• Amministratrice

    Udine

    Documenti per sposarsi in italia per cittadini stranieri

    Organizzazione matrimonio
    Da Gaia , nel Organizzazione matrimonio
    Pubblicato il 16 Gennaio 2013 alle 11:44 · 17 Risposte

    Ciao donzelle/i,

    è stato appena pubblicato quest'articolo che penso sia molto utile.

    Si tratta dell'iter burocratico per sposarsi in Italia se il cittadino è straniero.

    Ecco i dettagli:

    http://www.matrimonio.com/articoli/nozze-in-italia-per-cittadini-stranieri--c4877

    stylish-swedish-wedding-mixed-couple-4.j

  • 17 Risposte

  • Sposa Novella

    Agosto 2015

    Firenze

    Gisely ,

    So che questo post è stato fatto da tanto tempo ma vi scrivo lo stesso la mia storia, non si sa mai potrebbe essere molto utile a qualcuno che si sia trovato nella mia stessa situazione.

    Guardate un pò cosa hanno commbinato a me!!!

    Siamo a fine maggio ed è da gennaio che sto correndo dietro a tutti i documenti per ottenere il Nulla Osta.

    Premetto che io sono brasiliana e il mio fm albanese, per cui entrambi abbiamo bisogno del nulla osta per sposarci presso il nostro comune qui in Italia.

    Per ottenere il mio Nulla Osta è stato tutto molto tranquillo. Ho visto ciò che mi serviva su internet dal sito del Consolato Generale del Brasile a Roma,cioè: Certificato di Nascita, documento d'identità, una dichiarazione di due testimoni (familiari o no) in cui dice che non sono sposata in Brasile, un documento d'identità del mio fm e anche la Copia conforme dell’atto integrale di nascita suo (che già la sua mamma mi aveva spedito dall'Albania). Ho prevveduto a farmi spedire questi documenti da giù, appena arrivati li ho portati al Consolato, l'unica cosa è che ho dovuto aspettare più di 3 ore in fila, ma in 10 minuti hanno fatto il mio Nulla Osta. Essendo già a Roma sono andata direttamente all'Ambasciata Albanese. Li hanno fatto la fotocopia del Nulla Osta e hanno messo tre timbri sul foglio del costo di 20 euro ciascuno,mi hanno reso l'originale e hanno detto di inviare la copia in Albania al comune del mio fm (Tirane). In più devi avere qualcuno che t risolva tutto questo giu in Albania per cui c''è bisogno anche della fotocopia del passaporto della persona che farà questo per te.

    Fin qui era stato tutto molto facile, no?

    Appena che il mio Nulla Osta è arrivato in Albania, la sua mamma l 'ha portato in comune e li non lo hanno accettato in quanto mancavano dei documenti ( nessuno si era degnato di dircelo! ... )

    Hanno chiesto altri 4 miei documenti in piu: Fotocopia del mio documento d'identità, certificato di nascita, certificato di impedimento al matrimonio e certificato di residenza. Tutto legalizzato.

    Sono rimasta sconvolta dato che nel Nula Osta erano presenti tutte le informazioni di questi documenti...

    OK chiamo la persona che ha l'autorità legale di provvidenziare ad ogni cosa per me in Brasile. Lui essendo molto impegnato in quel periodo c'ha messo piu di due settimane per avere tutti i documenti e finalmente me li ha spediti. I documenti dovevanno arrivare in circa 7 giorni. Ma sono arrivati dopo 1 mese, e non me li hanno consegnato, il postino ha avuto la decenza di riinviare i documenti al mittente!!! senza lasciarmi nessun avviso in casa (premetto che c'è sempre qualcuno a casa, e che l'indirizzo sulla busta era giusto dato che ho la foto che lo prova). Qui giù le lacrime... tutto questo è una tortura psicologica. Comunque ho pensato che se i documenti ci avevano messo 1 mese per arrivare qui, figurati quanto tempo ci avrebbe messo per tornare al mittente per poi rispedirmeli (da questo giorno sono gia passati altri 20 giorni e ancora non sono arrivati al mittente), così ho deciso di chiedere a questa persona di rifare tutti i documenti e rispedire con una posta piu sicura, così ha rifatto ogni documento e me li ha rinviati pagando il doppio alla posta, però questa volta sono arrivati in 5 giorni lavorativi, e appena presi li ho subito inviati in Albania, e di nuovo altra storia della posta... loro avevano detto 3 giorni lavorativi ma dopo 5 giorni sono arrivati in albania (puoi seguire il percorso del pacco da internet tramitte il codice che ti danno) e sul sito diceva: località non servita il sabato... era un mercoledì comunque la sua mamma è andata direttamente alla posta centrale lì e li ha ritirati. E così arriviamo ad oggi, lei ha portato tutti i documenti che avevano chiesto al comune e loro hanno detto che ci vuole il timbro Apostille dell'Ambasciata Albanese a Roma! Quindi mi rimanda i documenti in Italia e mi tocca andare a Roma..

    Sono arrivata fin a questo punto e vi ricordo che è da cinque mesi che sto cercando di risolvere la parte burocratica. già ho speso così tanto chissà quanto dovrò spendere ancora e cosa mi chiederanno ancora per un foglio!

  • Sposa Precisa

    Agosto 2015

    Bergamo

    Eugenia ,
    Messaggio citato

    Scritto da Chiara:

    Salve il mio fm è bulgaro residente in Italia dato che è comunitario europeo che documenti ci vogliono a lui x sposarsi noi facciamo rito civile e religioso aiutoooo nn ci capisco nulla!!!! Grazie x le risposte

    Ciao Chiara !! Anchio sono bulgara
    Serve il nulla osta e basta . Niente altro.. A parte documento d'identita e certificato di residenza in italia. Andate a chiarire bene nel ufficio anagrafe della vostra citta. A me hanno aiutato molto
  • Sposa Precisa

    Giugno 2015

    Salerno

    Chiara ,
    Messaggio citato

    Scritto da Krizia:

    Ciao a tutte, per chi si è già sposata in chiesa con un cittadino europeo, avete anche presentato la traduzione dei documenti necessari per il rito religioso, certificati battesimo, cresima, etc.? Credete sia necessario?

    Grazie

    Krizia

    Ciao puoi darmi info sui documenti su cittadino comunitario europeo residente in Italia che vuol sposarsi in Italia??
  • Sposa Precisa

    Giugno 2015

    Salerno

    Chiara ,
    Salve il mio fm è bulgaro residente in Italia dato che è comunitario europeo che documenti ci vogliono a lui x sposarsi noi facciamo rito civile e religioso aiutoooo nn ci capisco nulla!!!! Grazie x le risposte
  • Sposa Abituale

    Maggio 2015

    Pavia

    Manu ,
    Messaggio citato

    Scritto da Nusja88 :

    Brava Gaia mi fa mooolto piacere che tu abbia inserito questo topic perchè, ahimè,per noi italiani e stranieri che decidiamo di sposarci in Italia la procedura è tutt'altro che snella. Il link a cui rimandi è interessante ma non rende bene l'idea della reale trafila che bisogna prepararsi (soprttutto psicologicamente!) ad affrontare.

    Essendo sposata con un albanese la racconto, sperando che sia utile!

    1) Sono andata all'anagrafe per i miei documenti e cioè CERTIFICATO DI NASCITA CON MATERNITA' E PATERNITA' e CERTIFICATO CUMULATIVO

    2) Li ho fatti autenticare dalla Prefettura della mia Provincia con IL TIMBRO APOSTILLE

    3) Siamo andati a Milano (i Consolati d'Albania in Italia sono solo3!) muniti di questi miei certificati e del suo passaporto nonchè del numero di passaporto della zia di eduard che si impegnava a fare le pratiche necessarie in Albania

    4) Al Consolato hanno rilasciato un foglio che ci autorizzava a fare le pubblicazioni in albania e mi hanno restituito i miei certificati: abbiamo spedito il tutto alla zia in Albania (costo a spedizione circa 50 euro!!) che è andata prima a far tradurre i miei certificati dall'italiano all'albanese eppoi in comune di nascita di mio marito per le pubblicazioni

    5) una volta fatte le pubblicazioni nel Paese d'origine dello straniero si devono attendere circa dieci giorni per ottenere il certificato che attesta le avvenute pubblicazioni


    ora Vi dico cosa DOVREBBE succedere anche se ahimè fanno sempre dei grossi casotti!!


    6) il comune di nascita della persona straniera, insieme all'attestato di avvenute pubblicazioni, dovrebbe rilasciare anche il certificato di nascita dello stesso. La non erano molto aggiornati e noi nemmeno perchè le informazioni sulla questione matrimoni tra stranieri e italiani...scarseggiano! Ecco perchè in Albania hanno abbindolato la zia di mio marito e noi...proponendoci altri documenti A PAGAMENTO che non sono serviti a niente!!!

    7) questi due documenti devono essere rispediti agli sposi qua in Italia e a questo punto vanno portati al consolato il quale FINALMENTE rilascerà il Nulla Osta al matrimonio... dopodichè iniziano le pratiche italiane

    Questa è stata la trafila!!! Ci è voluta molta pazienza (essendoci solo 3 Consolati in Italia vi lascio immaginare il numero esorbitante di persona che c'erano. Abbiamo fatto la coda dalle 4 del mattino!) e anche parecchi soldi tra documentazione, spedizioni in Albania e viaggi a Milano.


    Spero di esservi stata utileee

    bacioo

    Ciao nusja! Tu sei italiana? Perché io sono italiana il mio fm tunisino. Mi sono info e a me l'hanno fatta semplice.. di miei documenti non serve nulla (fa tutto il comune). Del mio fm serve il nulla osta del consolato ( x telef ono mi hanno detto che é semplice e lo fanno in giornata) e x avere il nulla osta serve atto di nascita originale proveniente dal suo paese (x quest'ultimo mi chiedevo se potevano farlo avere tramite comune estero e consolato). Ora leggendo qua mi viene un'ansia...
  • Sposa Novella

    Agosto 2013

    Bari

    Krizia ,

    Ciao a tutte, per chi si è già sposata in chiesa con un cittadino europeo, avete anche presentato la traduzione dei documenti necessari per il rito religioso, certificati battesimo, cresima, etc.? Credete sia necessario?

    Grazie

    Krizia

  • Sposa VIP

    Settembre 2012

    Caserta

    Wendy ,
    Messaggio citato

    Scritto da Claudia:

    Messaggio citato

    Scritto da Wendy:

    Messaggio citato

    Scritto da Claudia:

    Gaia, lo leggo ora, mi era sfuggito...quoto Nusja....la trafila a volte è lunghissima e complicata....ogni caso è sempre a sè, ma almeno un vademecum con cui poter andare presso il proprio comune e sapere la trafila è importantissimo.

    Mi permetto solo di aggiungere che , mentre per cittadini Ue l'atto trasmesso dal consolato al comune è già tradotto, in Inghilterra l'atto di nascita deve essere trasmesso attraverso il Foreign Office per la "postilla" ovvero la traduzione ufficiale del contenuto....senza di quello un certificato inglese non è valido per il consolato Italiano!!

    Un bacio a tutte le sposette straniere o che sposano uno straniero!!!!

    verissimo Claudia, anche se Malta è nell' unione Europea, il mio certificato di battesimo e cresima è stato tradotto in Latino, e il Nulla Osta l'ho mandato all' ambasciata a Roma via email per essere tradotto in italiano, e per mettere la postilla ... poi ho portato tutto alla prefettura della mia provincia per essere autentificato con un timbro ... menomale che sono riuscita ad ordinare i miei certificati online dal sito di Malta.... qua le cose vanno un pochino a rilento!! ci vuole molta pazienza

    Eheheh....le telefonate Viterbo-Londra con il consolato ed il Foreign Office erano all'ordine del giorno...in Comune da noi ci avevano detto ben cinque cose differenti....In Inghilterra (Foreign Office) sono stati velocissimi, nonostante ci avessero detto che "It could take several days", in meno di una settimana avevamo estratto di nascita con postilla spedito direttamente al consolato Italiano a Londra...lì abbiamo dovuto lottare un po', ma poi è finalmente arrivato in comune a Vt!!!!! ed il resto...è ormai una storia che dura da quasi sei mesi!!!

    ps: io adoro Malta!!


    sicuramente in Inghilterra sono ancora piu' competenti che a Malta, pero' ho fatto tutto tramite email....almeno questo gia' sei mesi Claudia pure tu ci sei stata nella mia isoletta? xxx
  • Super Sposa

    Settembre 2012

    Viterbo

    Claudia ,
    Messaggio citato

    Scritto da Wendy:

    Messaggio citato

    Scritto da Claudia:

    Gaia, lo leggo ora, mi era sfuggito...quoto Nusja....la trafila a volte è lunghissima e complicata....ogni caso è sempre a sè, ma almeno un vademecum con cui poter andare presso il proprio comune e sapere la trafila è importantissimo.

    Mi permetto solo di aggiungere che , mentre per cittadini Ue l'atto trasmesso dal consolato al comune è già tradotto, in Inghilterra l'atto di nascita deve essere trasmesso attraverso il Foreign Office per la "postilla" ovvero la traduzione ufficiale del contenuto....senza di quello un certificato inglese non è valido per il consolato Italiano!!

    Un bacio a tutte le sposette straniere o che sposano uno straniero!!!!

    verissimo Claudia, anche se Malta è nell' unione Europea, il mio certificato di battesimo e cresima è stato tradotto in Latino, e il Nulla Osta l'ho mandato all' ambasciata a Roma via email per essere tradotto in italiano, e per mettere la postilla ... poi ho portato tutto alla prefettura della mia provincia per essere autentificato con un timbro ... menomale che sono riuscita ad ordinare i miei certificati online dal sito di Malta.... qua le cose vanno un pochino a rilento!! ci vuole molta pazienza

    Eheheh....le telefonate Viterbo-Londra con il consolato ed il Foreign Office erano all'ordine del giorno...in Comune da noi ci avevano detto ben cinque cose differenti....In Inghilterra (Foreign Office) sono stati velocissimi, nonostante ci avessero detto che "It could take several days", in meno di una settimana avevamo estratto di nascita con postilla spedito direttamente al consolato Italiano a Londra...lì abbiamo dovuto lottare un po', ma poi è finalmente arrivato in comune a Vt!!!!! ed il resto...è ormai una storia che dura da quasi sei mesi!!!

    ps: io adoro Malta!!

  • Sposa VIP

    Settembre 2012

    Caserta

    Wendy ,
    Messaggio citato

    Scritto da Claudia:

    Gaia, lo leggo ora, mi era sfuggito...quoto Nusja....la trafila a volte è lunghissima e complicata....ogni caso è sempre a sè, ma almeno un vademecum con cui poter andare presso il proprio comune e sapere la trafila è importantissimo.

    Mi permetto solo di aggiungere che , mentre per cittadini Ue l'atto trasmesso dal consolato al comune è già tradotto, in Inghilterra l'atto di nascita deve essere trasmesso attraverso il Foreign Office per la "postilla" ovvero la traduzione ufficiale del contenuto....senza di quello un certificato inglese non è valido per il consolato Italiano!!

    Un bacio a tutte le sposette straniere o che sposano uno straniero!!!!

    verissimo Claudia, anche se Malta è nell' unione Europea, il mio certificato di battesimo e cresima è stato tradotto in Latino, e il Nulla Osta l'ho mandato all' ambasciata a Roma via email per essere tradotto in italiano, e per mettere la postilla ... poi ho portato tutto alla prefettura della mia provincia per essere autentificato con un timbro ... menomale che sono riuscita ad ordinare i miei certificati online dal sito di Malta.... qua le cose vanno un pochino a rilento!! ci vuole molta pazienza

  • Super Sposa

    Settembre 2012

    Viterbo

    Claudia ,
    Messaggio citato

    Scritto da Francesca:

    Messaggio citato

    Scritto da Claudia:

    Gaia, lo leggo ora, mi era sfuggito...quoto Nusja....la trafila a volte è lunghissima e complicata....ogni caso è sempre a sè, ma almeno un vademecum con cui poter andare presso il proprio comune e sapere la trafila è importantissimo.

    Mi permetto solo di aggiungere che , mentre per cittadini Ue l'atto trasmesso dal consolato al comune è già tradotto, in Inghilterra l'atto di nascita deve essere trasmesso attraverso il Foreign Office per la "postilla" ovvero la traduzione ufficiale del contenuto....senza di quello un certificato inglese non è valido per il consolato Italiano!!

    Un bacio a tutte le sposette straniere o che sposano uno straniero!!!!

    Scusate il mio italiano se non è correttissimo ma ho bisogno di voi e di un consiglio.

    I miei nonni erano di Roma e il mio sogno sia sempre stato sposarmi a Roma.

    Siamo australiani e dobbiamo organizzare il 29 giugno il matrimonio in sala rossa.

    Sapete quali sono i passi passi da seguire e le pratiche da fare qui e a Roma?

    Cè bisogno che veniamo per pubblicazioni mesi prima?

    Siamo in tempo per il 29? Stiamo leggendo che a Roma è festa, sarà più facile o difficile prenotare la sala?

    Francesca

    Ciao Francesca, scusa il ritardo, ma non avevo visto la tua domanda....allora, io ho vissuto a ROma fino a 3 anni fa, quindi ti posso confermare che il 29 giugno a Roma è festa patronale e, purtroppo, credo che gli uffici comunali siano chiusi!

    Inoltre per la tempistica ci sei, ma non so dirti se potete fare tutte le varie cose dall'Australia!!!

    Ti lascio qui un link del sito del comune, dove potrai trovare alcune informazioni....c'è un'email dell'amministrazione in cui si possono fare tutte le domande che ti interessano....

    http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?jppagecode=municipio_xx_ser_ser_mat.wp

    In bocca al lupo!!!

  • Sposa Novella

    Giugno 2013

    South Australia

    Francesca ,
    Messaggio citato

    Scritto da Claudia:

    Gaia, lo leggo ora, mi era sfuggito...quoto Nusja....la trafila a volte è lunghissima e complicata....ogni caso è sempre a sè, ma almeno un vademecum con cui poter andare presso il proprio comune e sapere la trafila è importantissimo.

    Mi permetto solo di aggiungere che , mentre per cittadini Ue l'atto trasmesso dal consolato al comune è già tradotto, in Inghilterra l'atto di nascita deve essere trasmesso attraverso il Foreign Office per la "postilla" ovvero la traduzione ufficiale del contenuto....senza di quello un certificato inglese non è valido per il consolato Italiano!!

    Un bacio a tutte le sposette straniere o che sposano uno straniero!!!!

    Scusate il mio italiano se non è correttissimo ma ho bisogno di voi e di un consiglio.

    I miei nonni erano di Roma e il mio sogno sia sempre stato sposarmi a Roma.

    Siamo australiani e dobbiamo organizzare il 29 giugno il matrimonio in sala rossa.

    Sapete quali sono i passi passi da seguire e le pratiche da fare qui e a Roma?

    Cè bisogno che veniamo per pubblicazioni mesi prima?

    Siamo in tempo per il 29? Stiamo leggendo che a Roma è festa, sarà più facile o difficile prenotare la sala?

    Francesca

  • Sposa Novella

    Giugno 2013

    South Australia

    Francesca ,
    Messaggio citato

    Scritto da Dia:

    C'è comunque l'obbligo entro i sei mesi dalla data del matrimonio, che lo sposo/a straniero/a si ripresenti presso l'Autorità Consolare per trascrivere le nozze nel proprio paese d'origine, potendo ottenere così anche il cretificato del paese d'origine dell'interessato. Non è un optional, ma è un obbligo, altrimenti si è passibili di una multa amministrativa :-) Per altre cose che vi interessano, sono qui, lo faccio anche per lavoro.

    Scusate il mio italiano se non è correttissimo ma ho bisogno di voi e di un consiglio.

    I miei nonni erano di Roma e il mio sogno sia sempre stato sposarmi a Roma.

    Siamo australiani e dobbiamo organizzare il 29 giugno il matrimonio in sala rossa.

    Sapete quali sono i passi passi da seguire e le pratiche da fare qui e a Roma?

    Cè bisogno che veniamo per pubblicazioni mesi prima?

    Siamo in tempo per il 29? Stiamo leggendo che a Roma è festa, sarà più facile o difficile prenotare la sala?

    Francesca

  • Sposa TOP

    Settembre 2012

    Coast

    Cinzia ,

    Verissimo

  • Sposa Curiosa

    Agosto 2013

    Catania

    Vittoria ,

    Grazie mille!!! Questo argomento e questo link sono super utili!!!!

  • Sposa Curiosa

    Dicembre 2011

    Ravenna

    Claudia ,

    C'è comunque l'obbligo entro i sei mesi dalla data del matrimonio, che lo sposo/a straniero/a si ripresenti presso l'Autorità Consolare per trascrivere le nozze nel proprio paese d'origine, potendo ottenere così anche il cretificato del paese d'origine dell'interessato. Non è un optional, ma è un obbligo, altrimenti si è passibili di una multa amministrativa :-) Per altre cose che vi interessano, sono qui, lo faccio anche per lavoro.

  • Super Sposa

    Settembre 2012

    Viterbo

    Claudia ,

    Gaia, lo leggo ora, mi era sfuggito...quoto Nusja....la trafila a volte è lunghissima e complicata....ogni caso è sempre a sè, ma almeno un vademecum con cui poter andare presso il proprio comune e sapere la trafila è importantissimo.

    Mi permetto solo di aggiungere che , mentre per cittadini Ue l'atto trasmesso dal consolato al comune è già tradotto, in Inghilterra l'atto di nascita deve essere trasmesso attraverso il Foreign Office per la "postilla" ovvero la traduzione ufficiale del contenuto....senza di quello un certificato inglese non è valido per il consolato Italiano!!

    Un bacio a tutte le sposette straniere o che sposano uno straniero!!!!

Rispondi a questo topic

Articoli che ti potrebbero interessare

Altri articoli

Utenti esperte

Gruppi generali