Renato Capece Photography

Via Ugo Foscolo, 9 73033 Corsano (Lecce) Mappa
Prenotato? Salva
17 recensioni
5.0 di 5.0
Prezzo da 2000€

Fotografo Professionista Renato Capece Photography ha indicato che possiede una partita IVA registrata.

Condividi

Informazioni su Renato Capece Photography

Renato Capece è un fotografo professionista specializzato in matrimoni. A differenza di altri fotografi che il giorno del vostro matrimonio si concentreranno principalmente sugli aspetti tecnici della fotografia, mettendo in secondo piano la sfera emotiva, questo professionista coglierà le vostre emozioni in modo naturale e senza alcun condizionamento.

Questo vi garantirà immagini tecnicamente perfette, che esprimeranno tutta la naturalezza delle sensazioni vissute quel giorno. Renato metterà in evidenza le emozioni dei piccoli particolari, quei particolari che, pur importanti, molto spesso sfuggono agli occhi degli altri fotografi.

Servizi offerti

Lo staff dello studio Renato Capece Photography, vi seguirà nel giorno per voi più importante, senza mai risultare invadente e senza mai farvi pressione. Vi guiderà nella scelta delle pose più adatte, senza mai snaturare la vostra personalità, la vostra felicità e le vostre emozioni.

Altri servizi

Oltre al servizio fotografico, si occuperà del servizio video e di servizi fotografici correlati a quello del giorno delle nozze. Metterà a vostra disposizione un photo booth il giorno delle vostre nozze e realizzerà per voi servizi fotografici pre e post matrimoniali.

Il lavoro vi sarà consegnato in un magnifico album rilegato e finemente rifinito, da sfogliare ogni volta che vorrete per rivivere le emozioni di quel giorno.

Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti
  • Prezzo Da 2.000€ a 3.650€
  • Servizi Foto, video, prematrimonio, postmatrimonio, album, mini album, album digitali, fotografie in alta…Continua
  • Pack matrimonio Il servizio base comprende 1 album libro , 2 albumetti, 3 poster e video in HD
  • Trasferte Sì, In tutta Europa
Maggiori dettagli

Altre informazioni su Renato Capece Photography

  • Con quanto anticipo mi devo mettere in contatto con te?
    Appena scegli la data del matrimonio e comunque prima possibile
  • Lavori per più di un matrimonio al giorno?
    No
  • Qual è il sovrapprezzo in caso di spostamento?
    E' da concordare insieme a voi, dipende molto dalla zona dove avverrà il matrimonio
  • Qual è lo stile di fotografia che realizzi?
    Artistico
    D'autore
    Altri
  • Che tipo di tecnologia utilizzi?
    Digitale
  • Utilizzi qualche tecnica nuova o particolare?
    Si, molta cura nella registrazione dell'audio che viene registrato su supporto esterno, molta cura nelle immagini realizzate con obbiettivi cinematografici
  • Che strumentazione utilizzi?
    Fotocamere di ultimo modello Nikon, Canon, Panasonic DJi, steady, slider e drone di ultima generazione
  • Disponi di alcun sistema per condividere le foto online?
    Sì, social Network
  • All'incirca, quali sono i tempi di consegna del prodotto finito?
    6 mesi
  • Consegni tutte le copie originali?
  • Lavori da solo o con un'equipe di professionisti?
    In equipe
  • Ti avvali di collaboratori in caso d'imprevisto?
  • Riservi ogni diritto di pubblicazione sulle fotografie del matrimonio?
  • Ti fai pagare per ora o per evento?
    Evento
  • Se fosse necessario, saresti disponibile a lavorare delle ore extra?
  • Come ti fai pagare le ore extra?
    Da concordare con gli sposi e comunque non oltre il 10% del servizio
  • Come si effettua il pagamento?
    Qualunque tipo di pagamento è più comodo per il cliente, assegno, bonifico, contanti al quale corrisponde una fattura
  • Come lavori?
    Sempre con entusiasmo e allegria e tanta voglia di divertirsi insieme agli sposi

Gli altri sposi hanno visitato anche:

  • Premium Fotografia Casaluci
  • Premium Fotografia Calsolaro
  • Premium Foto Greco Valerio
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography
Renato Capece Photography

Questo fornitore è stato di tuo gradimento?

Preventivo Gratis
Foto 159 foto
Real wedding 475 foto
Video 6 video

Recensioni su Renato Capece Photography

100% degli sposi lo raccomanda


5.0 di 5.0
  • Qualità del servizio 5.0
  • Professionalità 5.0
  • Flessibilità 5.0
  • Rapporto qualità/prezzo 4.9
  • Tempo di risposta 5.0

24 foto degli utenti

  • Marco

    Irene · Data nozze: 10/08/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Meraviglioso

    Renato Capece è il miglior fotografo che io abbia conosciuto fino ad ora!!le sue foto sono veri e propri capolavori!puntuale, sempre disponibilissimo e molto ma molto professionale. Lo sceglierei altre 1000 volte!
    Grande Renato!

    Inviato il 25/08/2019
  • Ilaria

    Ilaria Marsigliante · Data nozze: 22/06/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Foto stupende

    Sono molto contenta di aver scelto Renato e il suo team per le foto del mio matrimonio, sono professionali simpatici e sanno dare quel tocco particolare ad ogni scatto. Consiglio di scegliere Renato soprattutto a chi come me d'avanti ad un obbiettivo non si sente a proprio agio, con la loro esperienza usciranno delle foto uniche e particolari.
    Grazie Renato!

    Inviato il 28/06/2019
  • Margherita

    Margherita Martella · Data nozze: 24/08/2018

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Creativo e non banale

    Ho sempre detto che il servizio fotografico è una delle cose più importanti del matrimonio, perché è l’unica cosa che resterà del giorno più bello. Secondo noi, Renato Capece e il suo team sono la scelta più azzeccata!
    Servizio impeccabile, sempre a nostra disposizione e con idee sempre nuove. Ci hanno subito messi a nostro agio e ci hanno fatto divertire, senza mai essere troppo invadenti durante il servizio.

    Inviato il 16/06/2019
  • Claudia

    Claudia Pizzileo · Data nozze: 26/05/2018

    4.8
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      4.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    La passione per il lavoro

    Renato e i suoi collaboratori sono dei professionisti del settore, attentissimi nel cogliere l'attimo fuggente che rende una foto un capolavoro. Insieme ci siamo divertiti nel creare idee e metterle in pratica. Grazie Renato. Sei grande.

    Inviato il 31/05/2018
  • Lucia

    Lucia · Data nozze: 20/12/2017

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Il migliore

    Il miglior fotografo, lo sceglierei ancora e ancora. Ha fatto un lavoro a dir poco magnifico, lui e i suoi collaboratori sono un team eccezionale. Non avremmo potuto desiderare di meglio, unici nel loro lavoro!

    Inviato il 10/09/2018

Altre recensioni

I premi di Renato Capece Photography

Real Wedding di Renato Capece Photography

Tutti i reportage di nozze

Aziende partner di Renato Capece Photography

Lo hai già prenotato?

ConcorsoVinci 5.000€ per il tuo matrimonio!

Richiedi un preventivo tramite Matrimonio.com. Per ogni visita o contratto stipulato, aumenteranno le tue possibilità di vincere. Buona Fortuna! + info