Consigli per un viso splendente

  • Alessandra Sposa Precisa

    cfb_136943.jpg

    Ogni donna ha i suoi trucchi di bellezza che si riflettono nella cura del corpo in generale, dal viso, alle mani, ai piedi. Ma certamente ogni sposa desidera essere radiante nel giorno delle sue nozze, avere un viso bello e vellutato che faccia da contorno ai suoi sorrisi. Il trucco puó fare miracoli ma non basta. La pelle del viso è molto delicata ed é la più esposta ai fattori esterni: le aggrssioni climatiche, i raggi solari, l’inquinamento, lo stress favoriscono l’invecchiamento e lasciano segni evidenti già dai trenta anni. Sicuramente, non si può fermare lo scorrere del tempo ma sicuramente si può agire con una cura quotidiana del viso.

    I rituali di bellezza non vanno rimandati agli ultimi giorni prima delle nozze ma richiedono una dedizione costante per arrivare al giorno del sí con il viso pronto a riflettere la vostra gioia insieme al sorriso. Le principali azioni da perseguire per ottenere una pelle perfetta sono l’idratazione, il nutrimento e la protezione.

    Perché il vostro viso appaia luminoso e splendido:

    • innanzitutto é bene sapere che l’igiene facciale è fondamentale affinché creme e gel diano risultati: la pelle del viso è molto delicata, per questo è importante pulirla due volte al giorno
    • il nostro corpo é costituito per il 90% da acqua per cui l’idratazione é basilare. Bere due litri di acqua al giorno e seguire un’alimentazione sana basata principalmente su frutta e verdura migliora visibilmente la salute della pelle
    • luminosità e chiarezza sono favorire dalla microcircolazione. Effettuare brevi e delicati massaggi con la punta delle dita, attraverso movimenti circolari dal basso all’alto, vi aiuterá ad attivare le cellule.
    il tabacco è un grande nemico della pelle. E’ dimostrato che le toglie freschezza e luminosità.
    evitate le lunghe esposizioni al sole senza un’adeguata protezione: anche se il sole è fonte di vitamine, una esposizione prolungata e non protetta può provocare la comparsa di macchie e rughette, così come un rinsecchimento e un invecchiamento prematuro della pelle.
    • infine, é consigliabile una pulizia del viso da un’estetista esperta due settimane prima delle nozze insieme ad un trattamento facciale intensivo
    Se il viso é lo specchio dell’anima, non c’é dubbio che nel giorno delle nozze questo specchio debba essere splendido e trasmettere le emozioni profonde di gioia che traboccano dentro di voi!

  • 4 Risposte

  • Alessandra Sposa Precisa

    Certamente il profumo della Sposa dovrà essere fresco e delicato. Un'essenza fiorita, o agrumata d'estate, che sappia di pulito.

    In erboristeria si trovano molte acque profumate, essenze leggerissime, di molte varietà diverse, che potrebbero essere perfette, ma per chi proprio non può rinunciare al profumo, ne segnalo anzitutto due che a me piacciono moltissimo. Non troppo conosciuti non vi faranno cadere nel banale, entrambi freschi e molto particolari allo stesso tempo, in special modo il primo, che personalmente giudico uno dei profumi non di produzione seriale e banale, ma dotato di personalità ed eleganza, molto fresco e dolce. Questi due profumi sono Eclat d'Arpege e Jeanne Le Rose entrambi di Lanvin. Un'altro profumo che posso segnalare è Lisy by Chloé, una versione più leggera del seducente Chloé, profumo fresco con tracce di rosa e leggermente talcato, per una Sposa eterea e romantica. Charme di La Perla contiene note di bergamotto, fiori di loto, rosa e gelsomino.

  • Alessandra Sposa Precisa

    ...anche il profumo....

    Un aspetto forse sottovalutato ma da non dimenticare è la scelta del profumo per il giorno delle nozze. Si puo optare per la propria fragranza preferita, quella che si usa sempre, come segno di riconoscimento, oppure preferire qualcosa di nuovo.

    Chi ha un profumo del cuore puo ‘indossarlo’ anche nel giorno del sì, chi invece non ha un profumo di riferimento, chi ama cambiare ha vasta scelta.

    Si deve tenere conto del periodo della cerimonia, della stagione. Per un matrimonio estivo preferire profumi freschi e e leggeri, in primavera profumazioni fiorite e delicate. Per la bella stagione ok afnche le fragranze acquatiche o le note freschi e verdi. Per l’Inverno l’ideale sono le fragranze calde ed ambrate anche con accenti speziati, per l’autunno accordi muschiati o aldeidati.

    Questi sono sono dei suggerimenti, la scelta, anche in questo caso, deve essere personale e anche legata al momento.

  • Alessandra Sposa Precisa

    Dieta, massaggi ma soprattutto trattamenti ad hoc per il viso che consentano di sfoggiare una pelle liscia e sana: il trucco poi può aiutare moltissimo ma vi consiglio di non sottovalutare la cura della pelle nei mesi antecedenti al matrimonio.

    Per prima cosa non può mancare la pulizia del viso: da effettuarsi in istituto ad intervalli regolari. Concordate con la vostra estetista gli appuntamenti per potere arrivare al giorno del matrimonio rilassate e perfette.

    Esistono poi tantissime cure extra che possono aiutare a risolvere i più comuni inestetismi. Anche tantissime beauty farm offrono pacchetti con sconti speciali dedicati alle future spose.

    Mai andare a letto truccate: utilizzate un detergente adatto alla vostra pelle e il tonico. Anche la crema deve essere specifica per ogni tipo di pelle: le creme migliori costano un po’ ma l’investimento varrà certamente lo sforzo.

    La mattina stessa invece un buon truccatore preparerà la vostra pelle sulla base del tipo, quindi tre lavorazioni diverse: una per pelli grasse, una per quelle miste e una per quelle secche. La prima si presenta come molto spessa e dai pori dilatati, quindi tende a lucidarsi facilmente. Si procederà in questo modo: prima, la si pulisce con del latte detergente; poi, con un batuffolo di cotone impregnato di tonico o alcolico o astringente, si toglie il sebo in eccesso; la si idrata con un fluido (non crema, così si asciuga prima) idratante, massaggiandolo bene sul viso e infine, si tampona con una velina, per asciugare bene la cute".

    Nel caso delle pelli miste, invece? "Di solito, questo tipo di pelle si presenta grassa al centro del viso, nella zona T (fronte, naso e mento) e secca ai lati. Qui il problema è cercare di uniformare le zone secche con quelle grasse, di modo che il fondotinta aderisca in modo omogeneo e non a chiazze. Il primo step è sempre quello di pulire la pelle con del latte detergente, poi passarla con del tonico dolce, per non inaridire ulteriormente le parti secche. Infine, con della crema idratante, andiamo a nutrire la pelle, ammorbidendo le parti secche e non esasperando quelle grasse. Ultimo passaggio, tamponarla sempre con una velina".

    Infine, le pelli secche…"In questo caso, la pelle tende a squamarsi e ad arrossirsi facilmente. Dopo averla trattata con il latte detergente e il tonico dolce, è bene fare un impacco o una maschera con una crema nutriente da notte. Dopo aver spalmato il viso con un abbondante strato di crema, lasciamola riposare per dieci minuti. Passato il tempo utile per permettere alla pelle di assorbire il nutrimento necessario, asportiamo il residuo in eccesso con il tonico e asciughiamo la pelle con la velina. In questo modo, avremo una pelle elastica e morbida, ma non unta".

    Meglio sempre lavorare sulle correzioni prima di applicare il fondotinta per fissare meglio il trucco. Ne esistono di tre tipi: quella per le occhiaie, quella per le borse e quella per i punti arrossati. Nei primi due casi, nonostante i problemi siano di opposta natura, si userà lo stesso procedimento, andando a lavorare sull'imperfezione con un correttore che richiami il colore naturale della pelle, per uniformarla con il resto del viso. Nel caso dei punti arrossati, invece, vanno lavorati con il verde. Come si fa? Si stempera sul dorso della mano il correttore usato per le borse e le occhiaie e lo si miscela con un po' di matita verde opaca per gli occhi. Dopodiché lo si applica solo sui punti rossi, sfumandolo bene. Sconsiglio i correttori verdi già esistenti in commercio, perché essendo molto fluidi, quando si applica il fondotinta, vengono via".

    E ora, si può applicare il fondotinta, giusto? "Ora sì! Mi raccomando di sceglierlo dello stesso colore della pelle, per un effetto naturale. Come già detto la scorsa volta, per le pelli grasse consiglio un prodotto a base alcolica, per quelle secche uno più cremoso, mentre per quelle miste, uno liquido per farlo asciugare prima e bene, ma non a base alcolica. Per stenderlo, è bene sempre usare una spugnetta in lattice, avendo cura di tamponarlo sulla cute e non strofinandolo, per non togliere le correzioni già effettuate".

    E per dare un po' di volume, di tono alla pelle, come possiamo fare? "Potete applicare direttamente sul fondotinta un po' di fard in crema sugli zigomi, dove di solito la cute si arrossa, per donare un po' di effetto naturale. Ma non dimenticatevi alla fine di fissare il tutto con della cipria in polvere, trasparente e non perlata, per asciugare sia fondotinta che fard e per compattare il risultato".

  • Noire Sposa Master

    Io temo sempre per il mio viso..... è imprevedibile! Per esempio in questo periodo sono fortunata, non ho rossori nè brufoli e non mi serve nemmeno il fondotinta... giusto un po' di cipria per opacizzare e un tocco di blush... Ma non sempre è così, tipo l'estate scorsa mi erano usciti un sacco di brufoletti, anche sottopelle che non se ne volevano andare... fortuna che l'omeopata dice che erano usciti perchè avevo iniziato a usare un rimedio omeopatico per le cistiti... infatti dopo un po' sono spariti, ma comunque a volte qualcuno ritorna, non molti, magari uno o due, ma se son grossi??????????????? Aiuto.... A me hanno consigliato anche trattamenti all'ossigeno e creme all'ossigeno, dicono che sono miracolose....

    Grazie per tutti questi consigli!|

Rispondi a questo topic

Utenti esperte

Gruppi generali