Chiara
Super Sposa Ottobre 2020 Venezia

Papà in sala parto. Sono sicuri? Topic lungo

Chiara, il 7 Luglio 2019 alle 05:24 Pubblicato in Future mamme 0 162
Salvato Salva
Rispondi
Ciao ragazze, quanti dei vostri mariti/compagni hanno assistito o dicono di voler assistere al parto? Vi spiego perché.. Ahimè stanotte sono ricoverata in via precauzionale in seguito a perdite rosse a 24+6. Fortunatamente dai controlli è tutto ok, la piccolina sta bene e si sta muovendo anche un bel po' ma il ginecologo, in via precauzionale appunto ha preferito tenermi in osservazione e rivisitarmi anche domani mattina. Questo episodio ha fatto capire al mio compagno che non se la sente di partecipare al parto, in quanto durante la visita di stanotte si è sentito male (ha resistito e non è svenuto 🤣🤣🤣 e me l'ha detto in seguito) ovviamente eravamo entrambi molto tesi e preoccupati e penso di avergli stritolato la mano durante l'eco interna. Non mi ero mai posta il problema che "non ce la potesse fare" in quanto per me è sempre stato l'uomo forte e difficilmente impressionabile e quando mi disse che sarebbe voluto stare al mio fianco io non ho potuto fare altro che esserne contenta.. Ora le cose sono cambiate e questo episodio ci ha insegnato qualcosa di nuovo e ne sono felice. Prima mi sentivo come delusa e triste ma riflettendoci ho capito che per loro vederci soffrire non deve essere poi così semplice da sopportare. Apprezzo che me l'abbia detto subito, sono contenta che non abbia voluto fare l'eroe e magari svenire in sala parto quando sarà il momento.. Il topic l'ho aperto, oltre che per sapere delle vostre esperienze, anche per consigliare a chi ancora deve partorire, di parlarne seriamente col futuro papà e di far capire loro che il momento sarà tosto e che non succede nulla se non se la sentiranno di essere lì fino alla fine. Buona domenica mammine.

162 Risposte

  • Gin.
    Sposa Master Settembre 2017 Messina
    Gin. ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Sa come è lui caratterialmente... Se se la sente entra.. Se no no... Io la penso così almeno
    • Rispondi
  • Gin.
    Sposa Master Settembre 2017 Messina
    Gin. ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Bravissima.. Concordo con te.... Penso che in sala parto ci voglia un uomo partecipe.. Che te ne fai di uno svenuto ahaha comunque non vedrebbe suo figlio né tanto meno assisterebbe la sua donna.. Tanto vale fare entrare la mamma o chi se la sente di fare aiuto
    • Rispondi
  • V
    Super Sposa Giugno 2017 Torino
    Vivi ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Non può sapere a priori se sverrà o meno. Perciò prima dovrebbe almeno provarci.

    • Rispondi
  • Gin.
    Sposa Master Settembre 2017 Messina
    Gin. ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Certo.... Ma se non la sente lo forzi!? C è gente che sviene ahahahah mio marito è stato fortissimo per dire.. Ha visto anche la testa di mia figlia di fuori ahahah però un mio cugino si è azzardato a vedere e stava arrivando a terra... Altri si sono sentiti mancare... Io per es. Ho sempre detto a mio marito: io vorrei che tu ci fossi, se non te la Senti, o pensi di non reggere allora evita e entra mia mamma.... Basta che ci fosse qualcuno con me.. Mio marito se l è sentita, voleva vedere sua figlia nascere ed è rimasto con te... Anzi mi ha pure aiutata
    • Rispondi
  • V
    Super Sposa Giugno 2017 Torino
    Vivi ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Nemmeno per me sarà una passeggiata. Per questo mio marito dovrà essere presente e sostenermi.

    • Rispondi
  • Daniela
    Sposa Master Ottobre 2015 Roma
    Daniela ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato

    Hai espresso perfettamente il mio pensiero, la cosa essenziale per me è esserci l'uno per l'altro, sostenersi e farsi coraggio. Che poi affrontare le proprie paure è anche un modo per scoprire lati inediti di sé e dell'altro. Io mi aspettavo che mio marito desse i numeri (anche lui ansioso, gestisce male lo stress, odia gli ospedali), invece mi ha sorpreso per come mi ha sostenuto e mi ha fatto coraggio, anche nel post parto che per noi è stato particolarmente difficile e sofferto.

    • Rispondi
  • A1990
    Super Sposa Giugno 2018 Venezia
    A1990 ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Nel nostro caso è andata proprio così. Mio marito, la persona più ansiosa del mondo, è stato con me in ogni fase del travaglio, dalle prime contrazioni a casa alle ultime in cui svenivo tra una e l’altra per la debolezza. Era lì a far da tramite con quello che dicevano le ostetriche perché io ero connessa solo con lui. Al momento delle spinte ha spontaneamente deciso di guardare la bambina uscire e mi ha detto che è stata la cosa più emozionante che abbia mai visto. L’ho invidiato. Vedere la vita che nasce deve essere una cosa incredibile, non me la perderei mai per paura. Che poi anche lì, mio marito è uno che non si fa le analisi del sangue perché ago e sangue lo impressionano. Ma mi ha poi detto che non ha trovato assolutamente nulla di così tragico nella fase espulsiva, era così emozionato che a malapena ha visto il sangue
    • Rispondi
  • Isabella
    Super Sposa Giugno 2018 Bologna
    Isabella ·
    • Segnala
    Condivido anche con Annette. E scusate se sono ripetitiva ma ci tengo a dire di nuovo una cosa importante perché poi con tutti i commenti la mia risposta è scesa nella pagine.

    Al corso preparto, durante la lezione con i papà, l’ostetrica ha chiesto di alzare la mano a tutti quei papà che SPONTANEAMENTE hanno deciso di entrare con la propria compagna in sala parto dove le condizioni lo permettono ovvio, tolto il caso del cesareo.
    L’80% dei papà ha alzato la mano.
    Con comune pensiero tra tutti: l’essere impotente vedendo la propria compagna soffrire, ma non perdersi per nessuna cosa al mondo una cosa tanto dolorosa quanto bellissima.
    Oltre a questo mio marito ha aggiunto che stare fuori senza sapere cosa succede là dentro è sicuramente molto più difficile e logorante.

    L’ostetrica ci ha raccontato inoltre che, addirittura alcuni papà, nella fase dell’espulsione diventano così coraggiosi da lasciare la mano della moglie e cambiano prospettiva perché vogliono vedere i figli nascere. Io la trovo una cosa molto tenera. Ho chiesto a mio marito che se vuole può fare così. Non sono egoista come vedete, eppure a mio marito l’ho sempre immaginato in sala parto con me. Chi se non lui?!?! Ecco, lui è un po’ titubante a riguardo perché teme che così è come se mi abbandonasse, ma andrà mezzo metro più avanti, non mi abbandona mica. Si tratta solo di spostarsi un po’ o allungare solo un po’ il collo.

    Detto questo non vi annoio più con i miei commenti. Ma voglio invitarvi ad un ragionamento. Non obbligate i vostri mariti ad entrare con voi in sala parto. Ma parlatene insieme e mettetegli le cose su questo piano: non è detto che abbiamo paura. La paura, l’ansia, il “forse non ce la faccio” ... non sono cose concrete, perché se non si è già vissuta una cosa, non si sa ... ma si combattono insieme!!! Ci si dà coraggio e supporto a vicenda, prima e dopo.
    • Rispondi
  • laura
    Sposa VIP Settembre 2018 Savona
    laura ·
    • Segnala
    Ciao,guarda a noi l'ostetrica ci ha detto assolutamente di non obbligare i nostri mariti ad entrare in sala parto se non se la sentono (anzi lei li vorrebbe fuori in ogni caso 🤣).ne va del benessere di coppia...mio marito ha sempre detto di voler entrare e che balleremo insieme durante le contrazioni (mi piace l'idea promossa da quel ginecologo portoghese,se ne vedono i video su YouTube). adesso sta mostrando qualche riserbo per l'ultima fase delle spinte dove forse vorrebbe uscire per non sentirmi urlare.se facessi l'epidurale sarebbe molto più facile per lui restare ma io non ho ancora deciso.il problema che invece si è creato è stato dirgli che se non c'è lui potrei volere (CONDIZIONALE) qualcun altro con me,tipo mia mamma o mia sorella,e questo lo infastidisce, perché vedrebbero la bambina prima di lui.ecco questo lo trovo molto egoista da parte sua quindi ne stiamo discutendo.
    • Rispondi
  • Annette
    Super Sposa Settembre 2013 Roma
    Annette ·
    • Segnala
    Lascio però l'opinione di mio marito a suo tempo, che senza esitazioni volle entrare in sala travaglio, si è perso solo la nascita perché nei cesarei d'urgenza non fanno entrare i papà. Allora, lui un paio di anni prima ha affrontato la grande ansia dell'attesa dell'esito di un delicato intervento su sua mamma...chiaramente per certe cose col cavolo che fanno entrare, ma anche solo avvicinare alla sala operatoria...in.quelle ore, e io ero con lui credo che abbia consumato le scarpe a girare in tondo. Memore di quella attesa ha detto che è forse è molto peggio aspettare un tempo imprecisato fuori pensando le peggio cose. È entrato non solo per me, ma anche per placare la sua ansia...del resto si è preso una rimproverata anche mentre mi facevano l'epidurale perché fatto uscire fuori si è messo a spiare (si vedeva chiaramente la sua sagoma dietro il vetro satinato della porta- si trattava di quei materiali in cui ti devi appostare di proposito per vedere, ma all'interno si vede tutto...quindi immaginate che cosa ridicola!!)...Io l ho pure giustificato con la dottoressa perché era tanto teso.
    Prima di entrare in sala operatoria si è preso la mia fede mi ha dato un bacio e non si è mai mosso da fuori, solo quando hanno portato a lavare il bimbo(e già si era rilassato) per poi tornare fuori la porta ad aspettarmi. Fosse stato per lui, ma parlo proprio della sua ansia sarebbe stato più confortante vedere tutto che rimanere ad aspettare ignaro.
    • Rispondi
  • Roberta
    Sposa Precisa Settembre 2017 Teramo
    Roberta ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    La penso come te. Secondo me non c'è bisogno neanche di parlarne a casa per quanto per me e per lui sia naturale anxhe se sofferente. Ci sono problemi più grandi nella vita da affrontare e purtroppo ci possono essere, paure più grandi, come quella che forse non potevi avere figli... I problemi veri per me sono altri..
    • Rispondi
  • Isabella
    Super Sposa Giugno 2018 Bologna
    Isabella ·
    • Segnala
    Anche io ho dato la mia opinione a riguardo, opinione che è stata un po’ travisata... assolutamente NON giudicando come un cattivo papà chi non entra... ma criticando semplicemente l’atteggiamento di alcuni uomini che A PRIORI non vogliono entrare, perché non se la sentono?! Mi sento di “tirate le orecchie” anche un po’ alle mogli che sono “troppo buone” e li giustificano, rimanendo sotto sotto deluse.

    Sia perché penso che UN UOMO, marito o compagno che sia, DOVREBBE ESSERE PER LA PROPRIA DONNA UN SUPPORTO IN UN MOMENTO COSÌ DIFFICILE E DELICATO. Perché è di questo che si sta parlando.

    Sia perché penso che per un papà entrare in sala parto e vedere nascere il proprio figlio sia un’emozione stupenda che va aldilà di ogni stupida paura infondata, ancor di più, che va aldilà della debolezza di stomaco.

    Ho detto questo e dico questo, sia perché mio marito desidera entrare, l’ha sempre detto, ed io ne sono più che felice. Sia perché ci sono tanti papà che vorrebbero davvero entrare e non possono.

    Quindi riflettiamo prima di dire e tergiversare le cose...
    • Rispondi
  • Iside
    Super Sposa Settembre 2016 Milano
    Iside ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Mi ritrovo molto in ciò che hai scritto 😊🌷 un bel commento!
    • Rispondi
  • Ariel
    Sposa Abituale Luglio 2016 Bolzano
    Ariel ·
    • Segnala
    A me averlo dentro e comunque per tutto il travaglio ha aiutato tanto ed è stata anche una bella emozione condivisa ecc.. Gli ho detto mettiti dietro e va bene così è andato tutto bene io ho avuto più forza di quel che pensavo e ho tollerato molto bene il dolore quasi fino alla fine.
    • Rispondi
  • Giulia
    Sposa Master Aprile 2017 Venezia
    Giulia ·
    • Segnala
    Pensa che io, scherzosamente, sto pensando di portare mio papà, divoratore di documentari e che, operato all'anca, ha seguito tutta l'operazione guardandola dal riflesso dell'armadio in acciaio, contento come un bambino con tanto di racconto entusiasta. Me lo immagino, mentre io partorisco urlate e lui mi dice: "ma cosa serve fare tutte queste scene, dai, xé come cavar un stival stretto!" 😂 😂 😂
    • Rispondi
  • Maria Grazia
    Sposa Abituale Giugno 2018 Torino
    Maria Grazia ·
    • Segnala
    Bravissima !! Guarda , io prima di rimanere incinta ho sempre detto a mio marito che lui sarebbe dovuto obbligatoriamente entrare ,pena un’incazzatura a vita ....adesso che sono incinta e parliamo di quel momento mi dice sempre che lui entrerà e cercherà di resistere perché lui patisce tanto vedere una persona stare male (neanche a vedere sangue) e che se dovesse stare male sarebbe meglio uscire x non togliere le attenzioni nei miei confronti...riflettendoci poi ho capito che ha ragione , alla fine se proprio vogliamo dirla tutta non so se io riuscirei ad entrare in una sala parto e assistere a tutto il travaglio visto che sono facilmente impressionabile! Detto ciò un uomo che non entra non è meno padre degli altri , mio padre non ha assistito a nessuno dei 3 parti ma è comunque un ottimo papà !
    • Rispondi

Rispondi a questo Topic

×

Articoli che potrebbero interessarti