COVID-19 Restiamo sempre al vostro fianco. Consulta il nostro Centro Assistenza.

Elisa
Sposa Abituale Settembre 2017 Verona

Asilo nido...

Elisa, il 15 Maggio 2020 alle 21:48 Pubblicato in Future mamme 0 36
Salvato Salva
Rispondi
Buona sera a tutte... premetto che non lavoro purtroppo da quando ho partorito, poiché la mia ex titolare mi ha lasciata a casa e anche se lavorassi ho i miei genitori in pensione (mia mamma ex insegnante di scuola dell'infanzia oltretutto).
Mia figlia farà un anno e mezzo a fine giugno e purtroppo non avendo cugini che abitano in zona (i più vicini sono a 70km) e non conoscendo mamme che hanno figli della stessa età, non ha praticamente mai socializzato con altri bambini, quando ne incontriamo magari a passeggio la vedo interessata, ma nessun contatto, complice anche questo cavolo di virus.
Mio marito ieri sera se ne è uscito con -Se portassimo la bambina al nido quando sarà finito tutto questo caos? Magari qualche mattina.. Così socializza un po prima di iniziare l'asilo....-Io non sono molto favorevole al nido, o meglio, è sicuramente una manna dal cielo per quei genitori che lavorano e non hanno i nonni disponibili, ma io non avendo questi "problemi" non la vedo un'opzione valida per noi. È anche vero che mi piacerebbe che lei interagisse con bambini della sua età ma non so che pensare... Che dite? Magari potrei sentire il nido che ho a 20 mt da casa per avere qualche informazione..

36 Risposte

  • Elisa
    Sposa Abituale Settembre 2017 Verona
    Elisa ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Non è per il tempo perché comunque ho mia mamma che la tiene super volentieri anzi.....
    Proverò a vedere de nella mia zona ci sono spazi gioco.. dove siano presenti anche delle specialiste e io possa rimanere comunque all'interno..
    • Rispondi
  • Elisa
    Sposa Abituale Settembre 2017 Verona
    Elisa ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Concordo...dipende da mamma a mamma poi vabbeh, io sono avvantaggiata avendo una delle mie più care amiche che lavora in un nido e mia mamma ex insegnante di scuola dell'infanzia..le idee non ci mancano proprio. Per il gattonare, camminare, parlare ecc..penso che sia una cosa soggettiva, sicuramente un bambino vedendo altri camminare intorno a sé può avere una spinta in più ma alla fine bisogna che segua i suoi tempi in tutto
    • Rispondi
  • Elisa
    Sposa Abituale Settembre 2017 Verona
    Elisa ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Trilingue? Che fortuna!!!!!


    • Rispondi
  • Elisa
    Sposa Abituale Settembre 2017 Verona
    Elisa ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Beh sicuramente essendo il loro lavoro e avendo molta esperienza tante cose che fanno a noi magari nemmeno vengono in mente...però non sono del tutto d'accordo che sia indispensabile. Tanti bambini non sono andati al nido eppure arrivati alla materna socializzano tranquillamente. DEVO dire però che, mia mamma pur essendo contraria al nido, mi ha sempre detto che li vedi i bambini che arrivano da un esperienza di nido da quelli che non lo hanno fatto, non per il linguaggio, le abilità ecc...ma per il modo di approcciarsi ad un nuovo "spazio" con nuovi bambini e ovviamente per il fatto che fanno molta meno fatica a lasciare la mamma e quindi a fare l'inserimento.
    • Rispondi
  • Amida
    Super Sposa Settembre 2018 Hlavni Mesto Praha
    Amida ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Scusa, ma con la mamma non imparano a gattonare/camminare/personalizzare giochi ? Dipende da mamma e mamma....
    Tra i libri e youtube c'è l'imbarazzo della scelta per stimolarli.
    • Rispondi
  • Giulia
    Super Sposa Settembre 2017 Roma
    Giulia ·
    • Segnala
    Mio figlio è andato al nido a 5 mesi.. Che dire.. Rifarei la stessa scelta altre mille volte, quello che insegnano a scuola è profondamente diverso da quello che possono insegnare le mamme. Intorno ai 10 mesi arrivavamo la mattina e lui gattonando entrava nella sua classe e andava dalla maestra. Giuro che mi commuovevo per quanto ero felice a vederlo così sereno, autonomo, in uno spazio per lui familiare. Adesso, a casa, mi rendo conto che lo so stimolare con meno cose, le maestre ci mandano video con tecniche e giochi per stimolare le varie abilità motorie, io li guardo e mi dico che proprio giochi del genere non mi sarebbero mai venuti in mente 😄😄 quindi assolutamente parere positivo, il nido è sicuramente il luogo migliore dove fargli acquisire tutti quei prerequisiti indispensabili x la materna.
    • Rispondi
  • E
    Sposa Abituale Maggio 2017 Bergamo
    E&m16 ·
    • Segnala

    la frequenza di un nido o spazio giochi è fondamentale non solo per una questione di "socializzazione". è ovvio che bimbi di pochi mesi/anni non stringano vere amicizie ma lo stare con gli altri bambini, il poter imitare i pari, costituisce uno stimolo forte dal punto di vista dello sviluppo motorio, del linguaggio e psichico, oltre al fatto che al nido i bambini possono effettuare esperienze didattico-sensoriali che difficilmente farebbero a casa. anche ai bambini con disabilità viene raccomandato l'inserimento al nido o allo spazio giochi fin da piccolissimi proprio per questi motivi. e sempre per gli stessi motivi tutti i bambini avrebbero il diritto di poter frequentare un nido o uno spazio giochi, ma purtroppo i nidi sono pochi e spesso hanno rette troppo costose e gli spazi giochi sono a numero chiuso o non presenti in tutti i paesi. scegli un asilo dove le educatrici ti ispirano fiducia e vedrai che la tua bimba non potrà che essere felice.

    • Rispondi
  • Amida
    Super Sposa Settembre 2018 Hlavni Mesto Praha
    Amida ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Comunque anche mia figlia (oltre ai 5 giorni mensili) salterà il nido, io e mio marito abbiamo preso questa decisione già tempo fa. Vorrei godermi la piccola più tempo possibile, inoltre siamo una famiglia trilingue, quindi all'inizio parlerà in maniera caotica.! Quindi sono super d'accordo, se non ne hai bisogno no al nido tutti i giorni. Anche perché ogni asilo nido ha una sua realtà all'interno... Non è sempre rose e fiori. E il tempo che può dedicare una mamma sarà sempre unico. Però se ti preoccupi anche per qualche ora al mese di scombussolare le routine, per il nido non vedo soluzioni.
    • Rispondi
  • Alessia
    Sposa TOP Settembre 2020 Messina
    Alessia ·
    • Segnala
    Ciao, io invece ho mandato il mio Ludovico al nido per scelta, appunto a fini socializzativi, dai 12 mesi di età. Purtropp lo ha frequentato fino si 18 causa Covid, però avevo riscontrato benefinici ingenti sia come autonomia che dal punto di vista di regole etc
    • Rispondi
  • Alessia
    Super Sposa Luglio 2016 Bergamo
    Alessia ·
    • Segnala
    Ciao! Per quanto siano interessati la vera solcializzazione comincia intorno ai 3 anni, giusto quando si va all'asilo, però anche io ero un po' "preoccupata" che fosse troppo tardi quindi ho frequentato il consultorio e appena possibile uno spazio gioco una volta alla settimana, visto che sei a casa potresti tentare così, a meno che non ti serva un po' di tempo per te allora anche qualche mattina al nido potrebbe essere un'alternativa.
    • Rispondi
  • M
    Sposa Precisa Settembre 2021 Padova
    Matilde ·
    • Segnala

    Ciao Elisa, io non sono mamma ma sono attorniata da nipoti Smiley smile Ho letto tutti i tuoi commenti al post e mi pare di capire che in realtà tu una decisione l'abbia già presa dentro di te. Ci sono pro e contro in ambo i casi, sarai tu con tuo marito a sapere esattamente qual è la scelta giusta per voi. In ogni caso io ti posso raccontare l'esperienza in merito ai miei nipoti. Mio fratello e la moglie lavorano entrambi e hanno deciso di mandare i bimbi all'asilo nido nonostante i genitori di lei potessero tenerli (le motivazioni solo quelle che ti hanno elencato le altre ragazze, ossia maggior sviluppo, imparare prima certe attività ecc...). L'altro mio fratello e la compagna, anche loro lavoratori, hanno deciso di lasciare i figli un pò a mio padre e un pò ai genitori della compagna. Ti posso dire però, per quanto ami i miei nipoti, che non c'è confronto tra quelli che sono andati al nido e quelli che non ci sono andati. A parte le attività basilari (mangiare con la forchetta e seduti a tavola, finire quello che si ha nel piatto, fare pochi capricci, togliere prima i pannolini...) hanno imparato a relazionarsi con bambini e adulti (condivisione dei giochi, hanno parlato molto prima, sono più curiosi e svegli, usano un vocabolario più ampio...). Poi bisogna anche vedere quando riapriranno i nidi.

    • Rispondi
  • Elisa
    Sposa Abituale Settembre 2017 Verona
    Elisa ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Si è vero.. c'è anche questa situazione da mettere in conto purtroppo ! Smiley sad
    • Rispondi
  • Elisa
    Sposa Saggia Settembre 2017 Torino
    Elisa ·
    • Segnala
    Ciao cara, anche mia figlia farà 18 mesi a giugno e io sono combattuta, per adesso non lavoro e non ho bisogno di mandarla al nido però anche lei per ora non ha avuto modo di relazionarsi con i suoi coetanei in quanto nessuno vicino a noi ha figli. Io vorrei mandarla per farla relazionare con altri bambini solo che tanto a questo punto vista la situazione non so neanche quando riapriranno i nidi e come....forse si potrebbe anche iniziare con qualche attività da fare con altri bambini anche solo andare al parco però per ora anche questo non si può fare...speriamo a settembre cambi qualcosa.
    • Rispondi
  • Virginia
    Sposa Abituale Dicembre 2019 Vercelli
    Virginia ·
    • Segnala
    Ciao 😊 io la vedo come te: mia figlia ha 8 mesi, non ci siamo quasi mai separate e non la manderò al nido
    Questo anche su consiglio del neuropsichiatra infantile che mi ha ribadito che spesso si vedono i bambini come mini adulti ma loro non hanno bisogno di uscire con gli amici ma solo dei genitori 😅 ovvio se non c’è modo di tenerli a casa con genitori/nonni allora il nido è obbligatorio ma in alternativa ci sono ormai ovunque attività per bambini e mamme in cui poter avvicinare i bambini ai coetanei (giustissimo in vista dell’asilo) senza bisogno di lasciarli in un luogo che è famoso per mettere alla prova il sistema immunitario di qualunque piccolino
    Questo senza voler svalutare niente e nessuno, il nido serve ma ricordiamoci che non è creato per i bambini ma per i genitori che devono lavorare 😅
    • Rispondi
  • Elisa
    Sposa Abituale Settembre 2017 Verona
    Elisa ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Non per deluderti ma le tue stesse tappe le ha raggiunte agli stessi mesi mio fratello... non è andato al nido e non è nemmeno un fenomeno quindi è una cosa soggettiva. Comunque ho capito, grazie delle info.
    • Rispondi
  • Laura
    Sposa Master Giugno 2018 Reggio Emilia
    Laura ·
    • Segnala
    Visualizza messaggio citato
    Elisa non ti voglio inculcare la mia idea, pero prendila come un doppio regalo che vi fate, potresti anche tu conoscere altre mamme con cui fare amicizia e passare i pomeriggi insieme con le bimbe.
    • Rispondi

Hai votato . Scrivi un commento con i motivi della tua preferenza 👇

×

Articoli che potrebbero interessarti