COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Marika
Sposa Abituale Giugno 2014 Torino

Sposarsi in chiesa solo perchè fa figo

Marika, il 11 Ottobre 2014 alle 10:21 Pubblicato in Organizzazione matrimonio 0 162
Salvato Salva
Rispondi
Ciao a tutte dolcezze.... leggendo un po' di topic in giro mi sono ritrovata a essere molto in imbaraZzo a leggere certe cose... non capisco perchè molte coppie si vogliono sposare davanti a Dio pur non credendo, non frequentando quando potrebbero sposarsi in comune avendo gli stessi diritti, dal rito personalizzato al vestito da sposa alla festa al ristorante.... lo trovo molto ignorante e stupido xkè io sto testimoniando davanti al Signore il mio amore... nn sn bigotta solo realista perchè chi si sposa in chiesa non acquisisce più diritti di qualsiasi altro rito...voi cosa ne pensate?

162 Risposte

Ultime attività da Elisabetta, il 21 Dicembre 2018 alle 15:18
  • Elisabetta
    Sposa Master Agosto 2019 Modena
    Elisabetta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Guarda, magari posso non essere d'accordo con te sulla festa (nel senso che io, già che ci sono, la faccio), però credo che ognuno è fatto a modo suo, e deve vivere il matrimonio come meglio crede. Per te è così, per me è in un altro modo, se intervengono altre 10 persone, ognuna avrà la sua visione.

    Se tu senti che è la cosa giusta, allora testa alta e vai per la tua strada: sei tu che dovrai portarti avanti rimorsi e/o rimpianti, e ricordati che noi siamo il peggior critico di noi stesse.

    • Rispondi
  • Echeveria
    Sposa Master Dicembre 2020 Verona
    Echeveria ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Io la cresima l'ho fatta a 11 Smiley ups , su obbligo dei miei perchè io non volevo...
    chi ti conosce... beata te che ti hanno capita!
    io sto lottando con amici soprattutto, perchè non concepiscono il matrimonio senza chiesa!!! (alcuni sono quelli citati nel commento precedente: non credenti e bestemmiatori a go go)... di quelle discussioni che non immagini!
    io almeno mi reputo coerente...
    della festa a me non frega un c****, mi interessano solo le firme in comune...

    • Rispondi
  • Elisabetta
    Sposa Master Agosto 2019 Modena
    Elisabetta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Non potrei essere più d'accordo di così. Io ho fatto tutti i sacramenti perché ai tempi ci credevo, ma ero molto piccola (cresima a 12 anni), poi mi sono allontanata dall'ambiente e mi sono avvicinata ad altre discipline, per lo più orientali, che ho preso come filosofia di vita, piuttosto che come religione.

    Il mio compagno è ateo, non battezzato, non credente, né lui né la sua famiglia.

    Lui mi ha detto che se avessi voluto, avrebbe fatto lo sforzo di sposarsi in Chiesa, e la mia risposta è stata che non sono ipocrita, e dato che non vado mai a messa la domenica, sarebbe poco rispettoso verso chi crede davvero.

    Ergo: rito civile.

    Chi ci conosce, l'ha dato quasi per scontato, quando abbiamo detto che ci saremmo sposati. Una mia cara amica molto credente ha apprezzato tanto il ragionamento.

    • Rispondi
  • Echeveria
    Sposa Master Dicembre 2020 Verona
    Echeveria ·
    • Segnala

    Ciao.... so che è passato molto tempo, ma volevo comunque dire al mia...
    negli ultimi 4 anni ho partecipato a 5 matrimoni: 3 di questi si sono svolti in chiesa semplicemente perchè i genitori ci tenevano!!! Questi miei amici non sono mai andati in chiesa (e non ci vanno tutt'ora), alcuni bestemmiano ed erano abbastanza scocciati della cosa.
    una mia carissima amica ha già detto che si sposerà in chiesa perchè l'atmosfera è più bella e per potersi mettere l'abito (come se per fare quello civile non potessi metterlo), lei addirittura non ha la cresima, ma la farà per potersi sposare (e preciso: non è mai andata in chiesa, i sacramenti li ha perchè hanno fatto contenti i nonni), ed anche lui non è credente...

    la mia situazione: io atea incallita e un ciccino anticlericale, lui credente e buon praticante (è molto raro salti una messa). Lui giustamente voleva sposarsi in chiesa, anche per il fatto che i suoi avrebbero rotto le scatole se avessimo fatto diversamente).
    Gli ho proposto il rito misto, era giusto venirsi incontro in qualche maniera. Gli ho detto sinceramente che io avrei comunque dovuto mentire sulle promesse che sarei stata costretta a fare (indissolubilità, apertura ai figli, educazione cattolica) e che per me avrebbe avuto valore solo la firma apposta in comune. Gli ho spiegato tutti i miei dubbi su ste fantomatiche promesse, che mi sarei sentita ipocrita a giurare su qualcosa in cui non credo, ma che per amore lo avrei fatto. Ci tenevo a fargli sapere quello che pensavo in merito (io odio profondamente l'ipocrisia, non mi piace assolutamente dire una cosa e poi farne un'altra... ed in questo caso sarebbe stata l'ipocrisia massima)... Dopo qualche giorno a parlarne mi ha stupito dicendomi che effettivamente su un paio di cose anche lui non sarebbe stato proprio sincero (indissolubilità e apertura figli) e che quindi è più opportuno solo il rito civile, e che eventualmente quello religioso si fa sempre in tempo a farlo...
    Per evitare dissapori e musi lunghi probabilmente non diremo a nessuno che ci sposiamo (forse a genitori/fratelli, ma siamo molto in forse), faremo una cosa super intima noi 2 ed i testimoni...


    secondo me la gente, purtroppo, punta troppo alle apparenze ed al quieto vivere, ed il matrimonio in chiesa ne è un esempio lampante...

    • Rispondi
  • M
    Sposa VIP Ottobre 2015 Cagliari
    Martina ·
    • Segnala
    Io credo che si debba avere fede e fiducia in Lui riguardo a quelle cose difficili da comprendere, come le guerre, le morti dei bimbi, le violenze, le ingiustizie... Quello è un cammino difficile e che al nostro occhio umano è impossibile, ma ci viene chiesto di avere fede e di continuare a credere che tutto sia fatto per il nostro bene e non per il nostro male. Per quanto riguarda invece i valori della chiesa, sono gli stessi da tanto tanto tantissimo tempo, e la società, noi tutti, invece siamo cambiati, ed è giusto così. Anche il papa dice che le cose devono cambiare, che le discriminazioni (in questo caso per le coppie non praticanti, ma di casi ce ne sono veramente tantissimi) devono finire; e finiranno, ho piena fiducia in lui, in Dio, e in quelli come il mio parroco che hanno capito il profondo disagio che provano i giovani ad avvicinarsi alla chiesa in questo momento, anche quelli credenti.
    • Rispondi
  • R
    Sposa Abituale Luglio 2016 Palermo
    Rorina ·
    • Segnala
    La penso come te..però sono sicura che alla fine la presa in giro la fanno a loro stessi o agli altri ma non a dio!dio sa ogni cosa..pesa i nostri cuori e sa chi in quel giorno andrà a lui con il futuro marito con i cuori pieni di amore!con la voglia di fare un patto dinanzi a lui!
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa Abituale Dicembre 2015 Catania
    Laura ·
    • Segnala
    Ieri al secondo appuntamento del corso prematrimoniale ci è stato spiegato che il sacramento del matrimonio è la Manifestazione Reale dell'Amore di Dio!L'amore,spiegavano,non si risolve in sentimento,passione,emozioni....l'amore che riceveremo da Dio quel giorno è un Amore Eterno perché attingeremmo alla Fonte di Dio!essere consacrati marito e moglie dinnanzi a Dio é una missione:diffondere l'Amore che Dio ha manifestato tramite Noi,tramite la Nostra Unione! Dunque,io credo fermamente che chi non è credente non debba affatto sposarsi in chiesa!!!!!il matrimonio civile ha comunque una valenza importantissima!!io non sono bigotta...ma sono credente!!!e dieci anni fa io ed il mio fidanzato abbiamo fatto la nostra promessa di matrimonio all'altare ricevendo la benedizione di Dio..è proprio in questa occasione ci siamo scambiati le fedine!!!A dicembre dopo dieci anni e sei mesi rinnoveremo la nostra promessa!scusate sposine e sposini ma io non accetto l'ipocrisia! Smiley winking
    • Rispondi
  • C
    Sposa Abituale Novembre 2017 Bologna
    Chiara ·
    • Segnala

    Ci sta avere delle perplessità a volte su alcuni argomenti...ma la strada del Vangelo e che ci chiede il Signore non è facile, a volte dobbiamo fare senza chiedere troppo!!!! Dio stesso ci ha chiesto di credere nella >Chiesa e io lo faccio anche se a volte non capisco!!! questo non vuol dire non farsi domande e non darsi risposte, ma, nella nostra libertà di pensare, seguire ciò che ci è stato detto di fare perchè questo non è per il nostro male ma per il nostro bene!!! (se quel prete ha detto così come hai scritto non sono proprio priorio d'accordissimo)

    • Rispondi
  • M
    Sposa VIP Ottobre 2015 Cagliari
    Martina ·
    • Segnala
    Anche io anche io anche io!!!;-)
    • Rispondi
  • M
    Sposa VIP Ottobre 2015 Cagliari
    Martina ·
    • Segnala
    L'altro giorno abbiamo cominciato il corso prematrimoniale con il parroco più in gamba del mondo, premetto che io sono credente e praticante, non tanto peró (e spessissimo non d'accordo con la chiesa come istituzione), e lui stesso ha parlato della concretissima possibilità di credere in Dio e non nella chiesa, poichè lontana milioni di anni luce dai valori dei giovani di oggi (se non pochi sparuti esempi come il nostro papa). Ha detto che quindi non vede nulla di strano nel non essere praticanti, che una crisi di valori è palese e giustificata, e che chi cambierà la chiesa non saremo noi ma i nostri figli, per farlo ci vuole fede... In Dio, che ha chiamato sostanza, in quella dobbiamo avere fiducia. Mi sono trovata completamente d'accordo con lui, eravamo moltissime coppie, almeno una ventina e vedevo che tutti annuivano...
    • Rispondi
  • C
    Sposa Abituale Novembre 2017 Bologna
    Chiara ·
    • Segnala

    Mi trovi d'accordissimo! io mi sposerò in Chiesa perchè per me è l'unico modo perchè questa mia unione abbia un valore!!! e sono la prima che non puo proprio sentire di gente che si sposa in chiesa solo perchè fa figo (eccetto nel caso in cui sia un modo x far felice il futuro marito/moglie credente e praticante) e non posso sentire nemmeno la frase credo in Dio ma non nella chiesa e quindi non sono praticante...

    • Rispondi
  • Valentina
    Sposa Master Maggio 2010 Verona
    Valentina ·
    • Segnala

    Io penso che per un credente mentire davanti a Dio sia qualcosa di inimmaginabile, io avevo la possibilità di sposarmi in un santuario o in un Duomo perchè mio zio da parte di papà è un Vescovo. sono stata battezzata da lui e 4 anni fa avrebbe potuto sposarmi lui , mio marito non è credente e io durante gli anni ho perso la mia credenza nella chiesa cattolica e sull'origine dell'uomo in generale sono molto vicina a credenza basate sulla scienza e su teorie molto diverse ecco... Ho scelto di sposarmi in modo realistico davanti alla legge e dopo 5 anni ci risposiamo davanti alla legge e ai miei più cari amici di nuovo perchè è per me quella la realtà , perchè devo mentire ? e avere poi rimosri di coscenza ' non sono credente e non sono praticante , perchè mentire? perchè prendere in giro chi crede cosi ? o dover costringere mio marito a farlo ?

    io mi prenderò cura di lui per sempre ..."nel bene e nel male in salute e in malattia, in ricchezza e in povertà ogni giorno della mia vita finchè morte non ci separi ! " l'ho giurato davanti alla legge e davanti al mio cuore che vale piu di tutto e rinnoverò il mio giuramento dopo 5 anni di nuovo ! perchè non credendo per me sarebbe ipocrita per me è simbolico davanti ad altre persone e sopratutto davanti a chi amo Mio marito.! glielo giuro ogni giorno per me vale più questo di una chiesa e di un comune ....!


    Fa figo ottimo complimenti per la coerenza con se stessi e sopratutto complimenti a chi sa mentire davanti ad una cosa cosi importante ...io non lo farò ne ora ne mai ...

    Mia sorella è una di quelle che si vorrebbe sposare in chiesa perchè fa figo pur che non vada Mai a messa .... vabbè contenta lei che devo dire ? contenti tutti , di certo non condivido per niente queste cose ma ognuno la pensa un po come vuole Smiley xd

    • Rispondi
  • M
    Sposa Saggia Agosto 2015 L'Aquila
    Monica ·
    • Segnala
    Menomale ragazze che c'è qualcuno che la pensa come me! Mi dispiace vedere che ci si accapiglia per topic come questi... Sono questioni interessanti su cui confrontarsi e non c'è niente di meglio che un sano confronto ogni tanto, no? Altrimenti non guarderemmo mai oltre il nostro naso! In tutta sincerità noto che si parla molto del frequentare la messa la domenica ma molto poco di tutto il resto.... Allora forse mi sento più sincera io quando dico di credere in Dio ma allo stesso tempo ammetto di non essere una buona praticante convivendo ormai da tre anni. Smiley winking
    • Rispondi
  • Francesca
    Sposa Saggia Luglio 2017 Roma
    Francesca ·
    • Segnala
    Per essere cristiani (e non solo credenti) non bisogna adempiere solo a ciò che più ci piace. Io leggo sempre e solo dell'andare in Chiesa, ma degli atti impuri descritti nei 10 comandamenti nessuno ne parla (chissà come mai?). Perciò, a mio parere, nella società odierna i veri Cristiani non arrivano a colmare neanche le dita di una mano!
    • Rispondi
  • Diletta
    Sposa Precisa Giugno 2016 Venezia
    Diletta ·
    • Segnala
    È umano e normale avere delle preferenze, anche sul celebrante! Ognuno di noi ha gusti e preferenze anche sugli amici che ci capiscono di piu o su una casa che ci rispecchia!
    • Rispondi
  • Diletta
    Sposa Precisa Giugno 2016 Venezia
    Diletta ·
    • Segnala
    Hai perfettamente ragione. Io ammiro molto le persone coerenti! C'è chi nel rito non sa rispondere alle preghiere, perche non è abituato non frequentando la domenica... Triste ed imbarazzante! Ti dirò di piu, che stando a quanto ci insegna il nostro Don amico, forse il Signore sorride più alla vostra coppia che all'altra. Altro è non conoscere la chiesa, altro conoscerla e usarla solo quando interessa.....E non sono certo piu sposati di voi. All'altro mondo ne vedremo delle belle!
    • Rispondi
  • Elena
    Sposa VIP Settembre 2014 Padova
    Elena ·
    • Segnala

    Posso dire una cosa senza scatenare l'inferno?

    noi ci siamo sposati in chiesa perchè era QUELLA chiesa.

    ovvero, da sempre mi sono sentira appartenere ad u n piccolo paesino sui colli veronesi (io sono di padova) e mi sono sempre detta che, se mai un giorno mi sarei sposata, sarebbe stato lì.

    quindi ci siamo sposati lì perchè in qualsiasi altro posto non sarebbe stata la stessa cosa. doveva essere quel paese e quella chiesa. tutto qui Smiley smile

    • Rispondi
  • Paolo e Pasqualina
    Sposa VIP Luglio 2015 Reggio Calabria
    Paolo e Pasqualina ·
    • Segnala
    Io penso che la chiesa e soprattutto la parola del signore nn deve essere un gioco di nessuno. .la cosa meravigliosa da sposarsi in chiesa è che i due diventano una sola cosa..quindi possono evitare alcune di scrivere che usano la chiesa xke è figo..è una vera vergogna pensare queste cose
    • Rispondi
  • Paolo e Pasqualina
    Sposa VIP Luglio 2015 Reggio Calabria
    Paolo e Pasqualina ·
    • Segnala
    Io penso che la chiesa e soprattutto la parola del signore nn deve essere un gioco di nessuno. .la cosa meravigliosa da sposarsi in chiesa è che i due diventano una sola cosa..quindi possono evitare alcune di scrivere che usano la chiesa xke è figo..è una vera vergogna pensare queste cose
    • Rispondi
  • Paolo e Pasqualina
    Sposa VIP Luglio 2015 Reggio Calabria
    Paolo e Pasqualina ·
    • Segnala
    Io penso che la chiesa e soprattutto la parola del signore nn deve essere un gioco di nessuno. .la cosa meravigliosa da sposarsi in chiesa è che i due diventano una sola cosa..quindi possono evitare alcune di scrivere che usano la chiesa xke è figo..è una vera vergogna pensare queste cose
    • Rispondi
  • Diletta
    Sposa Precisa Giugno 2016 Venezia
    Diletta ·
    • Segnala
    Il mio sacerdote e amico, uomo di incredibile umorismo, dice sempre che non si può essere credenti non praticanti, si può credere in qualcosa! Se si è cristiani si segue la strada insegnata nel Vangelo. Detto questo nella chiesa come in tutte le grandi collettività ci possono essere uomini che si spacciano per preti ma in cuore nono sono! Sta a noi trovare la guida giusta e per il sesso in generale, ovvio che per tenere un freno al dilagare esagerato, si chiedono delle regole, ma mia mamma catechista, mi dice che da 30 anni un sacerdote confessa a persona. Altro è chi non vuole impegni, si butta subìto... chi "prova" l'altro, altro chi nel suo cuore è sposato in una sola carne per sempre! Anche se non può sposarsi. Idem discorso figli, c'è chiusura alla vita è c'è problema più complesso. In separata sede, il sacerdote-guida, valuta già caso per caso da 40 anni come suggerisce Papa Francesco, certo Dio lo fa. Purtroppo se ci di sposa in chiesa con remore o idee tipo, se va male ci separiamo, quel matrimonio non è cristianamente valido. Si dice da bravi sacerdoti, che purtroppo matrimoni. veri con tutti i requisiti mentali richiesti dal Sacramento, non nulli quindi, si aggirino sul 35 40%......!!!! Infattti ho sentito anch'io, tanto c'è il divorzio!!!
    • Rispondi
  • Marika
    Sposa Abituale Giugno 2014 Torino
    Marika ·
    • Segnala

    Brava michela!!!!

    • Rispondi
  • A
    Super Sposa Settembre 2015 Roma
    Alessandra ·
    • Segnala
    Quoto quoto quoto!!!
    • Rispondi
  • Simona
    Sposa VIP Agosto 2015 Verbania
    Simona ·
    • Segnala
    Ciao sorella gemella!
    • Rispondi
  • Katia
    Sposa Saggia Giugno 2015 Milano
    Katia ·
    • Segnala
    Ciao a tutte! Io e il mio fm abbiamo di comune accordo deciso di sposarci in comune perché pensiamo che il matrimonio in chiesa debba essere sentito , noi non crediamo nell'istituzione della Chiesa ...non dobbiamo fare un matrimonio di facciata ma qualcosa in cui crediamo davvero ...ciao a tutte !!!
    • Rispondi
  • Valentina
    Sposa VIP Gennaio 2081 Catania
    Valentina ·
    • Segnala

    Non puoi trovarmi più d'accordo!

    • Rispondi
  • M
    Sposa Precisa Settembre 2014 Bari
    Michela ·
    • Segnala
    In questo topic si possono scrivere le peggiori idiozie e poi mascherarsi dietro il "sono libera/o di dire la mia senza essere giudicata/o". Il fatto è che se dite stupidaggini, che uno sia un/a credente o una credenza, se vi corregge vi fa solo un favore!le regole del gioco sono queste, se vuoi essere credente devi assumerti la responsabilità di essere praticante, ed è una responsabilità pesante perché devi ricercare la coerenza in ogni sfaccettatura della tua vita pubblica e privata, cosa non facile. Io sono praticante e anche se ho avuto esperienze negative con i preti riesco a scindere la mia fede in Dio da tutto il resto. Se la domenica vado a messa lo faccio perché sento il bisogno di comunicarmi con Dio e con la comunità e dopo una settimana in cui mi dedico a mille cose penso sia il minimo dedicare a Dio un'ora del mio tempo. Come non mi pesa pregare quotidianamente. Il fatto è che o si sente il bisogno di credere o no e da qui derivano la necessità di pregare/parlare con Dio, di andare in chiesa e via dicendo. I credenti a metà non esistono e non sta a me giudicare chi lo sia e chi no visto che non conosco il vissuto di chi scrive.
    • Rispondi
  • Chiara
    Super Sposa Giugno 2015 Pavia
    Chiara ·
    • Segnala
    Ci sono cose che secondo me vanno distinte il credere in dio e il frequentare la chiesa... premetto io mi sposo in chiesa eppure non frequento ma ciò non vuol dire che non creda in dio e soprattutto non lo faccio perché fa figo. Posso essere una brava cristiana anche se prego a casa mia.
    • Rispondi
  • Carol
    Sposa Saggia Giugno 2015 Bolzano
    Carol ·
    • Segnala
    Ah con me sfondi una porta aperta! Non mi sposerei in chiesa nemmeno per tutto loro del mondo...(anche perché quei ladroni me lo ruberebbero subito ;-)
    Credo in Dio, l'ho detto mille volte, ma la chiesa è la casa delle stronzate!
    • Rispondi
  • Ciuskella
    Sposa VIP Giugno 2015 Salerno
    Ciuskella ·
    • Segnala


    ok confermo, ci hanno separate alla nascita!!! Smiley tongue sono pienamente d'accordo con te...credo che a volte alcune persone non si rendono nemmeno conto di essere ipocrite, predicando bene e razzolando male!!!

    • Rispondi
  • Alessandra
    Sposa TOP Settembre 2015 Siracusa
    Alessandra ·
    • Segnala
    Un conto è la critica di tutto rispetto, un conto è giudicare le scelte altrui!
    • Rispondi
  • Marika
    Sposa Abituale Giugno 2014 Torino
    Marika ·
    • Segnala

    Ma io vivo tranquillissima e lascio vivere ma cm gia detto questo topic l ho creato io ma non ho obbligato nessuno a rispondere e chi lo ha fatto si è esposta e io mi sento libera di dire cosa penso.... Se no nn scrivevi e io non esprimevo il mio parere ma tornavo a vivere tranquilla come prima xkè parliamoci chiaro... Chi è alessandra? X me è un estranea che ha cercato una frase qualunquista x cadere in piedi in un topic in cui si sentiva toccata... Io ho fatto le mie scelte serenamente insieme a mio marito, in quanto educatori scout che hanno fatto una SCELTA DI FEDE, ho cercato di essere il più coerente possibile con la mia vita, ho fatto un percorso e tratto delle conclusioni, ci siamo analizzati e abbiamo deciso di sposarci in chiesa.... Stop... Non è stato cosi matemaTico e superficiale come per dire "boh nn ci credo molto ma mi sposo in chiesa xkè emoziona di più" o "abbiamo deciso di sposarci in chiesa nello stesso modo in cui abbiamo deciso il ristorante" o "mi sposo in chiesa xkè credo in qualcosa che considero ogni tanto ma che cmq non è parte integrante della mia vita" ... Io vivo e lascio vivere più di voi che che parlate con superficialitá e banalitá come se le vostre parole non possano dar fastidio a chi crede davvero, a chi ha ricevuto tanto e x questo ringrazia il Signore tutti i giorni... Per esempio apprezzo molto chi pur non credendo e pur avendo il desiderio dimsposarsi in altro metodo SCEGLIE di sposarsi davanti a Dio per rispetto del/della propria partner molto cattolico/a.... Detto questo se non volete essere giudicati non rispondete in caso contrario mi prendo la libertá di dire la mia... Peace

    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti