Click! I do

La damigella d’onore è una figura presente fin dai tempi più antichi, quando alcune donne indossavano un vestito simile all’abito da sposa per confondere gli spiriti maligni. Oggi questa tradizione si è trasformata in un’opportunità per dare un tocco glamour alle nozze, scegliendo per alcune amiche o parenti dei bellissimi abiti da cerimonia accordi allo stile del matrimonio. Se ancora non sapete quante e quali damigelle scegliere, date uno sguardo a questi consigli e preparatevi a fare le prove per il lancio del bouquet da sposa!

Tutto in famiglia

Se avete una o più sorelle o delle cugine con cui mantenete buoni rapporti, chiedere loro di essere le vostre damigelle d’onore è un’ottima idea. Questa scelta è perfetta soprattutto se la differenza d’età non è molto grande. Avere accanto a voi, nell’organizzazione del matrimonio, delle persone insieme alle quali siete cresciute sarà senza dubbio un appoggio impagabile; in fondo, è da quando eravate piccole che immaginavate insieme l’abito da sposa in pizzo con cui sareste arrivate all’altare. Attente, però: se avete una famiglia molto numerosa, potreste incorrere nel rischio di lasciar fuori alcune parenti che potrebbero prendersela, scatenando litigi familiari.

Andrea Materia

Quasi sorelle

Ci sono legami che, pur non essendo di sangue, sono altrettanto forti: quelli con le amiche del cuore. Le donne che avete scelto di far entrare nella vostra vita saranno le perfette accompagnatrici sia durante l’organizzazione del matrimonio, sia il giorno delle nozze. Potrete condividere con loro i dubbi sui sandali da sposa, l’abito e l’acconciatura, ricevendo (quasi) sempre delle risposte schiette e sincere. Inoltre, se avete un gruppo affiatato di amiche, uno dei vantaggi sarà quello di avere accanto a voi delle persone che lavoreranno come una squadra per aiutarvi a rendere perfetto il vostro grande giorno… e il vostro addio al nubilato!

Caroli Francesco

Famiglia acquisita

Se volete, potete allargare la cerchia delle damigelle anche alla “famiglia acquisita”, cioè quella del vostro futuro marito. Le sue sorelle o cugine si sentiranno senz’altro onorate di essere scelte per ricoprire un ruolo così importante. Quest’opzione è perfetta soprattutto se avete un buon rapporto con la famiglia di lui, ma allo stesso tempo può essere una buona occasione per stringere i legami. Assicuratevi, però, che non si facciano scappare nulla sul vostro abito da sposa semplice o in pizzo!

Piccole donne

In Italia, prima che la moda delle damigelle adulte si facesse strada, era tradizione che alcune bambine accompagnassero la sposa durante il matrimonio, tenendole lo strascico, portando le fedi oppure distribuendo bomboniere di matrimonio originali a fine ricevimento. Se avete una figlia o una nipotina a cui siete molto legate, perché non riprendere quest’usanza? Condividere un momento così importante con le piccole donne del vostro cuore sarà emozionante per voi ma soprattutto per loro, che di sicuro ricorderanno questo giorno per tutta la vita e si sentiranno delle principesse nei loro splendidi abiti da cerimonia per bambine.

Gabriele Latrofa

Quante sceglierne?

Il numero di damigelle d’onore dovrebbe essere sempre pari e, secondo il galateo, mai superiore a otto. Infatti, è permesso averne di più solo nei matrimoni regali: in questo caso il limite da rispettare è di dodici. Tuttavia, siete ovviamente libere di sceglierne quante ne volete, sempre facendo attenzione ad alcuni aspetti; se da un lato, infatti, non volete lasciar fuori nessuno, dall’altro mettere insieme persone che non sono in buoni rapporti potrebbe far scaturire discussioni innecessarie. Da tenere in considerazione anche il budget: se decidete di farvi carico dei loro abiti eleganti da cerimonia, assicuratevi di poter affrontare la spesa per tutte.

Scegliete con cura le vostre damigelle d’onore, circondandovi di persone che sapranno darvi man forte nei momenti di crisi per la scelta dell’abito o delle scarpe da sposa e che vi aiuteranno a rendere perfetto ogni dettaglio. Affidate loro dei compiti per il giorno del matrimonio, ad esempio aver sempre a portata di mano un kit d’emergenza per ritoccare il trucco sposa, sistemare il velo e lo strascico oppure distribuire bomboniere e confetti agli invitati.