto di giochi e scherzi che, anche in questo, caso va discusso e condiviso con gli sposi.

Tell Me Yes!
Tell Me Yes!

Punti a favore nella scelta del dj:

  • Varietà di canzoni, distinguibili secondo il momento del ricevimento (pranzo oppure festa)
  • Richiesta brani a scelta
  • Animazione con giochi e intrattenimenti vari
  • Possibilità del momento karaoke

Il complesso musicale

Questo tipo di scelta comporta dei "rischi" ma anche numerosi vantaggi. Partiamo dal presupposto che la musica dal vivo ha un effetto e un’empatia con il pubblico molto diversa da quella proposta dal dj.
Una bella voce, degli strumenti live, sono tutti elementi che arricchiscono il ricevimento. Alcuni complessi sono talmente validi che vale addirittura la pena comunicarlo negli inviti matrimonio.

Scatti D'Autore Photographers
Scatti D'Autore Photographers

Detto questo, certamente è necessario prestare attenzione al genere di musica offerto. Ricordate che l’accompagnamento musicale non può essere lo stesso in tutti i momenti della cerimonia. Il complesso deve quindi avere la capacità di variare intensità e proposte a seconda della situazione nella quale ci si trova.  Un buon frontman, inoltre, è anch’egli in grado di assolvere parzialmente al compito di animatore della festa.

Punti a favore per il complesso:

  • Intensità e coinvolgimento emotivo 
  • Qualità della musica
  • Impatto scenico visivo
  • Coinvolgimento degli ospiti

Sì al coinvolgimento, no all’invadenza

Capita in alcuni matrimoni, di imbattersi in animatori che sono particolarmente “presenti” canalizzando l’attenzione su di sé piuttosto che sugli sposi.
Quest’accorgimento è molto importante, i vostri ospiti sono lì per voi e molti di loro non apprezzeranno che ci sia una persona che li “costringa” a partecipare a giochi, attività, o che interrompa in continuazione le chiacchiere fra di loro.

Emanuela Rizzo Photographer
Emanuela Rizzo Photographer

Interventi con qualche tipica frase matrimonio divertente vanno benissimo, purché siano equilibrati e lascino spazio anche all’interazione fra i novelli sposi e i loro ospiti.

Come scegliere il professionista adatto a voi

La prima domanda che dovrete farvi riguarda i vostri gusti personali. Provate a ripensare a tutti i matrimoni ai quali siete stati invitati: c’era l’animazione? Vi soddisfaceva? Cosa vi piaceva e cosa v’infastidiva? Già rispondendo a questa domanda potrete capire se siete più interessati a un dj o al complesso musicale.

Unconventional Photography
Unconventional Photography

Una volta giunti alla vostra soluzione ideale muovetevi in tre step:

  • Guardate cosa offre il mercato. Sono tantissimi i professionisti che fanno intrattenimento ai matrimoni, cercate fra le numerose proposte quella che v’interessa di più e prendete il primo contatto.
  • Guardateli all’opera. Nella nostra sezione Fornitori potrete trovare tutto quello che serve per avere un’idea chiara ed esaustiva dei professionisti all’opera. Troverete le informazioni principali, quelle aggiuntive potrete chiederle in sede di primo contatto.
  • Leggete le recensioni. Come per moltissime altre cose, le recensioni sono una perfetta cartina tornasole rispetto la qualità del servizio offerto.

Fatte tutte queste considerazioni, sarà importante tenere a mente che siete voi a dettare i tempi delle vostre nozze. Il momento del taglio della torta o del lancio del bouquet sposa sarete voi a suggerirlo al professionista che a sua volta lo comunicherà agli invitati. In ogni caso, l’animazione sarà un valido supporto nella gestione delle tempistiche e il divertimento che sarà assicurato!