Francesco Padula Photography

Via delle Anime 59 73012 Lecce (Lecce) Mappa · Telefono
Prenotato? Salva
33 recensioni
5.0 di 5.0
Prezzo da 2800€

Fotografo Professionista Francesco Padula Photography ha indicato che possiede una partita IVA registrata.

Condividi

Informazioni su Francesco Padula Photography

Francesco Padula, grazie alla sua creatività, esperienza maturata nel settore, passione, originalità, alle sue competenze e alla sua altissima formazione in ambito fotografico è capace di offrirvi un servizio professionale e inimitabile che saprà raccontare in modo unico ed elegante il giorno più bello della vostra vita, per soddisfare al meglio le vostre esigenze.

Esperienza

Francesco Padula, vincitore di numerose borse di studio presso le più prestigiose scuole di fotografia italiane, fotografo certificato ANFM, attualmente collabora con alcuni tra i maggiori professionisti del settore, e insieme a loro ha sapientemente maturato nel corso degli anni, oltre a un metodo di lavoro innovativo, uno stile personale che lo contraddistingue.

Il suo team, serio, giovane e professionale, è selezionato in base agli stessi requisiti e allo stile del suo studio fotografico, pertanto si rivolge a una clientela esigente, raffinata, ma soprattutto elegante, in linea con quelli che sono gli standard dello studio stesso.


Servizi offerti

Francesco Padula sarà al vostro fianco e con discrezione e professionalità, attento a cogliere i momenti più emozionanti.

Avvalendosi del suo staff, delle migliori attrezzature fotografiche presenti sul mercato, del suo talento e della grande passione per la fotografia, saprà restituirvi, non solo un servizio all'altezza del giorno più importante della vostra vita, ma trasformerà i vostri ricordi più belli in splendide fotografie senza tempo dallo stile unico, elegante e inconfondibile.

Metodo di Lavoro

A differenza di altri fotografi generici, Francesco Padula ha sapientemente costruito il suo personale e innovativo metodo di lavoro frutto della sua personale ricerca e sperimentazione all'interno del magico mondo della fotografia.

Il tratto distintivo del suo stile è il perfetto binomio tra reportage e "posato", pertanto gli sposi, insieme al fotografo, potranno decidere in libertà come personalizzare, in base ai propri gusti ed esigenze, il servizio fotografico che, disegnato su misura, diventerà un prezioso scrigno di ricordi.

Gli scatti e le riprese realizzate sapranno ogni volta restituirvi le stesse emozioni di quel giorno magico, riuscendo a fermare il tempo e le sensazioni di quei momenti per sempre.

Altri servizi

Oltre ad essere specializzato nell'ambito della fotografia di matrimoni, si occupa anche di fotografia e video di reportage, ritratto, still life per la pubblicità, per l'editoria e l'industria. Realizza anche book di moda in studio e servizi per cataloghi.

Copertura territoriale

I servizi di Francesco Padula sono attivi sull'intero territorio nazionale ed estero.

Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti
  • Prezzo A partire da 2.800€
  • Servizi Foto, video, prematrimonio, postmatrimonio, album, mini album, album digitali, fotografie in alta…Continua
  • Pack matrimonio Wedding Package: servizio fotografico con 2 fotografi + DVD con tutti i file in alta risoluzione lavorati…Continua
  • Trasferte Sì, In tutta Italia ed estero
Maggiori dettagli

Altre informazioni su Francesco Padula Photography

  • Con quanto anticipo mi devo mettere in contatto con te?
    Almeno 40 giorni prima per verificare la disponibilità
  • Lavori per più di un matrimonio al giorno?
    No
  • Qual è il sovrapprezzo in caso di spostamento?
    Da concordare in base alle distanze da percorrere
  • Qual è lo stile di fotografia che realizzi?
    Artistico
    Fotogiornalismo
    D'autore
  • Che tipo di tecnologia utilizzi?
    Digitale
    Analogica
    Altri
  • Utilizzi qualche tecnica nuova o particolare?
    Costantemente aggiornato con le nuove tecniche sia di scatto che di post produzione. Team estremamente dinamico e professionale!
  • Che strumentazione utilizzi?
    Fotocamere digitali reflex e mirrorless Full Frame, macchine fotografiche analogiche medio formato, ottiche professionali, carrello cinematografico, Steadycam, Gimbal, Video Crane, Gopro, Drone
  • Disponi di alcun sistema per condividere le foto online?
    Sì, social Network, sito internet personale, portale matrimonio.com, canale youtube, etc
  • All'incirca, quali sono i tempi di consegna del prodotto finito?
    5 mesi
  • Consegni tutte le copie originali?
  • Lavori da solo o con un'equipe di professionisti?
    In equipe
  • Ti avvali di collaboratori in caso d'imprevisto?
  • Riservi ogni diritto di pubblicazione sulle fotografie del matrimonio?
  • Ti fai pagare per ora o per evento?
    Evento
  • Se fosse necessario, saresti disponibile a lavorare delle ore extra?
  • Come ti fai pagare le ore extra?
    Accordando in anticipo con i clienti
  • Come si effettua il pagamento?
    Assegno, contanti e bonifico bancario
  • Come lavori?
    In modo personalizzato. La spontaneità tipica del reportage si incrocia con qualche foto più costruita dando vita ad un racconto descrittivo ma artisticamente ricercato ed unico
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photograph
Francesco Padula Photograph
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography
Francesco Padula Photography

Questo fornitore è stato di tuo gradimento?

Preventivo Gratis
Foto 225 foto
Real wedding 1522 foto
Video 31 Video

Recensioni su Francesco Padula Photography

100% degli sposi lo raccomanda


5.0 di 5.0
  • Qualità del servizio 5.0
  • Professionalità 5.0
  • Flessibilità 5.0
  • Rapporto qualità/prezzo 4.9
  • Tempo di risposta 5.0

109 foto degli utenti

  • Annalisa

    Annalisa · Data nozze: 09/11/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Fotografo da urlo

    Ho conosciuto Francesco casualmente, però quando è arrivato il nostro momento il mio istinto mi ha portato a scegliere lui senza aver visto nessun suo servizio, senza aver spulciato sul suo sito e senza aver chiesto nulla a parenti, amici o conoscenti.
    Vi posso assicurare che l’istinto mi ha fatto scegliere molto molto bene.
    In Francesco Padula Photography ho trovato è toccato con mano la serietà, la professionalità, tempestività, umanità e soprattutto non ci siamo sentiti trattati come oggettistica da matrimonio, ma come persone che coronano un sogno d’amore importante e Francesco e il suo staff sanno metterti a tuo agio, ti regalano il sogno e la favola.
    Ti segue e consiglia in ogni istante, non ti senti in imbarazzo.
    Francesco Padula Photography lo sceglierò sempre e per sempre nei momenti importanti della nostra nuova vita.

    Inviato il 08/12/2019
  • Valentina

    Valentina Calò · Data nozze: 14/09/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Professionalità, empatia e tanta energia

    Ho scelto Francesco Padula e il suo staff per il reportage foto e video del nostro giorno più bello, nel cuore rimangono indelebili ricordi di un giorno speciale colto nella sua essenza più bella dagli scatti e dal trailer di Francesco. Ci hanno accompagnato persone professionali e al contempo molto empatiche, ci hanno fatto sentire unici e ogni immagine è indelebilmente scritta nel nostro cuore, consiglio vivamente Francesco e il suo staff per la grande professionalità, competenza e personalità eclettica, il mix perfetto per mettere in scena un film da sogno. Per questo e per molto altro rinnoviamo il nostro grazie.
    Valentina e Danilo

    Inviato il 16/09/2019
  • Tiziana

    Lorenzo Minisgallo · Data nozze: 06/07/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Fantastici!

    Abbiamo conosciuto Francesco tramite i video e le foto viste sui social e Matrimonio.com e sin da subito siamo rimasti incantati dalle foto e professionalità. Il giorno del matrimonio lui e la sua équipe, tutti rigorosamente vestiti di nero e uguali, si sono presentati nelle rispettive abitazioni prima dell'orario per studiare ambienti e luci pronti a scattare le foto e i video nel miglior modo possibile. Durante il ricevimento si sono messi a disposizione per qualsiasi richiesta e hanno "montato" il Marryoke per la visione direttamente in sala. Che dire, non potevamo scegliere di meglio! Grazie di tutto!

    Inviato il 13/07/2019
  • Vincenzo

    Vincenzo · Data nozze: 29/06/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Emozioni in foto

    Se credi che la foto possa catturare anche l’invisibile, se pensi che uno scatto riesca a ritrarre l'essenziale di quel preciso istante della tua mutevolissima vita, se ritieni che un’immagine possa rendere eterno tutto ciò che di effimero e potente ti riservi la vita, allora scegli lui! Francesco Padula crea scatti meravigliosi e unici, estremamente emozionali. Riesce a rilevare, con le sue foto, quanto c'è di più bello attorno a noi e dentro di noi. Ma non è solo la sua bravura assieme alla sua professionalità a rendermi soddisfatta della scelta effettuata. I prodotti a cui darà vita sono meravigliosi, è vero, ma sono straordinariamente unici e assolutamente tuoi!

    Inviato il 15/12/2019
  • Solidoro

    Solidoro Giorgia · Data nozze: 08/06/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Le foto che desideravamo di più

    La scelta di Francesco per le foto che immortalassero il giorno più bello della nostra vita si è rivelata la scelta migliore che potessimo fare. Professionalità, simpatia, discrezione, eleganza e complicità hanno permesso a Francesco e Giorgio di accompagnarci in questo giorno bellissimo, ritagliando foto naturali, per niente impostate, e sincere dei momenti più belli!

    Inviato il 11/12/2019

Altre recensioni

I premi di Francesco Padula Photography

Real Wedding di Francesco Padula Photography

Tutti i reportage di nozze

Promozioni di Francesco Padula Photography

Aziende partner di Francesco Padula Photography

Altre aziende partner

Lo hai già prenotato?

ConcorsoVinci 5.000€ per il tuo matrimonio!

Richiedi un preventivo tramite Matrimonio.com. Per ogni visita o contratto stipulato, aumenteranno le tue possibilità di vincere. Buona Fortuna! + info