* Articolo concesso da Emanuela La Neve, Responsabile di Wedding and Party Planner

 

Romanticismo e semplicità sono le parole d’ordine per la nuova collezione sposa 2011 di Lorenzo Riva. Abiti bianchi dalla linea semplice e pulita vestono una sposa quasi eterea. Il classico abito bianco torna finalmente alla ribalta dopo le ultime stagioni in cui il colore la faceva da padrone.

Sarà stato per la ricerca di nuove idee o forse per la voglia di modernità, ma negli ultimi anni le passerelle di tutto il mondo si sono colorate di nuances inusuali. Non soltanto tinte pastello, ma anche colori più accesi come il rosso porpora, il blu elettrico e il viola cardinale.

Per l’anno prossimo invece gli stilisti hanno fatto marcia indietro e sono tornati ai tempi antichi quando le  nonne si vestivano di pizzo e merletti candidi ed andavo all’altare con il cuore gonfio d’orgoglio e di speranza. Le uniche variazioni sul tema ci arrivano da Bellantuono e dalla celebre Vera Wang che aggiungono un tocco di nero alle loro creazioni. Cinture, corpetti e pizzi dall’inusuale tinta nera rendono più eleganti questi abiti  regalando alle futuri consorti un’aria da diva anni ’60.

Ma non è solo il colore a dettar legge in fatto di moda, anche il taglio e la linea sono completamente cambiati. Dimenticatevi gli abiti principeschi con 10 strati di tulle, gonne larghissime e maniche a palloncino.

La parola d’ordine è: praticità. La sposa moderna infatti vuole un abito comodo, che sia facile da portare e, perché no? Anche da riutilizzare in altre occasioni.
Per questo motivo sulle passerelle abbiamo visto tanti abiti da sposa che sembravano più vestiti da cocktail e da sera.

Niente più imposizioni quindi da parte del galateo, la sposa del 2011 può recarsi all’altare in corto o in lungo, in bianco o in nero, in abito da sera o vestita da Cenerentola.