Salva
Prenotato?

Pasquale Paradiso Photography

via Pablo Picasso 1 59100 Prato (Prato) Visualizza mappa
Vincitore Wedding Awards 2019

Prezzo da 1.200€

Fotografo Professionista Pasquale Paradiso Photography ha indicato che possiede una partita IVA registrata.

Informazioni su Pasquale Paradiso Photography

Voglio semplicemente raccontare la vostra storia, cogliendo tutti i piccoli momenti per realizzare grandi immagini, con uno stile semplice e naturale che combina reportage e fotografia artistica ed una particolare attenzione alla spontaneità, senza mai essere invadente.

Un emozionante reportage di matrimonio che rimarrà per sempre nella vostra vita, perché la vostra è la storia più importante e merita di essere custodita in scatti di qualità, emozionanti e commoventi.

Servizi offerti

Il servizio fotografico verrà consegnato su chiavetta USB con le tutte le immagini in alta risoluzione e sarà possibile anche confezionare un Album Fotografico o un Album tradizionale per gli sposi e due mini album per i genitori, oltre ad altre originali soluzioni.

Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti
  • Prezzo

    Da 1.200€ a 2.500€

  • Servizi

    Foto, video, album, mini album, album digitali, fotografie in alta risoluzione, blu-ray o DVD con tutti…Continua

  • Pack matrimonio

    Include il servizio del matrimonio, dalla preparazione della sposa fino alla festa compresa, la consegna…Continua

  • Trasferte

    Sì, ovunque

  • Opera a

    Firenze, Lucca, Pistoia e Prato

  • Disponibilità

    Visualizza calendario

Ulteriori dettagli

Altre informazioni su Pasquale Paradiso Photography

  • Con quanto anticipo mi devo mettere in contatto con te?
    Non c'è un tempo di anticipo dipende dalla disponibilità per quella data
  • Lavori per più di un matrimonio al giorno?
    No
  • Qual è il sovrapprezzo in caso di spostamento?
    Il prezzo del viaggio ed eventuali spese extra, da concordare con gli sposi
  • Qual è lo stile di fotografia che realizzi?
    Artistico
    Fotogiornalismo
  • Che tipo di tecnologia utilizzi?
    Digitale
  • Utilizzi qualche tecnica nuova o particolare?
    La semplicità
  • Che strumentazione utilizzi?
    Reflex digitali e polaroid
  • Disponi di alcun sistema per condividere le foto online?
  • All'incirca, quali sono i tempi di consegna del prodotto finito?
    8 mesi
  • Consegni tutte le copie originali?
    No
  • Lavori da solo o con un'equipe di professionisti?
    In equipe
  • Ti avvali di collaboratori in caso d'imprevisto?
  • Riservi ogni diritto di pubblicazione sulle fotografie del matrimonio?
    No
  • Ti fai pagare per ora o per evento?
    Evento
  • Se fosse necessario, saresti disponibile a lavorare delle ore extra?
  • Come ti fai pagare le ore extra?
    Dipende dagli accordi intercorsi con gli sposi. Solitamente un prezzo forfettario aggiuntivo
  • Come si effettua il pagamento?
    Bonifico o pagamento in studio
  • Come lavori?
    Lavoro con professionalità, discrezione e semplicità
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Wedding
Wedding
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Wedding
Wedding
Wedding
Wedding
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
PasPquale Paradiso Photography
PasPquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Pasquale Paradiso Photography
Wedding
Wedding

Questo fornitore è stato di tuo gradimento?

Preventivo Gratis
  • Foto 299 foto
  • Real wedding 593 foto
  • Video 4 video

Recensioni su Pasquale Paradiso Photography

100% degli sposi lo raccomanda

4.9 di 5.0
  • Qualità del servizio 4.9
  • Professionalità 5.0
  • Flessibilità 5.0
  • Rapporto qualità/prezzo 4.9
  • Tempo di risposta 4.9

31 foto degli utenti

Pasquale Paradiso Photography 1
Pasquale Paradiso Photography 2
Pasquale Paradiso Photography 3
Pasquale Paradiso Photography 4
Pasquale Paradiso Photography 5
+27
  • Cristina

    Cristina Parigi · Data nozze: 06/09/2019

    4.8
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      4.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Ottimi fotografi!

    Lui e Agnese sono stati fantastici! Simpatici, disponibili e super professionali. Hanno rispettato le nostre volontà di essere liberi e non legati a pose convenzionali. Consigliati!

    Inviata il 09/09/2019
  • MatteoeMelissa

    Matteoemelissa Sorge · Data nozze: 07/07/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Semplicemete unici

    Pasquale e Agnese, due persone speciali prima ancora che grandi professionisti. Ci hanno messo a nostro agio fin dal primo momento con educazione, semplicità e cortesia. Li sceglieremmo altre infinite volte, una vera garanzia. Grazie di aver reso ancora più speciale questo nostro giorno immortalando gli istanti più belli. Per tutta la vita!
    Melissa e Matteo 7. 7. 2019

    Inviata il 15/07/2019
  • Nicole

    Nicole Pecorari · Data nozze: 29/06/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Assolutamente da consigliare

    Premetto che sia io che mio marito detestiamo essere fotografati. Cercavamo, pertanto, per il giorno del nostro matrimonio, un fotografo che ci mettesse a nostro agio e che non proponesse foto impostate e troppo distanti dal nostro modo di essere. In questa nostra ricerca ci siamo imbattuti nelle foto di Pasquale e ce ne siamo innamorati. Ci è piaciuto subito il suo modo di raccontare l'amore.. L'incontro al suo studio ci ha poi definitivamente convinti che Pasquale e la sua collaboratrice Agnese dovevano essere i nostri fotografi per il grande giorno.
    Estremamente disponibili, molto simpatici e alla mano, sono riusciti a metterci completamente a nostro agio.
    Durante il matrimonio sono stati perfetti. Mai invadenti, attenti ai dettagli, sono riusciti a cogliere tutte le sfumature e le infinite emozioni di quel giorno! Sono assolutamente da consigliare!

    Inviata il 23/09/2019
  • CHIARA

    CHIARA BARTOLETTI · Data nozze: 08/06/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Che coppia!

    Dopo averli visti lavorare ad altri matrimoni, siamo andati a parlare con Pasquale e Agnese. Fin dall'inizio abbiamo capito che erano i fotografi che facevano per noi: spontanei, disponibili, vivaci. Le loro foto ci hanno conquistato perché raccontavano una storia, non erano impostate e non c'erano sorrisi finti, la felicità espressa era reale. Durante il nostro giorno sono riusciti a tranquillizzarci (anche se non era il loro compito) e a raccontare la nostra storia! Grazie di cuore per il vostro splendido lavoro!

    Inviata il 05/08/2019
  • Mary

    Mary Jane Ciarlo · Data nozze: 01/06/2019

    5.0
    • Qualità del servizio:
      5.0
    • Tempi di Risposta:
      5.0
    • Rapporto qualità/prezzo:
      5.0
    • Flessibilità:
      5.0
    • Professionalità:
      5.0

    Il migliore

    Pasquale e Agnese sono stati bravissimi, tra di noi si è creata subito armonia. Li abbiamo fatti venire fino a Roma perché sono stati la nostra scelta per le nostre nozze. Sempre gentili discreti hanno saputo cogliere con i loro scatti i momenti più belli del nostro matrimonio. Foto sempre naturali con uno stile fresco, leggero. Consigliatissimi!

    Inviata il 18/07/2019

Altre recensioni

I premi di Pasquale Paradiso Photography

Vincitore Wedding Awards 2019 Matrimonio.com
Vincitore Wedding Awards 2018 Matrimonio.com
Vincitore Wedding Awards 2017 Matrimonio.com

Promozioni di Pasquale Paradiso Photography

Aziende partner di Pasquale Paradiso Photography

Altre aziende partner

ConcorsoVinci 5.000€ per il tuo matrimonio!

Richiedi un preventivo tramite Matrimonio.com. Per ogni visita o contratto stipulato, aumenteranno le tue possibilità di vincere. Buona Fortuna! + info