Spazioaperto fotografia di Rossana Lorenzetti

La scelta del menù di nozze rappresenta una delle decisioni forse più tediose per una coppia che ha deciso di pronunciare le fatidiche frasi di matrimonio. Sì, perché non si tratta di una decisione personale come quella riguardante l’abito da sposa, ma coinvolge molte altre persone. Uno dei dilemmi che spesso assalgono gli sposi quando si ritrovano a tu per tu con il menù nuziale riguarda proprio l'alimento principale delle loro portate: carne o di pesce? Prima di arrovellarvi il cervello, fermatevi a leggere il nostro articolo: la soluzione potrebbe essere più semplice di quanto vi aspettiate.

Un buffet per tutti i gusti

Se il vostro più grande timore è quello di deludere le aspettative dei vostri ospiti riguardo al menù pensato per il vostro matrimonio, il modo migliore per liberarvi di tale preoccupazione è dare loro libera scelta. Perché non organizzate un grande buffet dove ognuno possa servirsi da sé, selezionando le pietanze gradite e lasciando ad altri quelle che non desiderano mangiare?

Giulia Santarelli Foto

Ad esempio, oggi è molto di moda creare delle “isole tematiche”: quella del pesce - ricca di succulenti spiedini di frutti di mare, delicate ostriche, invitanti tartine di salmone e paté di tonno – quella vegana – colorata con i colori delle verdure di stagione, quali fiori di zucca in pastella, insalate sfiziose, patate tagliate e cucinate in tutte le forme – e naturalmente quella della carne, ricca di saporite salsicce, sfiziosi arrosticini e tagli di manzo e maiale pronti da grigliare.

Un menù alternativo

Dopo che i vostri ospiti avranno terminato l'aperitivo, ecco che potranno lentamente spostarsi verso la sala da pranzo, accomodandosi in corrispondenza del segnaposto di matrimonio fai da te che avrete preparato per loro. Questo è il momento in cui dovrete proporre un menù che sia comune per tutti, una proposta che rispetti le abitudini alimentari di ciascuno, incluse intolleranze e credenze religiose. Se poi tra i vostri invitati ci sono persone vegetariane, lasciate libero lo chef di esprimere il suo estro attingendo dai prodotti della natura e provando abbinamenti creativi, magari utilizzando proprio le verdure e le erbe coltivate dallo stesso agriturismo che ospiterà il vostro ricevimento di nozze.

Portate semplici e gustose

Se non vi piace l’idea di un secondo vegetariano, ma allo stesso tempo pensate che optare per carne di maiale sia una scelta troppo azzardata, perché non preferite carni bianche? Pollo e tacchino, oltre a essere la base per moltissimi proposte culinarie originali, sono salutari, economici e apprezzati dalla maggior parte delle persone. Ideali per i bambini e per chi non è solito mangiare carne rossa, potrebbero rappresentare la vostra salvezza al dilemma carne-pesce.

Ristorante Acquapazza

Naturalmente, nel caso in cui qualcuno dei vostri invitati fosse vegetariano o vegano, è bene che provvediate a riservare loro un’alternativa. Vi suggeriamo di prepararvi per tempo, in modo da avere ben chiaro il numero di piatti da preparare, così da comunicarlo allo chef: perché non rivolgete ai vostri ospiti la domanda circa le scelte alimentari, direttamente attraverso inviti di matrimonio elettronici?

Eque varianti

Un altro modo intelligente per risolvere il dilemma carne-pesce consiste nella proposta di varianti, rispetto a un medesimo piatto. Qualche esempio? Se come primo avete scelto un tradizionale risotto alla milanese, potreste chiedere al cuoco di prepararne anche uno ai frutti di mare. Allo stesso modo, come secondo potreste servire una sfiziosa tartare di carne e parallelamente proporne una di salmone e avocado.

Marco Bizzotto

Il vostro sarà un matrimonio rustico, che vi vedrà indossare un completo da uomo senza pretese e un abito da sposa semplice? Allora non c’è niente di meglio dei piatti della nostra tradizione per sentirsi felici con poco: potreste proporre un gustoso piatto di carbonara, accostandola alla sua versione di pesce. Avete optato per nozze all’aperto in stile barbecue? Ecco che la scelta di pratici hamburger (che potranno essere di carne o pesce) e i tagli di carne di manzo più conosciuti si rivelerà vincente.

Creative Couple Studio

Infine, ricordate sempre che il trucco è quello di mettersi nei panni delle persone a cui avete inviato le partecipazioni di matrimonio: si tratta dei vostri cari, amici e parenti con cui spesso avete condiviso pasti in compagnia… in fondo, lo sapete già quello che davvero vorrebbero mangiare! Analizzate con cura il vostro menù insieme al maître e fategli capire le vostre esigenze. Preparatevi una lista di richieste e cercate di trovare la soluzione più adatta ai vostri invitati.