Marco Matteucci

Sono tanti gli elementi da considerare sotto l’abito da sposa: bisogna mixare la giusta dose di eleganza con l’imprescindibile desiderio di essere comodi. Se pensi che questa sia una questione tutta al femminile, sappi che si tratta di una supposizione errata. Anche l’uomo ha bisogno di progettare l’intimo sposo apposta per lui. E allora, bando alle ciance: è arrivato il momento di decidere cosa indossare sotto il tuo abito da cerimonia uomo.

1. La canotta, l’intimo dal sapore rassicurante

C’è chi la ama e chi la odia. Chi non ne può fare a meno e chi l’associa ai più terribili ricordi dell’infanzia. Secondo il galateo, la canotta non è affatto necessaria perché un tempo la camicia era vista come l’indumento intimo da utilizzare sotto la giacca per cui era più che sufficiente. Il punto sta proprio qui: riuscirai a restare in giacca e cravatta fino al lancio del bouquet di fiori? Se la tua risposta è “probabilmente no” allora continua a leggere.

Di fatto la maglietta intima sotto la camicia bianca è l’accessorio intimo più consigliato. Ma perché? Ci sono due motivazioni essenziali: di fatto evita trasparenze e assolve al suo pratico compito di assorbire il sudore, senza far comparire le tanto infamate chiazze.
La canottiera è perfetta per i periodi più caldi ma se la camicia è eccessivamente trasparente, probabilmente non è la lingerie che fa per te. Ecco allora quello di cui potresti aver bisogno...

Studio Fotografico Longano
Studio Fotografico Longano

2. Il corpetto, l’alternativa più frizzante

La domanda sorge spontanea: meglio la t-shirt intima o la canottiera? L’abito maschile, nella stragrande maggioranza dei casi, annovera la camicia bianca che, il più delle volte, si presenta come un capo trasparente. E quindi, cosa mettere sotto la camicia bianca trasparente da uomo? Se resterai senza giacca al centro pista, non sarà il caso di mostrare degli evidenti bordi di canotta. Il corpetto con la manica a giro è sicuramente più discreto ma decisamente più accollato, e quindi più caldo, di una canotta. Cerca di trovare un giusto compromesso partendo dal presupposto che la t-shirt è un capo, anche più casual, con cui poter giocare con colori e fantasie. Ma questo vale solo se indosserai una camicia scura e quindi per nulla trasparente.

Matteo La Penna - Fotografo
Matteo La Penna - Fotografo

3. Slip, elastico e avvolgente

Le aziende di abbigliamento intimo sono solite lanciare ogni anno collezioni di intimo sposa. Si tratta di capi - spesso molto fascianti - appositamente pensati per essere indossati sotto abiti da sposa a sirena, a principessa e altri modelli.
E per lo sposo? Buone notizie anche per lui: le nuove collezioni annoverano anche la biancheria per lo sposo. Perché si sa che l’intimo per il giorno delle nozze deve essere assolutamente nuovo e non un capo riciclato.

Lo slip è la scelta più ovvia ma affinché risulti un capo comodo, è bene che non presenti elastici troppo ingombranti da risultare eccessivamente costrittivi. Preferisci sempre modelli sobri e semplici, anche nella colorazione: blu, grigio, nero o bianco sono perfetti per le nozze. Se vuoi andar sul sicuro, acquista un brand che sei solito indossare e di cui già conosci vestibilità e comodità.

Studio Fotografico Longano
Studio Fotografico Longano

4. Il boxer per chi ricerca una diversa vestibilità

Attenzione: non c’è una scelta migliore dell’altra. Il boxer sposo è solo un’altra alternativa che hai per scegliere l’intimo delle tue nozze. Tutto dipende da cosa preferisci indossare e dal tipo di comodità che vorresti. Ciò che possiamo consigliarti è di non provare a sperimentare nel giorno delle tue nozze. Se indossi solitamente i boxer, non avrai alcun problema a portarli sotto il tuo completo da sposo, avendo cura di scegliere un modello non troppo aderente. Niente stampe, scritte, decorazioni a rilievo e fantasie eccentriche. La sobrietà è sicuramente il miglior modo di comunicare la tua eleganza anche sotto l’abito.

5. La calza, l’accessorio su cui non puoi sbagliare

Per completare gli accessori intimi del tuo look, dovrai pensare alle calze da indossare. Qui le regole sono molto più stringenti e riguardano non solo l’estetica ma anche il galateo:

  • no ai calzini sposo bianchi e corti:
  • no alle fantasie e ai colori eccentrici;
  • nero, grigio scuro e blu sono i colori perfetti da abbinare al tuo abito e alle scarpe;
  • le calze giuste sono quelle lunghe che arrivano al ginocchio;
  • il tessuto migliore è la seta o il Filo di Scozia;
  • se il tuo è un matrimonio informale, con un dress code per nulla conforme alle regole del galateo, puoi divertirti ad abbinare i calzini alla cravatta o al colore tema dell’evento;
  • il reggi calzini è un accessorio utile ma se non sei abituato ad utilizzarlo, ti sconsigliamo di farlo per la prima volta nel giorno delle tue nozze.

Alessia Gatta Wedding Reporter
Alessia Gatta Wedding Reporter

6. L’intimo per la prima notte? Parliamo di pigiama!

Anche il pigiama vuole il suo posto nella lista di accessori intimi per lo sposo. Certo, non lo indosserai durante l’evento ma sarà quel capo da indossare per la primissima notte di nozze.

Che fare? Ti consigliamo di acquistare un pigiama nuovo per l’occasione, senza riciclare modelli vecchi e consumati. Puoi divertirti a scegliere il colore che preferisci, intercettando magari i gusti o le aspettative del partner. Prova a osare con un modello più elegante e sofisticato ma inutile investire in un modello in raso se lo valuti a priori eccessivo e poco sfruttabile: resterebbe solo un ricordo da accantonare infondo alla cassettiera.

Insomma, la comodità al primo posto. Se il tuo sarà un evento easy e informale, puoi benissimo divertirti con i colori, gli stili e i modelli. Le calze colorate, con un ricamo particolare, le indossano gli sposi che vogliono puntare tutto su questo estroso accessorio, magari coordinato a un’eccentrica cravatta o a una scritta ben visibile sulle scarpe da sposa della propria compagna.