Giuseppe Rocchini

Colori eccentrici e tessuti di pregiata fattura prendono vita in una collezione ispirata allo sposo dall'animo più romantico. Un nobile gentiluomo attento ai tagli e alle rifiniture ma anche un giovane dandy che ha voglia di osare, scegliendo per il suo grande giorno abiti dalle linee più avanguardiste. Scoprite insieme a noi il mondo Giuseppe Rocchini per lo sposo 2019.

“Siamo educati al bello”

Gli abiti da cerimonia sono i protagonisti indiscussi di un grande evento ed è proprio in questo scenario così generoso di dettagli e particolari che lo sposo può fare la differenza indossando un capo di altissima qualità. Secondo Giuseppe Rocchini, l’abito da sposo è parte integrante di una favola che merita di essere scritta con un accento particolare anche agli accessori tanto che, nella collezione uomo 2019, li erge come assoluti protagonisti: il panciotto, lo sheviot, il foulard, il cravattone, il plastron, la fascia e il papillon.

Giuseppe Rocchini

Grazie a questi piccoli dettagli di stile, Rocchini firma una collezione importante in cui il Made in Italy è un perno fondamentale, insieme al grande amore verso l’artigianato toscano. Scopriamo insieme tutti i dettagli della collezione Rocchini Cerimonia Uomo.

Giuseppe Rocchini

La semplicità, un valore aggiunto per un uomo d’altri tempi

Sfogliando il catalogo della sua ultima collezione Cerimonia Uomo 2019, sembra quasi di compiere un portentoso salto nel passato. Quella che si percepisce è la vera eleganza dei divi d’altri tempi, dove il fascino cortese e pacato viene esaltato da un look cucito addosso in base alle caratteristiche fisiche e alla personalità dell’uomo Rocchini. Lo sposo, quindi, ritrova la semplicità nei tagli e nelle linee, unita al confort dei tessuti che rendono ogni abito una proposta sartoriale di valore.

Giuseppe Rocchini

Grande importanza al plastron che nella collezione 2019 si pone come indiscusso dettaglio stilistico, richiamando l’amore e l’esperienza verso l’artigianato toscano della maison Rocchini. Alcuni modelli presentano la classica spilla, altri puntano sul colore e altri ancora sono concepiti giocando tutto su un’eccentricità fatta di pizzi, volant e ricami. Dai dettagli curatissimi, ai materiali scrupolosamente selezionati per il suo confezionamento, il classico cravattone assume tutte le sembianze di un accessorio d’avanguardia nella variante tradizionale, annodabile, oppure premontata con chiusura a collare, come accade per i papillon.

Giuseppe Rocchini

Il gioco dei colori

In un mondo di colori scuri, sinonimo di eleganza e carattere per la cerimonia uomo, Rocchini sceglie di osare affiancando ai tradizionali blu e nero, quei capi in cui il colore è un vero tratto distintivo. Una sorta di firma stilistica pensata per quegli sposi dall'animo frizzante e audace. Il bordeaux e il verde sono le varianti cromatiche pronte a stupire e a spiazzare gli sposi che scelgono di puntare su look attenti e differenti.

Giuseppe Rocchini

Ma la vera tendenza è rappresentata dagli abiti in cui le sfumature si combinano tra di loro, prendendo il posto al classico abito in tinta unita. Tra le conferme che giungono dagli anni precedenti c’è ancora la tendenza al coreano che, nel 2019 è vagamente ispirata allo stile napoleonico: un capo importante e di carattere, capace di esaltare la personalità maschile.

Giuseppe Rocchini

Scenografica e teatrale, la collezione Rocchini 2019 è un concentrato di assoluta eleganza dove il tailor made non è solo nella manifattura ma anche nel servizio messo a punto dagli atelier della maison. Grazie a questa trade union tra punti vendita e azienda, si punta a un servizio capillare in cui lo sposo è al centro, con le sue esigenze e le sue richieste, per costruire dei total look ricchi di sottili sfumature. Le sfumature firmate Giuseppe Rocchini.